Manchester United e Liverpool contro cori volgari e comportamenti discriminatori

Una dichiarazione congiunta dei due club per bloccare ogni manifestazione di disturbo durante una delle partite più attese dell’anno.

Manchester United e Liverpool contro cori volgari e comportamenti discriminatori

È la notte di Liverpool-Manchester United, è la notte di Klopp Vs Mourinho. Ma è anche una delle partite più sentite d’Inghilterra, per la grandissima che caratterizza il rapporto tra i tifosi di stanza ad Anfield Road e quelli che invece, di solito, stazionano a Old Trafford. Ecco perché i due club hanno deciso di preservare il più possibile lo spettacolo che stasera andrà di scena nello stadio di Liverpool. In che modo? Con una dichiarazione congiunta in cui si invitano i tifosi a rifiutare ogni tipo di comportamento discriminatorio o offensivo, dai cori volgari fino alla violenza.

«Entrambe le squadre – esordisce la nota – e tutto il mondo del calcio sono in attesa di questa storica partita, e c’è una grande rivalità tra i nostri fan. Per questo, chiediamo a tutti i tifosi di essere rispettosi e di contribuire a sradicare tutte le forme di comportamento offensivo e discriminatorio sugli spalti e intorno allo stadio. Se qualche sostenitore venisse sorpreso a tenere un qualsiasi comportamento offensivo o discriminatorio, da steward dalle tramite telecamere a circuito chiuso, verrebbe subito portato fuori allo stadio. Inoltre, scatterebbero subito il rischio di arresto e la possibilità di conseguenze penali per ogni tipo di comportamento scorretto».

 

ilnapolista © riproduzione riservata