Gazzetta: la Lega Serie B insiste, calendari lunedì a 19 squadre

I club insistono per la riduzione, l’ad del Catania Lo Monaco (uno dei club ripescabili) parla di «golpe». E parla di una “mente” in Serie A.

Gazzetta: la Lega Serie B insiste, calendari lunedì a 19 squadre

Lo strappo

Milano chiama, Roma (non) risponde. È questo il senso dell’articolo pubblicato oggi dalla Gazzetta dello Sport, che racconta lo strappo in corso per quanto riguarda la Lega Serie B. Che tira e preme per far partire il campionato a 19 squadre, bloccando i ripescaggi e quindi cancellando le caselle occupate lo scorso anno da Bari, Avellino e Cesena (società fallite, nel frattempo). Dall’altra c’è la Federcalcio, che ieri si era spostata sul fronte possibilista, mentre oggi è costretta a fare i conti con le difficoltà imposte dal regolamento.

La Gazzetta spiega che la direzione presa è quella di un torneo a 19 squadre, con tanto di data già fissata per il sorteggio e la pubblicazione dei calendari: la Lega Serie B insiste per lunedì, ma ci sono ancora troppi interrogativi. Dal canto suo, la Federcalcio ha risposto con un rimando al comunicato del 3 agosto scorso, in cui il commissario Fabbricini confermava il format a 22 squadre. Una mossa che cozzerebbe, invece, con un silenzio-assenso. In questo momento, si va verso la creazione di un campionato sub-judice.

Le reazioni

Ieri si era parlato di una conferenza stampa congiunta per tutti i club “ripescabili”, che chiedevano il rispetto del format e quindi delle regole. Alla fine, la Gazzetta racconta come solo Pietro Lo Monaco, ad del Catania, abbia deciso di passare all’attacco diretto. Parole forti, per il dirigente etneo: «Siamo di fronte a un autentico golpe per la Serie B, in barba a tutte le regole». Sempre secondo la rosea, Lo Monaco avrebbe spiegato come la mente dell’operazione sia da andare a cercare in Serie A, un riferimento chiaro ma mai esplicito a Claudio Lotito. La guerra di posizione è solo all’inizio.

ilnapolista © riproduzione riservata