L’architetto Zavanella sul San Paolo: «50 milioni sono troppi, servirebbero altri 80 per rifarlo»

Gino Zavanella, architetto specializzato nella progettazione di impianti sportivi, è intervenuto in diretta a Radio Kiss Kiss Napoli: «Non credo che a De Laurentiis convenga un’operazione di questo tipo».

L’architetto Zavanella sul San Paolo: «50 milioni sono troppi, servirebbero altri 80 per rifarlo»

L’intervista a Radio Kiss Kiss Napoli

L’architetto Gino Zavanella torna a parlare dello stadio San Paolo. È stato uno dei progettisti dello Juventus Stadium, e recentemente si era espresso sulla possibilità di costruire un nuovo impianto a Melito. Al centro del suo intervento di oggi, in diretta a Radio Kiss Kiss Napoli, c’è stata la possibile vendita dello stadio di Fuorigrotta da parte del Comune di Napoli. Ieri, il sindaco De Magistris ha in qualche modo lanciato un segnale in a De Laurentiis, dicendo che un’offerta di almeno 50 milioni lo indurrebbe quantomeno a rivalutare il suo secco no alla cessione.

Secondo Zavanella, si tratterebbe di una cifra comunque esagerata: «50 milioni per il San Paolo? Troppi, anche perché la ristrutturazione costerebbe molto di più. Parliamo di una struttura che non è adatta al calcio e al Napoli, e che quindi dovrebbe essere praticamente rifatta da zero. Per renderla funzionale e moderna, servirebbe un investimento ulteriore di 80 milioni. Basterebbe pensare che la copertura va rifatta, che tutte le parti interne sono da ricostruire. Non credo che a De Laurentiis convenga un’operazione di questo tipo».

«Inoltre – spiega ancora Zavanella – l’idea di avvicinare le gradinate al campo porterebbe ad un aumento di prezzo importante. Il Napoli oggi ha una fama mondiale, come ai tempi di Maradona, e meriterebbe uno stadio sicuramente diverso. Vedremo se sarà possibile sviluppare un progetto o fissare un incontro con De Laurentiis nei prossimi giorni».

ilnapolista © riproduzione riservata
  1. Ripeto: vai Melito!

  2. comunque la si veda costruire uno stadio da un’altra parte della città o in periferia costerebbe il doppio se non di più. mediti adl, mediti….

  3. Se non fosse per il fatto che ci gioca il Napoli, il San Paolo varrebbe zero.
    Una struttura inutile per il resto….

  4. Raffaele Sannino 5 aprile 2018, 18:13

    Lo stadio delle alpi venne abbattuto e il terreno concesso a 0,50 cent il metro quadro,se l’amministrazione comunale di Napoli si adeguasse a quella di Torino, per quella cifra dovrebbe concedere una superficie di 100.000.000 di metri quadri.Praticamente tutta la città,ed ho detto tutto!

Comments are closed.