Rog: «Mi sento coinvolto, Ancelotti dà fiducia a tutti e trasmette serenità»

L’intervista di Marko Rog: «Il gruppo è molto unito, ho compreso la mancata convocazione ai Mondiali: non giocavo mai».

Rog: «Mi sento coinvolto, Ancelotti dà fiducia a tutti e trasmette serenità»

L’intervista a Radio Kiss Kiss Napoli

Marko Rog intervistato da Radio Kiss Kiss Napoli. I lcentrocampista croato parla della partita col Psg, delle sensazioni in merito a questa nuova stagione. Ecco le sue dichiarazioni più significative: «Peccato per il match di Parigi, il gol all’ultimo secondo ci ha tolto tre punti che meritavamo. Siamo dispiaciuti, ma vogliamo continuare così. Abbiamo tanta autostima, crediamo nel match di ritorno, vogliamo fare una grande prestazione».

Sul turn over di Ancelotti: «Sono completamente coinvolto, gioco di più e spero di continuare a fare bene quando mi viene data una possibilità. Il mister dà fiducia a tutti, ci trasmette serenità, si possono imparare tante cose da lui. Il gruppo è molto unito, siamo da tanto tempo insieme e ci confrontiamo molto. La persona con cui parlo di più è Zielinski, anche con Maksimovic c’è un bel dialogo».

Rog, il cambio di modulo e il match con la Roma: «Stiamo facendo bene, comprendiamo i nuovi movimenti. Domenica dobbiamo stare attenti, l’anno scorso abbiamo perso. Ora però siamo cresciuti come squadra».

La mancata convocazione al Mondiale: «Ci sono rimasto male, ma comprendo il ct. Non giocavo mai con il Napoli, quindi la mia assenza era giusta. Per la Croazia la finale persa è stata comunque un grande risultato».

ilnapolista © riproduzione riservata