Decaro (sindaco Bari): «De Laurentiis ha un carattere complicato, spero possa far pace con De Magistris»

Al Corrmezz: «È solido e competente. Mi sono alzato in segno di dissenso quando ha attaccato de Magistri. Biglietti omaggio? Io non ho mai chiesto abbonamenti».

Decaro (sindaco Bari): «De Laurentiis ha un carattere complicato, spero possa far pace con De Magistris»

L’intervista al Corriere del Mezzogiorno

Antonio Decaro racconta la sua nuova convivenza barese con Aurelio De Laurentiis, con un’intervista rilasciata al Corriere del Mezzogiorno. Il primo cittadino del capoluogo pugliese racconta i primi contatti con il presidente del Napoli, ma anche alcuni aneddoti su diverbi anche recentissimi. Si parte dalla figura di De Magistris: «È un buon sindaco, il mio vice all’Anci. Io l’ho sempre difeso, e con me non ha mai parlato male di De Laurentiis. Anzi Luigi me lo ha descritto come un imprenditore che raggiunge sempre i suoi obiettivi (concetto che espresse anche nell’intervista concessa al Napolista, ndr). Magari a Bari, davanti a un piatto di orecchiette, potrebbero anche far pace».

Anche Decaro litiga con De Laurentiis. L’ultimo episodio risale a «martedì scorso, prima della conferenza stampa al San Nicola. Avevamo avuto poco prima un diverbio per la gestione dello stadio. E, quando davanti ai giornalisti ha cominciato a parlare di de Magistris, mi sono alzato in segno di dissenso».

Le parole sul San Nicola

Decaro commenta le dichiarazioni di De Laurentiis sullo stadio di Bari: «Mi fa piacere che abbia elogiato lo stadio San Nicola. Noi, anche con la società che poi è fallita, abbiamo sempre curato la manutenzione ordinaria e straordinaria. Ma nessun confronto con la situazione del San Paolo di Napoli di cui so poco. De Magistris non mi ha mai parlato di questa situazione. Sono consapevole che De Laurentiis abbia un carattere complicato, ma è un professionista serio che ha solidità economica. E poi ha grande competenza imprenditoriale nel calcio. Tutto ciò mi fa ben sperare, a me interessa solo questo. La questione dei biglietti omaggio? Non so, ma di certo io non ho mai chiesto abbonamenti».

La sfida del sud con l’asse Bari-Napoli: società con gestioni diverse, a parte i vivai? «Il presidente del Bari sarà Luigi, ma dietro c’è sempre suo padre. De Laurentiis, però, non ha alcuna intenzione di disimpegnarsi dal Napoli. La rivalità tra i tifosi? Esiste, l’importante è che resti negli sfottò e non trascenda mai in tafferugli. A Bari non accade da tempo».

ilnapolista © riproduzione riservata