Il Telegraaf su Younes a Napoli: «Città povera, camorristi e scarso feeling con il club»

Il quotidiano olandese ricostruisce la breve avventura di Younes con il club partenopeo: «Si è arrabbiato per i diritti d’immagine e per lo scarso minutaggio promessogli da Sarri».

Il Telegraaf su Younes a Napoli: «Città povera, camorristi e scarso feeling con il club»

La ricostruzione

Prendete tutti i luoghi comuni su Napoli e sul Napoli, miscelate bene e avrete la storia di Younes nel capoluogo partenopeo. O meglio, la versione della breve avventura dell’esterno tedesco dell’Ajax raccontata dal Telegraaf, quotidiano olandese. Qui c’è l’articolo in lingua originale, noi vi offriamo la traduzione. In pratica, il trasferimento di Younes sarebbe saltato per tutta una serie di motivazioni varie e concatenate. Situazioni spiacevoli, secondo Younes, che si sono accavallate durante la sua visita in città.

Leggiamo: «Dopo le visite mediche a Roma, Younes è stato letteralmente stordito da una serie di circostanze. Intanto, avrebbe notato la povertà di Napoli e delle sue strade, e avrebbe avuto un incontro in auto con dei camorristi».

I problemi con il Napoli

A tutte queste sensazioni poco edificanti con la città, il Telegraaf aggiunge dettagli riferiti alle incomprensioni iniziali con tutte le componenti del Napoli, inteso come club. Leggiamo ancora: «Una volta parlato con De Laurentiis e Sarri, la situazione sarebbe precipitata in maniera definitiva. Secondo il contratto offerto dal Napoli, Younes avrebbe dovuto rinunciare a tutti i proventi dei suoi diritti d’immagine. Inoltre, Sarri gli avrebbe preannunciato un utilizzo più scarso rispetto a quanto prospettato in fase di approccio di mercato. In questo modo, la Coppa del Mondo sarebbe rimasta un miraggio per Younes. Che, arrabbiato con tutto e tutti, e sollecitato anche dall’interesse di Borussia Moechengladbach e Borussia Dortmund, avrebbe deciso di lasciare precipitosamente Napoli».

Insomma, c’è un po’ tutto in questa ricostruzione. Tutto quello che ci aspetteremmo di trovare, o meglio tutto quello che “si sa” sul Napoli e su Napoli. Tra l’altro, record assoluto, tutto condensato in pochissime ore di permanenza. È una versione che, pur essendo plausibile, non ci convince del tutto. Non fosse altro che per la personalità un po’ strana (eufemismo) dell’esterno tedesco. Che avrà avuto le sue buone ragioni per lasciare Napoli, ma che poi è tornato all’Ajax ed è stato sospeso dalla prima squadra per aver rifiutato una sostituzione, e poi messo in quarantena nella squadra riserve fino a fine stagione. Come dire: Napoli e il Napoli avranno di certo i loro problemi. Allo stesso modo, però, il signor Younes non brilla per professionalità.

ilnapolista © riproduzione riservata
  1. Manuel Fantoni 31 marzo 2018, 10:34

    Questa storia di younes sembra tutta una montatura. Probabilmente lui e il suo procuratore sono stati superficiali nel voler firmare già a gennaio per il Napoli mentre avrebbero potuto aspettare altri sei mesi per vedere di ricevere altre offerte visto che era svincolato. Le storie raccontate di povertà e camorra sono stati solo un misero tentativo di giustificare una scelta secondo me poco ragionata anche se non nego che per un giocatore libanese ,ma di fatto tedesco, che gioca e vive in Olanda , l’impatto immediato con una realtà completamente diversa può averlo anche spiazzato considerando anche che , ripeto, la sua scelta mi era sembrata un po’ affrettata.

  2. Stefano Valanzuolo 31 marzo 2018, 9:29

    Ho sempre pensato che a Napoli nessuno viva meglio dei calciatori… Questo è un mentecatto, evidentemente. Non ha nome nè cognome: si chiama plusvalenza, stop

  3. dino ricciardi 30 marzo 2018, 18:22

    Facciamoci un po di soldi con questo povero imbecille e mandiamolo aff….

  4. Però ragazzi, facciamola una riflessione su Giuntoli. Un caro ragazzo, simpatico, gran lavoratore e tutto quello che volete. Ma se penso a quanto fatto da altri DS in Italia sinceramente la sua presenza mi pare assolutamente inadeguata per un club di prima, anche se non primissima fascia come il Napoli. Le vicende Younes, Verdi e Politano sono state sconcertanti. Talenti in fasce neanche se ne sono visti. Se poi il Napoli usa il DS come figurina ma le campagne le fa De Laurentiis allora si dica ed amen. Anche perchè dopo Napoli, solo in B potrebbero essere interessati ad uno come il buon Cristiano.

