Crosetti: “Il Napoli con Sarri era un’altra cosa”

Su Repubblica: “Il guaio del Napoli sono i due tiri in porta nel primo tempo, e pochissima voglia di vincere. Prima c’erano gioco, e vortice, ed elettricità“

Crosetti: “Il Napoli con Sarri era un’altra cosa”

C’erano gioco ed elettricità

Maurizio Crosetti fa il punto del campionato su Repubblica e scrive che di fatto si può considerare quasi finito:

“Il Napoli non riesce a battere l’ultima in classifica che da ultima non gioca davvero: il Chievo aggiustato dal meccanico Di Carlo, un po’ come l’Udinese che ha chiamato l’idraulico Nicola e l’Empoli rinato con il montatore Iachini. Il buon artigianato italiano della panchina. Il guaio del Napoli (meno 8) sono i due tiri in porta nel primo tempo, e pochissima voglia di vincere. Quasi un torpore rassegnato. Ridestarsi tardi non produce niente. Ancelotti cambia e rigira, sostituisce i polsini alle camicie e rammenda i calzini ma sia detto senza offesa, con Sarri era un’altra cosa. C’erano gioco, e vortice, ed elettricità. Però neppure un più formidabile Napoli umano potrebbe qualcosa contro i venusiani bianconeri”.

ilnapolista © riproduzione riservata