Sergio Ramos su Salah, un’intimidazione che ha deciso la Champions

Sergio Ramos trascina a terra il fantasista egiziano del Liverpool, lo costringe a uscire dalla finale e mette a rischio la sua partecipazione al Mondiale.

Sergio Ramos su Salah, un’intimidazione che ha deciso la Champions

Diverse interpretazioni

Cominciamo coi dati di fatto, che quelli sono necessariamente non impolverati: l’uscita di Mohamed Salah è stata decisiva per la vittoria del Real Madrid. È una questione di qualità, semplicemente. Se in campo ci sono due squadre con una certa distanza in termini di valore assoluto, e quella meno forte perde il suo miglior giocatore, diciamo che il risultato finisce per essere quantomeno influenzato. Se non indirizzato in maniera decisiva. Nella ripresa, il Liverpool senza Salah è stata una squadra incisiva solo a sprazzi, e solo con gli sprazzi di Mané. Il Real Madrid ha sempre provato a controllare il gioco, e la mancanza di una variabile tecnica ed emotiva come Salah ha finito per agevolare questo atteggiamento.

Detto questo – al netto della serataccia del portiere Karius – c’è da dire qualcosa sul fallo di Sergio Ramos. Un intervento sul quale esistono diverse interpretazioni. Luca Marelli, ex arbitro e divulgatore social del regolamento, ha spiegato come per lui Ramos ha commesso «un fallo normale, neanche da giallo». Una lettura di tipo assolutoria, che intercetta la mancata volontarietà di “provocare” l’infortunio alla spalla del fantasista egiziano. Per la Gazzetta, invece, si tratta di «un intervento scorretto sfuggito all’arbitro Mazic»; Repubblica alza il tiro e racconta di come Ramos abbia «trascinato Salah a terra con una mossa di judo, sganasciandogli la spalla sinistra e uccidendo i suoi sogni».

Scongiurare le intimidazioni

Insomma, non c’è certezza trasversale in merito a un episodio dubbio. Di certo resta la sgradevolezza per un intervento al limite del regolamento aiutata dalla sorte. Nella nostra lettura, Ramos tiene il braccio di Salah in maniera scorretta, diciamo anche antisportiva. L’infortunio è forse casuale, ma nasce da una trattenuta dolosa, e quindi Ramos sarebbe stato da punire con una sanzione disciplinare al di là dei danni riportati da Salah (si parla di una possibile infrazione alla clavicola, Klopp ha definito «sesrio» l’incidente).

Sarebbe stato un segnale (coraggioso). Un modo per scongiurare condotte di gioco fallose e/o intimidatorie, furberie che non fanno onore alla bellezza dello sport ai massimi livelli. E che finiscono per cancellare un sogno e mezzo, in questo caso: Salah, infatti, aspetta i risultati degli esami strumentali per capire se potrà partecipare ai Mondiali. L’Egitto è assente alla kermesse iridata dal 1990, l’ex calciatore della Roma ha letteralmente trascinato i Faraoni in Russia. E ora, dopo essere stato trascinato a terra da Ramos, rischia di perdere la seconda occasione della sua vita.

ilnapolista © riproduzione riservata
  1. Questo Sergio Ramos, un vero fuorilegge dei campi di calcio, gode di una speciale immunità riguardo alle sue entrate killer. Ieri sera ha deciso la partita togliendo di mezzo Salah con un fallo perfido e cattivo ma tutti hanno fatto finta di niente. Ciò che infastidisce maggiormente in questo buttafuori sono la sua faccia di bronzo e la cordialità ipocrita che manifesta verso gli avversari, quando è sotto gli occhi dell’arbitro o delle telecamere. E’ veramente un Chiellini di caratura internazionale, ma probabilmente più subdolo dello juventino.

  2. Giulio Valerio Maggioriano 27 Maggio 2018, 16:53

    Fallo normalissimo, Salah è il primo che trattiene.

  3. Luciana Calienno 27 Maggio 2018, 15:56

    Per me è condotta violenta (rosso diretto) anche se non plateale;attanaglia volontariamente tra braccio e torace l’avanbraccio di uno in corsa ; molto pericoloso,cadendo Salah poteva anche spezzarsi il braccio destro. E’avvenuto tutto sotto gli occhi dell’arbitro che ha finto di non vedere (non ha fischiato nemmeno il fallo) per non dargli il rosso.

