Sarri: «A noi non importa della Juventus, bello che il campionato sia aperto grazie a noi»

Maurizio Sarri intervistato da Sky al termine di Napoli-Genoa: «Se non siamo stati brillanti, è perché abbiamo trovato spazi chiusi».

Sarri: «A noi non importa della Juventus, bello che il campionato sia aperto grazie a noi»
Maurizio Sarri Photo Matteo Ciambelli

L’intervista a Sky

Maurizio Sarri intervistato da Sky al termine di Napoli-Genoa: «A noi non importava niente della Juventus, volevamo invertire un trend senza vittorie che non ci appartiene. Era una partita difficilissima, abbiamo affrontato una squadra tra le prime in Europa per rendimento difensivo fuori casa. Solitamente concedono anche meno di quanto hanno abbiamo costruito questa sera. Abbiamo preso due pali e c’è un salvataggio sulla linea. Napoli meno brillante? Siamo la squadra che corre di più e fa più accelerazioni. Se non siamo stati brillanti, è perché abbiamo trovato spazi chiusi. Noto qualcosa di diverso nei ragazzi? No, c’è lo stesso impegno. Il nostro baricentro tra i più alti dell’anno, loro sono ripartiti bene. Poi siamo entrati in campo pensando alla fase offensiva, loro ci hanno riportati sulla terra subito».

La corsa con la Juventus: «Per sei anni i bianconeri, a questo punto, avevano già ammazzato il campionato. Noi lo stiamo tenendo vivo, ma la classifica mi fa effetto solo perché non siamo più primi. Abbiamo giocato dopo la Juventus e abbiamo guadagnato due punti, loro vincono il 90% delle partite e quindi nelle precedenti c’è stato uno svantaggio».

Sarri e gli attaccanti “barocchi”: «Ci sta, un po’ di egoismo nel caso di Mertens che non mette in porta Callejon, Nell’azione successiva ha messo in porta Allan».

Milik: «Sta uscendo meglio rispetto all’incidente dello scorso anno. Stava entrando insieme a Mertens poco prima del gol, poi abbiamo modificato le sostituzioni».

ilnapolista © riproduzione riservata