Ecco il taccuino di Benitez dopo Milan-Napoli

Sponda di Albiol, gol di Britos. Vediamo ora chi dice che il sacchismo è difensivismo.

Raddrizzare il piede destro di Behrami.

Callejon gioca a memoria. Gioca così a memoria che quando passa la palla a destra crede che al posto di Mesto si sovrapponga Sergio Ramos. Dagliela corta, Calle.

Troppa sofferenza. Troppo chiusi in difesa. Abbiamo gestito male. Un passo indietro, un anno indietro.

Bene la maglia dell’arbitro, stasera non ci siamo confusi mai.

Regaliamo una maglia a Balotelli. Era sempre aggrappato alle nostre.

Lavorare di più sui 39 minuti che seguono i primi 6 minuti dei tempi.

Togliere dalle scarpe di Dzemaili i tacchi.

E questi volevano Julio Cesar

Accettare la sofferenza. Saperla guardare negli occhi. Fa parte del calcio.

Si capisce quando Gonzalo in campo si sta scocciando. E’ allora che prende la palla e la tira in porta.

Forse la prossima volta qualche allenamento lo faccio fare

Prima o poi qualcuno lo scoprirà che amo i film di Hitchcock

Napoli 12, Roma 12…
Il Ciuccio

ilnapolista © riproduzione riservata