“Malessere Cavani”: L’Equipe e i tormenti di Edinson col Psg

Domenica è finito di nuovo in panchina, come a Napoli. Tuchel sdrammatizza ma Edinson non si sente considerato come vorrebbe e pensa al futuro

“Malessere Cavani”: L’Equipe e i tormenti di Edinson col Psg

La panchina a Bordeaux

Il malessere Cavani, un’altra volta. Domenica a Bordeaux, dove il Psg ha pareggiato la prima partita del campionato, Edinson è rimasto in panchina per tutti i novanta minuti. Sono ormai ciclici i periodi di crisi di Edinson Cavani al Psg. Non si tratta di problemi sportivi, Cavani è l’attaccante che segnato più reti nella storia del club. Ma il suo umore non è più quello di una volta. Continua a sentirsi non considerato, o comunque non quanto secondo lui meriterebbe. Gli argomenti sono più o meno sempre i soliti: la freddezza col clan brasiliano (Thiago Silva, Neymar, Dani Alves, Marquinhos) che impera nello spogliatoio parigino, lo scarso feeling là davanti con Neymar e Mbappé. L’Equipe scrive che non è raro vederlo per lunghi tratti delle partite senza calciare mai il pallone. Come ad esempio è accaduto nel match vinto contro il Liverpool, in Champions. Le sue statistiche, di conseguenza, sono meno scintillanti rispetto a quelle degli anni scorsi.

Deciderà il suo futuro in primavera

L’allenatore – Tuchel – prova a sdrammatizzare, ricorda che Cavani è reduce dal Mondiale e soprattutto è reduce da un infortunio patito al Mondiale. E quindi di conseguenza deve essere impiegato con moderazione. Ha spiegato così la sua panchina a Bordeaux. In realtà è partito dalla panchina a Napoli, in Champions. L’Equipe riporta le parole del tecnico del Psg: «Edi ha subito un infortunio quest’estate, ha cominciato più tardi con la squadra e talvolta è necessario riposare. Ma i giocatori dimenticano sempre questi aspetti».

Per quanto riguarda il futuro, L’Equipe ricorda che lui ha un contratto principesco col Psg, che soltanto la Cina potrebbe offrirgli le stesse somme ma al momento Edinson sembra escludere il campionato asiatico. Il quotidiano francese scrive che l’uruguayano aspetterà la primavera per decidere il suo futuro.

ilnapolista © riproduzione riservata