Campagnaro e Inler da 4,5, Mazzarri non sufficiente

SIENA-NAPOLI 1-1, LE PAGELLE DI MIMMO CARRATELLI

DE SANCTIS 6 – Praticamente inattivo. Un tiro “a scendere” di Calaiò finisce di poco fuori. La traversa lo salva dal “cucchiaio” dell’ex arciere azzurro, ma gli aveva coperto bene la porta. Niente da fare sul colpo di testa ravvicinato del gol di Calaiò.

CAMPAGNARO 4,5 – Da tempo non è più lui. Pericoloso due volte in attacco con altrettanti colpi di testa. In difesa sbanda. Dietro, è il difensore più impegnato. Buona chiusura su Brienza in un contropiede senese. Si spinge avanti, ma con poca efficacia. Consegna a Calaiò la palla che il centravanti batte sulla traversa. Non c’è nell’azione del gol toscano. Sostituito al 70’.

ZUNIGA 5 – Entra al posto di Campagnaro per sostenere l’offensiva azzurra tesa al pareggio. Si batte e si dibatte, ma è sempre chiuso.

CANNAVARO 4,5 – Salta a vuoto sul gol di Calaiò nel debole contrasto con l’attaccante. Aveva già “bucato” l’intervento sull’ex azzurro in occasione della traversa colpita dall’arciere. Lanci lunghi fuori misura.

ARONICA 5,5 – Non crea mai la superiorità numerica andando avanti. Le sue sono proiezioni timide, concluse con passaggi laterali e tocchi poco efficaci in avanti.

MAGGIO 5 – Fuori condizione, ben contenuto da Del Grosso. Non arriva mai al cross. Ripiega in difesa, ma non ha nerbo. Su un favorevole contropiede si allunga troppo la palla e la perde. In ombra da tempo.

INLER 4,5 – Inesistente. Un’altra prova deludente. Sempre un tocco in più e tanti girotondi col pallone a rallentare l’azione. D’Agostino gli va via nell’azione del gol senese. Esce al 70’.

DZEMAILI 5,5 – Più concreto al posto di Inler. Salva una situazione pericolosa al 76’. In avanti non trova mai spazio per incidere.

GARGANO 4,5 – Si spinge avanti sulla sinistra, duetta con Dossena e con Hamsik, ma non ha mai la giocata felice e difende poco, pressa pochissimo. Fuori partita. Esce al 56’.

LAVEZZI 6,5 – Torna in campo, tre settimane dopo l’infortunio, al posto di Gargano e dà vivacità alla squadra battendosi ad ampio raggio. Preceduto da Pegolo sull’assist di Pandev. Entra con furia in area sulla destra e Terzi salvava in angolo. Si procura il rigore che Cavani sbaglia. Si batte con tanta voglia, ma col passare dei minuti accusa la fatica e sbaglia molti tocchi.

DOSSENA 6,5 – E’ l’esterno più efficace. Va spesso al cross. Ne scodella presto uno che Cavani conclude fuori di testa (11’). E’ suo il cross del gol del pareggio. Buona prestazione.

PANDEV 7,5 – In gran forma. Entra bene in partita sin dai minuti iniziali. Impegna subito Pegolo su punizione. Regala due assist a Lavezzi e Cavani preceduti d’un soffio dal portiere senese. Non riesce a spingere in rete, nell’area piccola, la palla che sfugge a Pegolo sul colpo di testa di Cavani. In posizione centrale, corre e rientra per impostare il gioco e punta a rete. Protagonista ancora nel finale, l’unico azzurro con più energie. Un suo tiro viene deviato in angolo da Terzi (83’) a portiere battuto. Segna di testa il gol del pareggio benché pressato da un difensore. Al 92’ Pegolo con una gran parata di piede gli smorza l’urlo del gol per la vittoria.

HAMSIK 5 – Comincia bene arretrando, impostando l’azione, avanzando sino al limite avversario. Poi commette errori incredibili in contropiede sbagliando la misura dell’ultimo passaggio. Diventa impreciso, cala alla distanza. Arretra in mediana quando esce Gargano.

CAVANI 5,5 – Non trova il gol in un paio di occasioni. Defilato a sinistra, con Pandev al centro, risulta troppo fuori dall’area. A lato un buon colpo di testa (11’), parata in tuffo da Pegolo la conclusione del 23’. Il portiere senese gli sventa in angolo un’altra conclusione (52’), poi il Matador corre in difesa sul contropiede toscano recuperando su Brienza. Col Napoli ancora sotto di un gol, sbaglia il rigore che sembra calciare senza molta convinzione, con una corsa breve, ma soprattutto facendo intuire al portiere l’angolo mirato. Prima del penalty allunga la traiettoria di un corner mettendo in difficoltà Pegolo: la palla rimbalza tra le mani del portiere e a Pandev manca il guizzo per spingerla in rete.

MAZZARRI 5,5 – Continua a dirsi soddisfatto della prestazione della squadra. Forse era meglio gettare subito Lavezzi nella mischia dissestando il dispositivo di difesa del Siena che, infatti, nella ripresa, con l’ingresso del Pocho, ha un momento di sbandamento. Continuano gli errori in difesa. Ma è anche vero che i maggiori protagonisti azzurri sono giù di tono. Tarda a sostituire un inconsistente Inler che era meglio tener fuori. Rinuncia a un difensore (Campagnaro) per spingere anche con Zuniga. Tradito da Cavani sul rigore e salvato da Pandev, l’unico tenore da applausi.

MIMMO CARRATELLI

ilnapolista © riproduzione riservata