    • ‘O vulimm ra Giuntoli mo si chist so na chiavica.

      • beh il compito del DS è quello di valutare i profili migliori e di fare muovere la società quando ha già stabilito tutti i percorsi e ne è sicuro. La scena di lui e DeLa che in albergo aspettano il pacco di Verdi è una cosa che non si può sentire. Quindi si, o vulimm ra Giuntoli, perchè è il suo compito. Altrimenti il prossimo campionato vanno Nunziocity e Luxlu a fare i DS e ci spartiamo anche lo stipendio.

        • OK, luxlu, se non sono in grado, almeno qualcosa ci spartiamo lo stipendio, arrotondiamo.

    • mauro nardos 31 marzo 2018, 2:23

      Scusa eh ma dovresti sapere che il potere di un DS é sempre relativo al “libero arbitrio” che gli concede il presidente.

      • Indubbiamente. Però esiste anche un mercato dei DS e quando vedi la mala parata forse dovresti esercitare le dimissioni e metterti sul mercato. A meno che Chiavelli non abbia fatto firmare a Giuntoli un contratto capestro. Ma questo non ci è dato saperlo. In ogni caso ogni giorno che rimane di più al Napoli ci fa una figura sempre peggiore secondo me. Risulterà interessante per quei presidenti che amano il DS zerbino.

    • Sono d’accordo. È un po’ che lo penso…. massimo rispetto per la persona, ma finora non si è dimostrato all’altezza.
      Pensa ad avere Tare della Lazio, tanto per citarne uno.

      • eh si ma Tare in questo momento è forse il migliore in Italia. Ma anche prendersi un uscente Sabatini schifo non mi farebbe…

  5. Ha incontrato Ciro di Marzio e Genny Savastano su una Smart cabriolet e si è impressionato…

    Ma poi ha visto pure Godzilla e il Joker, e lì si è messo paura veramente…

  6. Giuntoli deve finirla di prendere questi giocatori border line per prenderli a parametro zero, se nessuno li vuole un motivo ci deve essere. Younes era un furbacchione già prima, tanto che fingeva un infortunio per non rinnovare, secondo me l’unica cosa vera dell’articolo è la storia di Sarri confermata a CRC anche da Innocentin e cioè che per sei mesi il giocatore libanese avrebbe fatto panchina, mettendo a repentaglio i mondiali. Deve aver capito di non essere stato voluto dal tecnico.

    • giancarlo percuoco 30 marzo 2018, 17:59

      infatti in Olanda sta giocando.

    • e soprattutto i diritti. questo ha firmato e poi lo ha chiamato il Bayern prospettandogli milioni. sia in forma diretta (diretta), che evidentemente indieretta (nuovi sponsor)

  7. Younes, ti hanno detto che in Germania ci sono ancora molti nazisti? Ricorda che tu sei libanese. Mica ti amano quelli…
    PS Lui mi sembra un coglionazzo che ripete a pappagallo quello che gli viene suggerito. Bisognerebbe conoscere il “mandante”, ovverosia il suggeritore.

    • giancarlo percuoco 31 marzo 2018, 10:46

      ma può darsi pure che non ha detto niente. me la prenderei più con il giornale.
      però rimane sempre una persona ambigua, lui.

  8. Mattia Albini 30 marzo 2018, 14:47

    Ragazzi vivere nella città di partenope non è facile ne bello. Sicuramente una città bella da visitare ma dopo 3 giorni diventa pesante. Non sarà un caso che i grandi artisti napoletani pur paventando amore è fedeltà per la propria terra nessuno di loro non ci vive e non lascia viverci i propri figli. (Totò i di Filippo la loren Pino Daniele e perfino gigi d’alessio)
    Quindi prima di lamentarvi come sempre meditate sul vostro modo di essere(la maggior parte).
    Un saluto

    • Pietro Avossa 30 marzo 2018, 15:13

      Ma tu di dove sei?

    • Grazie. Meditato sul tuo commento. Mi sento una persona migliore.
      Un saluto e buona giornata!

    • antonietta61 30 marzo 2018, 15:42

      ti prego non cadere nell’ovvietà. gli esempi che hai citato, così come altri esponenti del mondo dello spettacolo si trasferiscono a roma e milano perché lì ci sono case discografiche, società cinematografiche, etc. la città non c’entra nulla e non venirmi a dire che a roma si vive meglio che a napoli, soprattutto dopo i recenti fatti di mafia capitale, etc,…….

    • Paventando?

