Repubblica: “La Juve di coppa è come Higuain, contraddittoria e incompleta”

Il 2-2 col Tottenham ha innervosito l’ambiente che ancora una volta si interroga sulla reale consistenza del centravanti argentino

Repubblica: “La Juve di coppa è come Higuain, contraddittoria e incompleta”
Allegri e Higuain

“Lontana dalle comodità nazionali”

Repubblica, come tanti giornali, torna sul pareggio delle Juventus col Tottenham per 2-2 che ha reso più complicata la strada per i quarti di finale di Champions League.

Scrive Emanuele Gamba:

Quando si fa un giro in Champions, lontana dalle comodità nazionali, la Juve resta sempre una questione in sospeso, in bilico tra le contraddizioni. Non si lascia capire ma la sensazione è che spesso sia lei la prima a non capire se stessa. La Juve di coppa è la partita con il Tottenham: bruciante, spavalda, arrogante, impaurita, vulnerabile, resistente, arrancante, preoccupata, ottimista, scettica. La Juve di Coppa è Gonzalo Higuain con tutte le sue contraddizioni, con i gol che segna, le occasioni che spreca e la clamorosa incompletezza che lo ha attanagliato in molte partite di questo genere”.

Lo status su Instagram

Repubblica ricorda lo status risentito scritto da Higuain su Instagram: “Facile parlare dopo, da un divano. Fino al 2-0 era tutto perfetto, poi dopo il 2-2 cambia velocemente il giudizio”. E aggiunge: “Anche da un divano, tuttavia, si nota che tra un 2-0 2-2 più che il giudizio cambiano il senso stesso del risultato e gli effetti che ne conseguono”.

“Gonzalo si fa riconoscere per le occasioni mancate”

Repubblica giustamente nota come la Juventus sia “stata surclassata non nella tecnica o nella tattica, bensì nell’adattabilità alla partita: il fortissimo ma inesperto Tottenham non ha perso la calma dopo aver preso due gol in 10’ e ha sbattuto in faccia ai bianconeri una personalità probabilmente inattesa”.

“Mentre la Juve – aggiunge – viveva l’effetto opposto soprattutto sulla pelle di Higuain, che a questi livelli si fa sempre riconoscere per le occasioni mancate. È il suo nervo scoperto, ma ha ancora occasioni per coprirlo una volta per tutte”.

ilnapolista © riproduzione riservata