  4. michele o pazzo 27 Maggio 2018, 15:47

    Per me è fallo, ma non da espulsione.
    Ciò non toglie che ramos ha cazzimma che gli trasuda da ogni poro, è un calciatore cattivo, furbo e arrogante tanto quanto è forte.

  5. È un brutto fallo, da ammonizione, ma niente di più. Che poi abbia avuto conseguenze di quel genere è sfiga, purtroppo.

  6. Mah, per me Salah è stato semplicemente sfortunato.

  7. Scirocco Notturno 27 Maggio 2018, 13:29

    Premesso che ritengo Ramos un po un uomo di mmm a livello di falli, se si guarda bene la scena però si vede che è anche Salah che tiene il braccio ad uncino agganciando Ramos.
    Poi che nella caduta Ramos si tiri sotto il corpo il braccio di Salah è fur di dubbio, ma, ripeto, Salah ha avuto tempo di divincolarsi, ma non ci ha pensato proprio.
    Dispiace per Salah, speriamo si risolva velocemente.

  8. giancarlo percuoco 27 Maggio 2018, 12:09

    Sergio Ramos é il Chiellini di champions.

  9. Proiezione + leva articolare. Tutto regolare nel Judo.

  10. Abbiamo deciso di non fare più guerre. Vogliamo cancellare anche l’istinto animale dell’uomo della sopraffazione sugli altri uomini? Nella vita vince sempre quello che si dimostra più forte. Torniamo a fare la guerra e vedrete che il calcio diventerà uno sport corretto e pulito.

    • Gennaro Russo 27 Maggio 2018, 13:44

      Se non te ne sei ancora accorto, il mondo è pieno di guerre (quelle che esistono fuori dal vecchio continente ,ovviamente) che i media raccontano, ma non abbastanza.

  11. Quell’intervento è orribile, poteva spezzargli il braccio. Spero gli diano una qualche forma di punizione reale.

  12. Luigi Ricciardi 27 Maggio 2018, 11:16

    Però decidiamoci : se Allegri è bravo perché punta solo al risultato, se l’importante è essere vincenti in qualunque modo, in campo di Sergio Ramos ce ne vorrebbero 11.
    E il fallo era un semplice fallo di gioco.

    • Gennaro Russo 27 Maggio 2018, 13:46

      A me personalmente non importa molto che il Napoli non abbia vinto. Quindi l’importante NON è essere vincenti. Mi sono “arrecriato ” lo stesso,anche senza vincere lo scudo.FNS.

  13. Gonguviso Rapatavic 27 Maggio 2018, 10:56

    Ramos è probabilmente il centrale più forte del mondo, ma è di una scorrettezza unica, dai falli ai comportamenti antisportivi. Basti pensare alla sceneggiata che fece in finale l’anno scorso contro la Juventus facendo espellere Cuadrado. Li han gioito tutti però…

  14. Salgo Palazzi 27 Maggio 2018, 10:53

    È un fallo decisamente antisportivo. E Ramos non è nuovo, per usare un eufemismo, a questo tipo di atteggiamenti e contrasti. È un giocatore molto forte e furbo, ed effettivamente può sembrare un contatto quasi innocuo in diretta. Se non fosse che il braccio di Salah viene agganciato dallo spagnolo e il corpo di conseguenza ruota a dare una caduta scomposta.
    Ramos è un ottimo giocatore, che può però contare anche su una certa dose di impunità che lo rende ancora più forte, al netto della furbizia.
    Laddove Pepe si è sempre fatto notare per la durezza dei contrasti, è qui che Ramos è un passo avanti da sempre: è elegantissimo. Fa apparire mosse come questa (profondamente antisportive, è davvero un atto intimidatorio) normali contatti di gioco, quando la palla non l’ha cercata neanche per sbaglio, neanche vagamente.
    Questo è un tipo di contrasto estremamente fastidioso, pericoloso e ingiusto da ricevere

    • Hai ragione!

    • dino ricciardi 27 Maggio 2018, 17:02

      Di falli cosi c’è ne sono a migliaia ma era chiara l’intenzione dello spagnolo di fargli male perchè non gli ha lasciato il braccio imprigionandolo fino a terra.

      • Raffaele Sannino 27 Maggio 2018, 18:57

        I commentatori di wrestling ,definiscono la mossa di Ramos ” chiave articolare”.Serve per danneggiare spalla e braccio rendendo l’avversario meno pericoloso e,nei casi più gravi,costringerlo all’abbandono.

  15. Andava espulso

Comments are closed.