    • dino ricciardi 31 marzo 2018, 10:29

      Mattia Salvini pensa al tuo modo di essere o meglio pensa ai caxxi tuoi a casa tua.

  9. Domenico Sapio 30 marzo 2018, 13:17

    L’unica cosa che m’interessa è conoscerne il prezzo di vendita a luglio………..
    Un povero diavolo………

  10. Risulta che una delegazione di camorristi sia andato ad accoglierlo all’aeroporto.
    Ognuno di loro aveva una t-shirt con la scritta “W la camorra” e un regolare cartellino sul petto, firmato dal questore e dal prefetto, per attestare la sua identità.

  11. Giulio Valerio Maggioriano 30 marzo 2018, 13:01

    Ma questo ha anche il vizio di firmare i contratti senza leggerli?

  12. Ce l’avevano scritto in fronte. “Camorrista”.

  13. Younes? ma chi doveva venire il Padreterno in persona? non vuoi venire e vai in malora ma chi siii.. tutte ste storie trite e ritrite per accampare scuse luride contro Napoli, soliti luoghi comuni. Sciacquati la bocca e chiedi scusa a tutta la Città, hai sbagliato palazzo. Vai, andate a scuola e studiate meglio che non conoscete un c… di Napoli la sua storia e cultura. Dice pure le balle ;… macchina camorra ed è ancora vivo? Spero il Napoli lo mandi a ca…, questo farà poca strada nella vita sportiva e civile.

    • tutto vero….ma se i primi a denigrare Napoli ed i napoletani sono gli italiani…di cosa ci meravigliamo?

  14. mauro nardos 30 marzo 2018, 12:26

    Una coltellata al cuore ogni volta, mi viene da piangere.
    La cosa piú brutta é che i responsabili sono i napoletani stessi. Mi auguro che la mia amata cittá finisca in mano ai tedeschi.

  15. La descrizione della città non mi pare troppo fantasiosa. Che i tifosi del Napoli sempre eccessivamente affettuosi ed invadenti possano passare per camorristi ci può anche stare visti i pianeti assolutamente lontani di rispettiva proveniente. “Amin amin la maglietta” “Amin Amin m’o regal’ nu bigliett'”…Cose cosi.
    La cosa che mi lasca perplesso è l’approssimazione con la quale si sia firmato un contratto. Il procuratore di Younes dormiva o ha firmato senza leggere ?

    • Questo viene dal Libano, dove altro che Napoli, ci crir sul tu a ste scemità.

      • Premesso che la versione del Telegraf mi sembra un pelo fantasiosa (seppure i paraggi di Castel Volturno non siano proprio entusiasmanti), no, non viene dal Libano, magari non c’è mai neanche stato. Lui è nato a Dusseldorf ed il suo metro di giudizio è pertanto tedesco, se si vuole mettere a paragone le due realtà.

      • Questo è tedesco. Libanese per parentela

      • mauro nardos 31 marzo 2018, 2:27

        É tedesco solo di origini libanesi (padre). Nato, cresciuto, formazione scolastica e calcistica, tutto made in Deutschland.

    • A me sembra probabile che abbiano firmato, in assenza di offerte migliori, senza analizzare a fondo alcuni aspetti a Younes non graditi (es. minutaggio, diritti di immagine) o accettandoli a malincuore in assenza di offerte alternative. Appena sono spuntate, il giocatore cerca di sottrarsi. Il ragazzo mi sembra un tipo non facile, quindi, al Napoli non resta che ricavarne una plusvalenza (e risparmiare i soldi dell’ingaggio). Non è da escludere che abbia già l’accordo con qualcuno e sta facendo così per farsi cedere (e magari, facendo così, anche a condizioni meno favorevoli per il Napoli).
      Su Napoli come città, sulla percezione di chi viene da fuori e di chi ci vive, sull’identità….troppo lungo, complicato, difficile ed emotivamente complesso parlarne!

  16. antonietta61 30 marzo 2018, 11:35

    ma il comune di napoli non può citarlo per danni d’immagine? questo ci ha veramente sfasteriato, non sa più cosa inventarsi, ha subito minacce, aggressioni?, denunci, ma poi se ne ricorda dopo 2 mesi? è chiaro che sta facendo di tutto per farsi scaricare, ma non conosce DeLa, che su queste cose non è scemo!
    inoltre, in questo modo penso che i mondiali li vedrà veramente dal divano di casa….

  17. Un clown

  18. Dick Valentine 30 marzo 2018, 11:24

    Scusate… Ma questo chi è?

    • confy1926 fnsempre 30 marzo 2018, 13:06

      Uno da levarsi dalle scatole subito, che farà sportivamente una brutta fine se continuerà a fare il deficiente.

Comments are closed.