Da Michael Nyman a Daniel Pennac: la settimana del Festival Mann

Da oggi al 28 marzo appuntamenti musica, cultura, cinema, danza, letteratura, calcio

Da Michael Nyman a Daniel Pennac: la settimana del Festival Mann
Daniel Pennac

Paolo Giulierini, il direttore del Mann, immagina così il museo del domani. “Una grande agorà dove si incontrano conservazione, ricerca e capacità di sperimentazione”. Un’idea che sta spingendo, con risultati eccellenti, il Museo Archeologico di Napoli nella  modernità. Tra le tante iniziative di successo c’è anche il FestivalMann/Muse al Museo, che torna dal 21 al 28 marzo. Otto giorni ricchi di appuntamenti, da mattina a sera, tra musica, teatro, danza, cinema, letteratura, arte, incontri e performance.

Più di cento gli ospiti di questa seconda edizione del festival, direzione artistica di Andrea Laurenzi in collaborazione con Luca Baldini, che porta a Napoli grandi nomi – anche internazionali – del mondo dello spettacolo e della cultura, con l’obiettivo di replicare l’ottimo risultato dell’anno scorso (20 mila presenze).  

Musica con Galliano, Nyman, Elio e Vecchioni

Tra gli eventi musicali da segnare in rosso, le esibizioni di Richard Galliano (21 marzo), fisarmonicista, considerato l’erede di Astor Piazzolla; Rick Wakeman, storico tastierista degli Yes, (24 marzo) e Michael Nyman, compositore, icona del minimalismo musicale e autore di colonne sonore, accompagnato dalla sua band (28 marzo). E ancora, Elio, impegnato nella duplice veste di narratore e cantante per “Madamina, il catalogo è questo… L’opera buffa da Mozart a Offenbach” (26 marzo) e i concerti di Roberto Vecchioni (22 marzo) e Gaetano Curreri, che rivisiterà brani di Dalla e De André (23 marzo).  

Incontri con Carlo Verdone e il premio Pulitzer Hisham Matar 

In calendario anche lo spettacolo “Il caso Malaussène – Mi hanno mentito” di e con Daniel Pennac (25 marzo). Molti anche gli incontri. Tra i protagonisti Carlo Verdone, che dialogherà con il giornalista Andrea Scanzi (28 marzo), lo scrittore di origine libica Hisham Matar (26 marzo), premio Pulitzer nel 2017 per l’autobiografia e l’attore, cantante e stand-up comedian John Peter Sloan, autore del manuale d’inglese più venduto in Italia (24 marzo).

Sport: calcio e pallavolo

Spazio anche allo sport. Il Napoli, che negli spazi del Mann ha messo di recente in mostra i suoi cimeli, sarà ancora presente (24 marzo), con “Calcio che passione: il Napoli nel cuore”, incontro tra Alessandro Formisano, capo del marketing della società, e Raffaele Cantone, presidente dell’Autorità Nazionale Anticorruzione. Conduce Anna Trieste. Poi, sport e teatro con lo spettacolo “La leggenda del pallavolista volante” con Andrea Zorzi e Beatrice Visibelli (27 marzo).

Inaugurazione alla Galleria Principe di Napoli, 21 marzo 

La rassegna prenderà il via il 21 marzo, alle 15.30, con un evento speciale nella Galleria Principe di Napoli, dove andrà in scena il concerto di “ScalzaBanda & Orchestra Multietnica di Arezzo”. Nel programma della manifestazione anche spettacoli per ragazzi e la presentazione di due installazioni multimediali che raccontano due capolavori di Pompei: il Mosaico di Alessandro della Casa del Fauno e il Mosaico dei musici ambulanti della Villa di Cicerone. Calendario dettagliato e info festivalmann.it/

ilnapolista © riproduzione riservata