Il Napoli Basket torna in serie B

Soli sei punti in stagione. Nemmeno il ripescaggio ai play-out è servito a qualcosa. Un disastro a livello dirigenziale, col prematuro esonero di Ponticiello

Il Napoli Basket torna in serie B

Per coach Bartocci un successo in diciannove gare

Il Cuore Basket Napoli torna mestamente in Serie B dopo un anno disastroso. È finita l’agonia della compagine partenopea che ha fallito al primo anno nel ritorno nella massima serie. Un’annata partita con alti e bassi che però sembrava aver trovato la sua chiave di svolta con due successi di fila in quattro partite, riportando entusiasmo e fiducia ma clamorosamente fu esonerato coach Francesco Ponticiello autore del miracolo, insieme a Pino Corvo, del “triplete” della scorsa stagione.

Dopo il sollevamento dall’incarico da parte del presidente Ruggiero ai danni del coach di Sant’Antimo, la scelta di affidare la panchina ad Aldo Russo per poi cambiarlo successivamente per Bartocci il quale ha ottenuto un solo successo in diciannove gare ma è stato lasciato inspiegabilmente al suo posto. Inoltre si è assistito ad un’escalation di addii, da Maggio a Sorrentino, da Nilkolic a Vucic, a Basabe e Carter una confusione biblica che ha portato a soli 6 punti conquistati in regular season.

Sconfitto da Piacenza e da Roseto

Tuttavia grazie alla squalifica della Viola Reggio Calabria, il Cuore Basket Napoli ha ottenuto i playout a tavolino ma ha fallito anche questi perdendo con un secco 2-0 contro Piacenza e un ulteriore 2-0 con Roseto quest’ultima non proprio una compagine irresistibile. Napoli è stata abbandonata dagli dei del basket o semplicemente si è mostrata, a livello dirigenziale, non all’altezza della categoria ed incoerente nelle scelte tecniche.

L’esonero di Ponticiello, che aveva rimesso in carreggiata la squadra rialzandola fino al meno due dalla linea salvezza, per una sciagurata soluzione Bartocci (al quale è stato affidato il duo Turner-Thomas decisamente top per la categoria) è stato l’inizio del tracollo. Il coach casertano non è riuscito in diciannove gare a fare meglio del suo predecessore, ad avviare quel processo di svolta tanto sperato dalla piazza anzi si è assistito ad una lenta involuzione che ha portato alla deriva e ad una kafkiana e continua ricerca di alibi e colpevoli. Insomma il Napoli basket ritorna in serie B ed ha bruciato in meno di dodici mesi la meravigliosa favola a spicchi partenopea.

ilnapolista © riproduzione riservata