ilNapolista

Ceferin dalla parte di Ancelotti: «Cori razzisti? Arbitro sospenda la gara»

«Dobbiamo ascoltare l’opinione delle forze dell’ordine e di sicurezza. Ma ancora una volta dobbiamo dimostrare che certi comportamenti sono inaccettabili»

Ceferin dalla parte di Ancelotti: «Cori razzisti? Arbitro sospenda la gara»

«Comportamenti inaccettabili»

In caso di cori razzisti «la mia opinione personale è che debba essere l’arbitro a interrompere la partita, la decisione deve essere assunta all’interno dello stadio». Il presidente della Uefa, Aleksander Ceferin, appena rieletto insiste sulla sua posizione in merito ai cori razzisti durante le partite. «La sicurezza è molto importante e ovviamente dobbiamo ascoltare l’opinione delle forze dell’ordine e di sicurezza. Ma ancora una volta dobbiamo dimostrare che certi comportamenti sono inaccettabili», ha aggiunto Ceferin.

La posizione è null’altra che quella di Carlo Ancelotti che in tempi non sospetti sollevò un dibattito internazionale all’indomani dei corsi razzisti a Koulibaly. Con il risultato che in Italia molti lo hanno criticato ma il presidente dell’Uefa sostiene la sua battaglia.

ilnapolista © riproduzione riservata