L’Ajax ha escluso Younes dalla prima squadra: sarà aggregato alle riserve fino a fine anno

Dopo la prima sospensione per due settimane, Younes non potrà più allenarsi con i compagni dell’Ajax fino al termine di questo campionato.

L’Ajax ha escluso Younes dalla prima squadra: sarà aggregato alle riserve fino a fine anno

Il comunicato dell’Ajax

Continua la saga strana di Amin Younes. Il laterale offensivo dell’Ajax, promesso sposo del Napoli secondo l’avvocato del club partenopeo, è stato sospeso dallìAjax fino a fine stagione. Non potrà più partecipare alle attività della prima squadra, si allenerà e giocherà con le riserve fino a maggio. Il tecnico dell’Ajax ten Hag ha motivato così l’esclusione: «Ci sono rimaste solo sei partite da giocare. Voglio solo calciatori motivati al 100%, e Amin ci dà la sensazione di essere concentrato su un altro club, piuttosto che sull’Ajax».

La decisione è arrivata al termine di tre mesi difficili, dopo la fuga di gennaio per fare ritorno in Olanda. Ricordiamo che Younes era stato praticamente acquistato dal Napoli, fu ospite al San Paolo per Napoli-Bologna. Poi scomparve nel nulla, per motivazioni riconducibili alla sua sfera privata. La nuova/vecchia esperienza con l’Ajax non è andata benissimo: in panchina durante un match di Eredivisie, e chiamato da ten Hag per sostituire un compagno, si è rifiutato di entrare a partita in corso. Dopo quell’episodio, la prima sospensione per due settimane. Oggi, questa nuova tappa di un viaggio sorprendente. Younes, secondo il Napoli, sarà un calciatore azzurro a partire dal prossimo primo luglio, alla scadenza naturale del suo contratto con il club di Amsterdam. A questo punto, però, non ci giureremmo.

ilnapolista © riproduzione riservata