A Dimaro, il Napoli ha (ri)scoperto il sinistro su punizione di Mario Rui

Il gol di Cagliari nella scorsa stagione, ora a Dimaro un’esercitazione sulle palle inattive in cui Mario Rui è stato il più preciso.

A Dimaro, il Napoli ha (ri)scoperto il sinistro su punizione di Mario Rui

Cagliari, 26 febbraio 2018

Allo stadio Sardegna Arena, il Napoli è in vantaggio per 4-0 al minuto numero 90. Calcio di punizione leggermente spostato sulla destra, a circa 22-23 metri dalla linea di porta. Sul pallone, Mário Rui Silva Duarte. Sinistro perfetto, palla sopra la barriera e poi in rete. Il portiere del Cagliari resta fermo, fulminato da una conclusione perfetta. Questa:

Cinque mesi e un giorno dopo, piove su Dimaro Folgarida. Alla fine di un allenamento un po’ così, poco tattico, caratterizzato da una strana partita di pallamano (senza palleggio obbligatorio), Ancelotti si diverte e fa divertire il pubblico. Gara di calci di punizione. Ci provano, in alternanza, tutti i tiratori della rosa. Due file, i destrorsi e i mancini. All’improvviso, ecco Mario Rui Silva Duarte. Sinistro sopra la barriera, gol. Come contro il Cagliari, solo che questa volta c’è Marfella i porta. Chi riesce a segnare si guadagna il diritto a riprovare subito. Mario Rui tira di nuovo, ed è un altro tiro perfetto. Forse troppo. Palla sul palo.

Una qualità

Alla fine della gara, Mario Rui è quello che ha segnato di più. Il più preciso, il più continuo. Possiamo contare quattro-cinque gol, non abbiamo contato con precisione, l’atmosfera divertita e divertente della gara ci ha coinvolto, ha preso anche noi. Però, accanto a Ounas e Milik (gol anche per loro) abbiamo (ri)scoperto la grande qualità di calcio di Mario Rui. Qualcuno, in tribuna, ha scomodato addirittura Roberto Carlos. Solo che parliamo di terzini diversi, anche di tiratori diversi. Il brasiliano calciava di potenza, Mario Rui va di precisione, di tecnica. Conclusioni differenti, spettacolari in maniera differente. Però efficaci, evidentemente.

È stata la cosa che ci ha colpito di più di questo pomeriggio, il ritiro vero è praticamente finito. Ancelotti ha ultimato la messa a punto del sistema tattico, ora si va di inerzia verso le ultime amichevoli. La gara delle punizioni rientra in questo finale soft. Mario Rui è il miglior sinistro della rosa, da fermo. Può sembrare una sorpresa, non lo è. Remember Cagliari. Ricorderete anche di Dimaro, quando capiterà la prima punizione buona durante la stagione, spostata sulla destra, e Mario Rui sarà in campo. E tirerà.  E tirerà bene, magari non farà gol. Ma tirerà bene, perché lo sa fare.

ilnapolista © riproduzione riservata
  1. Io ero seduto proprio dietro quella porta. Grande Mario !!!

Comments are closed.