Ancelotti: «Surclassati dall’Arsenal nei primi venti minuti, ma sono fiducioso»

Ancelotti in conferenza stampa: «Arsenal molto aggressivo, li abbiamo aiutati.Per il ritorno dobbiamo ripartire dal secondo tempo di stasera»

Ancelotti: «Surclassati dall’Arsenal nei primi venti minuti, ma sono fiducioso»

Prendendo lo spunto a quello che abbiamo fatto nella seconda parte, partita in cui abbiamo tenutoli controllo, limare gli errori della partita parte, con un ambiente diverso un pubblico che ci sostiene, dobbiamo avere fiducia e ottimismo che possiamo farcela.

Giochiamo a casa, sono fiducioso, abbiamo possibilità di segnare gol e dobbiamo provarci

L’idea era quella di costruire da dietro, sapendo che avremo avuto pressione, l’idea era quella di uscire da dietro per poi andare in verticale per sfruttare la profondità ma non siamo mai riusciti a raggiungere né Zielinski né Fabian, la pressione ci ha creato molte difficoltà. La costruzione nel secondo tempo è riuscita meglio, abbiamo rischiato in contropiede ma è normale.

Nel secondo tempo l’Arsenal ha pressato di meno. Poi abbiamo avuto meno timore.

Come si fa ad avere coraggio? È difficile spiegarlo, questa squadra attraverso il gioco ha mostrato personalità carattere, cosa che non ci è riuscita in questa partita, sappiamo che è difficile ma lo sapevamo anche prima di questa partita. Questo risultato ci scrolla di dosso tutte le paure, le preoccupazioni, credo che tutti insieme potremmo farcela

Non è una questione di alterative a centrocampo. È mancata la prestazione del primo tempo. Non abbiamo avuto coraggio e qualità per costruire partita come volevamo. Sono fiducioso, ce la possiamo fare.

La partita l’abbiamo persa nei primi venti minuti quando siamo stati surclassati, non abbiamo avuto lucidità per uscire.

Andare in profondità bisogna provare, a volte sono stati bravi i difensori a metterci in fuorigioco.

Adesso dobbiamo pensare a far bene la partita col Chievo. Sarà un Napoli diverso, nel secondo tempo il Napoli non mi è dispiaciuto.

Non posso giudicare la stagione adesso.

Sappiamo che sarà difficile per noi, ci proveremo, non abbiamo nulla da perdere. Credo che il secondo tempo abbiamo messo in campo alcune idee su come possiamo giocare la partita di ritorno.

Sono stati molto aggressivi nel primo tempo, le performance dell’Arsenal sono state buone ma credo che li abbiamo aiutati a giocare così bene. Nella ripresa abbiamo spinto molto, fisicamente stavamo molto bene mentre alcuni loro giocatori avevano dei crampi. Possiamo usare questi aspetti nella partita del San Paolo. Non credo che stasera è stato un problema fisico.

Sarebbe stato impossibile con 3-0.

Sì 3-1 sarebbe stato meglio per noi ma dobbiamo accettare questo risultato ed essere concentrati su quel che dobbiamo fare al ritorno.

Abbiamo sofferto molto la pressione, quando di solito siamo più abili nell’uscita da dietro. Non deve spaventarci né dobbiamo abbandonare quel che di solito facciamo

ilnapolista © riproduzione riservata