ilNapolista

Napoli-Inter 4-1: è sempre più fallimeeeeento

Gli azzurri dominano in lungo e in largo e confermano, con la vittoria, una stagione da dimenticare. Gran gol di Zielinski, ancora Mertens, doppietta di Fabian

Napoli-Inter 4-1: è sempre più fallimeeeeento

Quattro vittorie consecutive

Le vittorie consecutive passano a quattro. Come i gol segnati all’Inter. Il Napoli si congeda dal San Paolo con una vittoria per 4-1 sull’Inter. Il Napoli sale a 79 punti a una giornata dalla fine del campionato. Con tredici punti sulle terze in classifica: Atalanta e Campionato che ricordiamo fallimentare. Perché p bene ribadire: è fallimeeeeeento, è fallimeeeeeento, è fallimeeeeeento, è fallimeeeeeento.

Cercando di ricordare l’incompetenza della piazza napoletana (è molto difficile, quasi impossibile, trovare una piazza con tifosi più incompetenti di quelli del Napoli), la squadra di Ancelotti regala una splendida serata agli spettatori che hanno voluto onorare l’ultima di campionato al San Paolo. Una partita che il Napoli ha gestito con un primo tempo dominato ben al di là dell’1-0. Ovviamente il dominio non è il possesso palla. Il possesso palla lo abbiamo lasciato all’Inter. Il Napoli ha regalato verticalizzazioni e ripartenze. Senza Insigne lasciato ancora una volta in panchina da Ancelotti che in attacco ha schierato Mertens (ancora un gol per lui) e Milik (su cui invece, forse, va aperta una discussione). Per nostra fortuna, Spalletti ha lasciato Icardi in panchina, anche se in attacco ha schierato l’ottimo Lautaro Martinez.

Senza possesso palla

Nel primo tempo, Napoli in gol con un fendente terra aria di Zielinski, un destro imparabile da fuori area. Ma più volte il Napoli ha mostrato il proprio gioco in verticale. Perché ovviamente il Napoli un gioco ce l’ha. Solo che non è il gioco del titicche e titocche. Quello lo lasciamo agli avversari.

Nella ripresa, l’Inter ha provato a fare qualcosa in più, con Icardi al posto di Politano. Ma stavolta la squadra di Ancelotti ha saputo capitalizzare le occasioni. E ha segnato con Mertens che si è bevuto la coppia centrale dell’Inter e ha segnato di testa.

Sul 2-0, Koulibaly ha di fatto segnato un gol. Ha salvato di testa un tiro di Lautaro destinato in porta. Proprio sulla linea, il senegalese ha salvato il gol. Dopodiché è salito in cattedra Fabian Ruiz che ha segnato una doppietta. Infine, Icardi si è guadagnato un rigore e lo ha trasformato. Gol a Karnezis cui Ancelotti ha regalato una partita importante dal primo minuto.

Che cos’altro c’è da dire? Ben poco. Si chiude un’ottima annata del Napoli che ha dimostrato ancora una volta di essere di gran lunga la seconda forza del campionato. Ricordiamo ancora una volta la delusione della doppia partita con l’Arsenal, ma la stagione resta ottima. Il Napoli saluta il San Paolo con un 4-1 all’Inter. Risultato, tra l’altro, che non ricordiamo ai nerazzurri.

Non male per un allenatore che è venuto a prendersi la pensione e a sistemare il figlio.

Salutiamo i tifosi del Napoli e ricordiamo che la stagione del Napoli è fallimeeeento.

ilnapolista © riproduzione riservata