Riecco il DeLa: «E chi lo dice che la finale si giocherà a Roma? Decideremo io e Agnelli. E i prezzi non sono stati ancora decisi»

Il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, è intervenuto nel corso della trasmissione radiofonica Marte Sport Live, parlando della prossima finale di coppa Italia contro la Juventus. Il patron azzurro ha ricordato le emozioni legati alle sfide contro i bianconeri nel corso della sua gestione: “Sono anni, dai tempi della Serie C, che il Napoli attrae l’attenzione dei media quando sfida la Vecchia Signora. Ricordo quando il Napoli vinse il trofeo Birra Moretti, salutai Moggi negli spogliatoi. Abbiamo sempre giocato grandi partite contro la Juventus, anche quando ci sfidammo in serie B. Dal ritorno nella massima serie, le gare contro i bianconeri sono stati occasioni per vivere grandi nottate di calcio. Nell’ultimo precedente contro la Juventus, se Hamsik non avesse sbagliato il rigore, avremmo vinto. Non ho comunque recriminazioni circa quella partita”.

STADIO DELLA FINALE – Pareva sicuro che lo stadio della finale di coppa Italia sarebbe stato l’Olimpico di Roma, De Laurentiis, a sorpresa, ha avanzato l’ipotesi che la partita possa essere disputata altrove: “Non è detto che sarà l’Olimpico lo stadio della finale, pare abbia pochi posti per ospitare l’evento. La gara si potrebbe giocare anche a Milano, Parigi o Londra. Decideremo io e Agnelli dove si terrà la finale, non siamo le marionette di nessuno: pretendiamo garanzie adatte circa l’impostazione dell’evento”.

VENDITA BIGLIETTI – Il presidente azzurro ha dichiarato che non è stato deciso nulla circa la vendita dei biglietti per la finale: “Il Napoli informerà i propri sportivi circa le date in cui verranno commercializzati i tagliandi, per il momento non si sa nulla. E’ stata avanzata l’ipotesi di iniziare la vendita ai primi di aprile ma io credo che i tifosi potranno acquistare i biglietti dal 10 maggio in poi. Invito i nostri supporters a non acquistare biglietti su internet: si tratta di truffe, non si facciano imbrogliare. Ho letto che i giornali hanno anche pubblicato il prezzo dei tagliandi: non è vero niente, non sono stati ancora decisi”.

TESSERA DEL TIFOSO – Esiste l’ipotesi che possa essere necessario il possesso della tessera del tifoso per poter acquistare un biglietto per la finale, De Laurentiis invita tutti i tifosi a sottoscriverla: “Gli organi di Polizia potrebbero anche decidere di circoscrivere l’accesso ai soli possessori della tessera del tifoso. Attualmente, Napoli e Juventus contano 150.000 tifosi tesserati. Invito i tifosi a sottoscrivere la tessera, è un merito possederla. Ad ogni modo, io non sono d’accordo riguardo il concetto di tessera del tifoso anche perchè non si è mai capito bene a cosa serva”.

CODE PER IL CHELSEA – Il presidente del Napoli è anche tornato sui disguidi che hanno vissuto i tifosi del Napoli in occasione della vendita dei biglietti per la gara di ritorno degli ottavi di Champions League a Londra contro il Chelsea: “E’ ovvio che con soli 1700 biglietti disponibili ci siano stati dei disguidi. Le norme UEFA sulla biglietteria non funzionano”.

SOGNO SUPERCOPPA – Vincere la coppa Italia significherebbe qualificarsi per la Supercoppa Italiana che si disputerà ad agosto in Cina, allo stadio Olimpico di Pechino. De Laurentiis sogna di poter vedere il Napoli esibirsi nella megalopoli asiatica: “La Supercoppa è il vero trofeo per me, sarebbe stupendo giocare a Pechino. Sarebbe una celebrazione straordinaria del calcio Napoli”.

OBIETTIVO CHAMPIONS – La crescita del Napoli passa dal ritorno in Champions League, De Laurentiis vuole un Napoli vincente in campionato, già dalla prossima partita contro il Catania:“L’approdo alla finale di coppa Italia ci permette di considerarci qualificati all’Europa League, nella pratica. Noi però puntiamo alla Champions League. Contro il Catania sarà dura, gli etnei sono la migliore squadra del 2012 assieme a noi e al Milan”.
(areanapoli.it)

ilnapolista © riproduzione riservata