Paolo Ziliani sposa la linea Napolista: «Higuain? 100 milioni buttati»

L’ex giornalista Mediaset commenta con severità le voci di una possibile cessione di Higuain a fine stagione. Il Napolista fu tra gli unici a considerare un affare la sua partenza.

Paolo Ziliani sposa la linea Napolista: «Higuain? 100 milioni buttati»

Il possibile addio

La notizia (indiscrezione, ovviamente) di mercato del giorno è il possibile addio di Higuain alla Juventus. Fonte Mediaset, è ancora e solo una suggestione ma nasce dal sovraffollamento dei bianconeri in attacco. E dalla voglia di riportare Morata in bianconero, che spingerebbe a fare un sacrificio importante scegliendo tra il Pipita e Dybala. Pare che il club bianconero sia orientato a cedere il Pipita, acquistato nell’estate 2016 dal Napoli per 90 milioni di euro. Da Twitter, ecco la reazione di Paolo Ziliani. Che, pur esagerando su alcuni punti – ne parleremo tra poco -, sposa in pieno la linea del Napolista. Noi siamo stati tra i pochissimi a sottolineare come l’investimento della Juventus potesse rappresentare un affare per le casse del Napoli. E lo abbiamo fatto per primi, praticamente. Sotto, il tweet dell’ex giornalista Mediaset.

Da Pipita Pippita

L’abbiamo scritto sopra, il commento di Ziliani calca un po’ su alcuni punti. Di certo, viene da dire, l’acquisto di Higuain non ha spostato più di tanto gli equilibri del calcio italiano: la Juventus è al quarto double consecutivo scudetto-Coppa Italia, il secondo con Higuain in campo. L’argentino non c’era nel 2015 e nel 2016, quindi il suo arrivo ha permesso ai bianconeri – numeri alla mano – di confermare più che di aumentare il numero dei successi. Stessa storia anche per la Champions League: finale persa nel 2015 (con Tevez e Morata in attacco), finale persa nel 2017 (con il Pipita, Dybala e Mandzukic in campo contemporaneamente). E un’incidenza minima del centravanti argentino nel percorso quasi perfetto dello scorso anno, ottimo ma non eccellente in questa stagione.

Insomma, i 55 gol segnati in due stagioni hanno confermato un predominio interno che la Juventus aveva toccato anche con Llorente, Tevez, Morata. Certo, ci sono state delle reti decisive (in tre occasioni Higuain ha fatto la differenza proprio contro la sua ex squadra), ma intanto il Napoli è cresciuto per punti fatti e per ambizioni da primato. Fino ad andare a vincere in casa della stessa Juventus, azzerando completamente il complesso-Higuain. Fino a contendere davvero lo scudetto ai bianconeri, fino agli ultimissimi atti di una stagione che sta volgendo al termine – tra l’altro con una coda arbitrale decisamente polemica.

Insomma, i 90 milioni investiti dalla Juventus non hanno avuto grossi riscontri pratici. Higuain viaggia verso i 31 anni, è ancora un atleta integro e determinante per la Serie A, ma l’idea che il suo acquisto possa essere rimesso in discussione sul mercato comincia a fare capolino. Nel frattempo, sono successe tante cose. La Juventus ha continuato a vincere, ma non è andata oltre quanto aveva già vinto in passato. Non è arrivata alla Champions, ovvero l’obiettivo dichiarato con l’acquisto di Higuain. Uno smacco, soprattutto se sei una squadra per cui vincere è l’unica cosa che conta.

ilnapolista © riproduzione riservata