Repubblica: «Il Comune al Napoli: “paga o niente stadio”»

Nota ufficiale della dirigente al club per il pagamento degli arretrati e la firma della nuova convenzione. Contenzioso sui biglietti omaggio alle scuole

Repubblica: «Il Comune al Napoli: “paga o niente stadio”»

Arretrati per quattro milioni

“Se non paghi, non possiamo più concederti lo stadio”. È l’ultimatum che il Comune ha inviato l’11 gennaio al presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis. Un invito firmato dal dirigente dello sport Gerarda Vaccaro che contiene una richiesta economica precisa: 4 milioni per le stagioni 2016/ 2017 e 2017/ 2018.

Repubblica Napoli svela oggi la nota inviata dall’amministrazione comunale al Calcio Napoli. Nota in cui si chiede a De Laurentiis di «indicare una data tra il 14 gennaio e il 24 per procedere alla sottoscrizione della convenzione»

“«Non sfuggirà che il soddisfacimento di quanto richiesto rappresenta l’unica circostanza capace di poter garantire, per le prossime stagioni, la disponibilità del Comune a concedere l’uso dell’impianto»”.

Secondo il consigliere Nino Simeone, ai 4 milioni vanno aggiunti i due dovuti per la stagione 2015/ 2016.

Il Napoli sostiene invece di aver anticipato molte spese negli ultimi dieci anni, a partire dai tornelli.

Auricchio alla Filmauro

Venerdì scorso il capo di gabinetto Auricchio era negli uffici della Filmauro.

Tra le spese da stornare, c’è un contenzioso per i biglietti omaggio destinati alle scuole. Una pretesa che la dirigente, nella lettera, definisce «di dubbia liceità». Ed è contestato, da parte del Napoli, anche il numero di steward. Che però il Comune ha aumentato  “dopo le dichiarazioni rese dal delegato del Napoli circa «il persistente stato di tensione esistente tra i tifosi partenopei e la presidenza del Calcio Napoli»”.

La nuova bozza di convenzione proposta al Napoli, è quinquennale: dal primo luglio 2018 al 30 giugno 2023. Canone di 850 mila euro l’anno, a fronte dei 651 mila previsti dalla precedente.

ilnapolista © riproduzione riservata