Allegri: «A Napoli senza l’incomprensione tra Szczesny e Chiellini non prendiamo nemmeno quel gol»

«Nessuna lite con Agnelli, roba da Scherzi a parte. Il gossip? I calciatori sono andati a una cena, faccio l’allenatore non il guardiano»

Allegri: «A Napoli senza l’incomprensione tra Szczesny e Chiellini non prendiamo nemmeno quel gol»
Photo Matteo Ciambelli

A cena con Agnelli

Conferenza stampa di Allegri alla vigilia di Juventus-Udinese.

«Io e Andrea Agnelli? Tutte le cose che sono state scritte, dalle mie dimissioni ai litigi col presidente direi che eravamo su Scherzi a Parte. Altrimenti o io e il presidente ci facciamo curare da dottori seri o qualcosa non torna. Perché due persone come me e il presidente, credo mediamente intelligenti, dopo 5 anni che stanno insieme e stanno lavorando e con la Juve hanno costruito qualcosa di importante, è possibile che con 16 punti di vantaggio al quinto anni, vinta la Supercoppa e dentro gli ottavi di Champions l’allenatore deve dare le dimissioni? Se no le cinture di forza non bastano. Né dimissioni, né litigate. Siamo andati a cena, si è mangiato anche discretamente bene. Abbiamo parlato e abbiamo deciso che del rinnovo del contratto nel parleremo a stagione finita.

La Champions e Ronaldo

«La Champions? Dagli ottavi non c’è niente di scontato, basta vedere i risultati di questi giorni. Vincere è straordinario, continuare a farlo è ancora più difficile, però la Juve ha una base solida importante e tutti gli anni potrà giocarsi le sue chance in Champions. E se non ti va bene un anno c’è sempre l’anno dopo».

«Ronaldo È a disposizione. A Napoli non si è arrabbiato, non abbiamo fatto un bel secondo tempo. La squadra ha capito il momento di difficoltà e ha difeso. Senza l’incomprensione tra Szczesny e Chiellini non prendiamo nemmeno quel gol. La Juve ha fatto quello che doveva fare, vincendo le partite che servono per arrivare in fondo. Poi può succedere di creare meno occasioni. Quando avevo detto che settimana scorsa se avessimo giocato sicuramente non avremmo passato il turno, ora invece abbiamo più chance. Madrid ci aveva lasciato scorie, questo tempo invece ci ha concesso di buttarle via. Martedì saremo pronti e faremo una grande partita.

Il gossip

«Il gossip ha fatto bene, ha portato un po’ di brio in un momento di tristezza. A parte che non faccio il guardiano, faccio l’allenatore. Era una cena dove si sono divertiti e hanno fatto bene, tra l’altro poi abbiamo vinto quindi ha portato pure fortuna. Per quanto riguarda il ritiro non è la prima cosa, la squadra è responsabile e poi ci andiamo domani mattina, dove darò anche i convocati.

ilnapolista © riproduzione riservata