“I calciatori di Serie A si ammalano di Sla sei volte di più rispetto agli altri”

Uno studio condotto sugli Album Panini da due ricercatori dell’Istituto Mario Negri di Milano, e presentato a Philadelphia

“I calciatori di Serie A si ammalano di Sla sei volte di più rispetto agli altri”

Uno studio presentato a Philadelphia

La notizia la riporta un servizio dell’Ansa così titolato: “Sla, i calciatori rischiano 6 volte di più ma ancora ignote le cause. La conferma in uno studio epidemiologico che ha utilizzato un database particolare: la collezione delle figurine Panini”. La Sla è la Sclerosi laterale amiotrofica, una rara malattia neurodegenerativa che colpisce i motoneuroni del sistema nervoso centrale. I malati perdono gradualmente il controllo di diverse funzioni vitali, come camminare, respirare, deglutire e parlare. Ha colpito, tra gli altri, Borgonovo, Signorini, Lombardi.

Si tratta di uno studio che è stato presentato a Philadelphia, al meeting annuale dell’American Academy of Neurology, condotto da Ettore Beghi ed Elisabetta Pupillo, ricercatori dell’Istituto Mario Negri di Milano, in collaborazione con Letizia Mazzini dell’Ospedale universitario di Novara e Nicola Vanacore dell’ Istituto Superiore di Sanità.

Una ricerca effettuata grazie agli album calciatori Panini. Nel periodo considerato dallo studio – ovvero dal 1959-1960 fino al 1999-2000 – “sono stati accertati 32 casi di Sla”. In generale i calciatori sono colpiti due volte di più rispetto al resto della popolazione; il dato sale a sei volte di più in Serie A.

Non solo, tra i calciatori la Sla compare prima: a 43,3 anni contro l’età media italiana di 65,2.

ilnapolista © riproduzione riservata