Sarri a Sky: “In queste competizioni oltre alla bravura occorre un pizzico di fortuna”

Non avrei giocato volentieri a Napoli ma sarebbe stato bello incontrarli in campo neutro per la finale: in qualsiasi modo fosse andata sarei uscito contento

Sarri a Sky: “In queste competizioni oltre alla bravura occorre un pizzico di fortuna”

Partita pazza quella del Chelsea: lo Slavia-Praga rimonta incredibilmente e il match finisce 4-3 consegnando alla squadra di Sarri il lasciapassare per la semifinale.

Maurizio Sarri ha parlato ai microfoni di Sky.

Ti inorgoglisce essere l’unico italiano rimasto in corsa in Europa?
Sarri è molto piccato nella risposta, ai limiti dell’acido: “Questa era la mia 22esima partita in Europa League e ne ho vinte 18 ma non sono considerato un allenatore da competizione europea”.

Poi Sarri si sofferma sul Napoli: “Mi dispiace per il Napoli. Il sorteggio era difficile e l’Arsenal era difficile da affrontare. Non avrei giocato volentieri a Napoli per mille motivi ma sarebbe stato bello incontrarli in campo neutro per la finale perché in qualsiasi modo fosse andata sarei uscito contento”.

Infine, sull’Europa League: “Siamo arrivati in semifinale con 11 vittorie e un pareggio, con un percorso straordinario ma le competizioni a eliminazione diretta sono sempre difficili. Basta pareggiarne una per uscire. A livello mediatico si dà grande risalto a queste competizioni, ma un palo dentro o uno fuori o un var chiamato al 93′ ti fa uscire o andare avanti. Bisogna essere consapevoli che oltre alla bravura qui occorre anche un pizzico di fortuna”.

ilnapolista © riproduzione riservata