Aurelio ora è contento. Il calo tifosi? Non preoccupa

Aurelio De Laurentiis parla ai microfoni di Marte Sport Live. Dopo il pareggio con la Fiorentina si era lamentato, adesso pare aver cambiato idea all’indomani del 2-2 interno contro il Bari.  “Sono contento, anzi contentissimo dell’avvio di campionato. Quando si parte, è meglio farlo con quella cautela, dove è anche giusto sbagliare. Abbiamo cambiato tutto. Cavani è nuovo, Dumitru è un attaccante straordinario, ci sono anche Lucarelli, Yebda e Sosa. Fa bene Mazzarri ad andare con cautela, devono inserirsi negli schemi, non possiamo mandarli allo sbaraglio”.
Nessun allarmismo, insomma: “Per arrivare al massimo, dobbiamo entrare nel vivo del campionato, ovvero tra 6-8 partite.Bisogna avere pazienza, non si tratta affatto di un insuccesso. La calma e la tranquillità sono fondamentali. E poi questo campionato equilibrato mi piace molto, non è un campionato scontato”. De Laurentiis parla anche del ‘calo’ spettatori: “Con il Bari l’anno scorso c’erano 29mila persone. Domenica erano solo duemila in meno, considerando i problemi per la Tessera del Tifoso. Sono orgoglioso dei miei tifosi e poi non dimentichiamo che giovedì c’è un’altra partita con l’Utrecht. Sono stati già venduti 20mila biglietti, sarà superata quota 30mila. Sono orgoglioso di questo risultato. Dico a tutti, ovviamente, di stare tranquilli allo stadio. Evitiamo squalifiche del campo”. Chiusura con un’iniziativa in vista di Napoli-Liverpool: “Gli abbonati avrano un diritto di prelazione per acquistare i biglietti”.

ilnapolista © riproduzione riservata