VIDEO – Fiorentina-Atalanta, il rigore su Chiesa e l’inutilità del “nuovo” Var

Fischio inesistente a Toloi, Chiesa si tuffa e l’arbitro Valeri non va nemmeno a consultare il Var. Il problema sta nell’utilizzo della tecnologia.

VIDEO – Fiorentina-Atalanta, il rigore su Chiesa e l’inutilità del “nuovo” Var

Polemiche infinite

Il fallo fischiato da Valeri è del tutto inventato. È l’episodio decisivo di Fiorentina-Atalanta, Chiesa “messo giù” da Toloi e l’arbitro indica il dischetto. Il problema non è tanto questo, ci mancherebbe. Il problema è che in teoria ci sarebbe il Var che potrebbe correggere il direttore di gara. Solo che non succede niente. Questo è il punto: questo nuovo Var è inutile.

Tantissime, inevitabili polemiche dopo questo episodio. Nel finale, grandi discussioni tra Gasperini a Pioli. Insomma, al di là della posizioni iniziali, l’incidenza del Var secondo il suo nuovo utilizzo è praticamente nulla. Questo episodio, nello scorso campionato, sarebbe stato rivisto dall’arbitro e sarebbe stato impossibile non rilevare l’errore di valutazione e la simulazione nettissima di Chiesa, che accentua in maniera netta la caduta, “inventandosi” uno sgambetto che non c’è. In questo modo, la discrezionalità dell’arbitro nell’utilizzare lo strumento tecnologico rende inutile la presenza di quest’ultimo. Lo depotenzia, con quella definizione di “chiaro ed evidente errore” che in questo caso sarebbe stata perfettamente aderente alla realtà. Invece, è rimasta chiusa nella dimensione dell’ipotesi. Continua il lavoro di preservazione della specie da parte della classe arbitrale. Noi ne abbiamo parlato qui, con Massimilano Gallo, qualche tempo fa.

Poi, c’è il discorso delle “lamentele”. La Fiorentina viene da una partita “negativa” dal punto di vista arbitrale, in casa dell’Inter. Resta forte il puzzo della compensazione, ma il vero problema riguarda percezione e utilizzo del Var. Anzi, la “nuova” dimensione del supporto tecnologico agli arbitri.

ilnapolista © riproduzione riservata