Roma, ecco il bilancio 2018: rosso di 25 milioni, ricavi a 320

Nonostante i 98 milioni di introiti dalla Champions e le plusvalenze, la Roma non ha ancora raggiunto il pareggio di bilancio.

Roma, ecco il bilancio 2018: rosso di 25 milioni, ricavi a 320

Il disavanzo, nonostante le semifinali di Champions League

La Roma ha approvato e pubblicato il bilancio relativo alla stagione 2017/2018. Nonostante il raggiungimento della semifinale di Champions League, i conti dei giallorossi non tornano: l’esercizio si chiude in perdita di 25 milioni. È in netto miglioramento rispetto al 2017 (-42 milioni), ma il pareggio è ancora lontano.

Per quanto riguarda il fatturato, la Roma tocca quota 320 milioni di euro. Il dato è in crescita rispetto a un anno fa (278 milioni). Merito del percorso europeo, ma anche delle plusvalenze. Il cammino in Champions League ha portato ricavi per 98,4 milioni di euro complessivi, una cifra enorme rispetto ai 32 milioni di euro a giugno del 2017. La Roma era stata eliminata dal Porto nel preliminare di agosto e aveva quindi disputato l’Europa League. Per quanto riguarda invece le plusvalenze, la Roma ha incassato 63,5 milioni di euro. I giocatori ceduti e contabilizzati nel bilancio sono Emerson Palmieri, Nainggolan, Mario Rui, Skorupski e Tumminello. Gli introiti per la cessione di Alisson saranno contabilizzati nel prossimo esercizio. Sotto, da Calcio&Finanza, il rendiconto del fatturato (al netto delle plusvalenze).

Per i costi, invece, l’incidenza maggiore è quella riguardante le spese per il personale: 158 milioni. La seconda voce più onerosa è quella dei servizi, che riguarda anche cle onsulenze tecnico-sportive relative a prestazioni professionali rese da consulenti nell’ambito dei contratti di prestazione sportiva sottoscritti dai tesserati (47 milioni di euro).

ilnapolista © riproduzione riservata