La Gazzetta e la suggestione Piatek-Napoli, ma servono 60 milioni

Secondo la rosea, il Napoli ha manifestato il suo interesse per Piatek: prima offerta da 25 milioni per segnare il territorio, su di lui c’è anche la Juve.

La Gazzetta e la suggestione Piatek-Napoli, ma servono 60 milioni

Manifestazioni di interesse

Sosta di campionato, riparte il calciomercato. Nelle ricostruzioni riferite ai possibili colpi del Napoli, il nome forte è quello di Piatek, centravanti del Genoa e capocannoniere del campionato di Serie A. Secondo quanto riportato dalla Gazzetta, il Genoa avrebbe risposto alle manifestazioni di interesse del club partenopeo con una richiesta molto alta: 60 milioni di euro, necessari per «superare la concorrenza della Juventus».

Sempre secondo la rosea, De Laurentiis e Giuntoli sarebbero i principali sponsor dell’attaccante polacco, che si inserirebbe perfettamente nella mini colonia formata da Milik e Zielinski. Solo che, oltre alla Juventus, c’è «tanta concorrenza» per l’attaccante del Genoa, chiamato a confermarsi dopo l’inizio sprint. I contatti con il Napoli «ci sono stati, per un abbozzo di trattativa partito da una prima offerta  di 25 milioni. Preziosi, però, ne chiede 60».

L’idea sarebbe quella di affiancare Piatek a Milik, visto che «Mertens ha superato i trent’anni e ogni estate potrebbe essere buona peri saluti. Inoltre, Piatek ha un altra caratteristica, a parte le sue doti tecniche, che lo rende molto appetibile per De Laurentiis: l’ingaggio è contenuto, specie per una punta del valore del polacco, ed il Napoli sa perfettamente quanto sarebbe difficile trovare in giro un goleador con uno stipendio che rientri nei parametri del club azzurro».

Last but not least: il rapporto positivo tra il Napoli e gli agenti del calciatore. Sono gli stessi di Bereszynski, terzino della Samp accostato al Napoli in estate. Il pezzo si conclude così: «Anche tra Preziosi e De Laurentiis, da un po’ di tempo, le cose vanno decisamente meglio rispetto al passato. Anzi, dopo tutta una serie di affari saltati anche all’ultimo momento (su tutti il trasferimento di Criscito in azzurro), la trattativa Pavoletti è finita con un tutti felici e contenti. Che potrebbe ora replicarsi».

ilnapolista © riproduzione riservata