Il Napoli è il secondo club con l’utile netto più alto d’Europa

Un rapporto della Uefa: solo il Leicester più virtuoso del club azzurro che ha il 19esimo fatturato d’Europa. Spaventosa la forbice tra i 12 grandi e il resto

Il Napoli è il secondo club con l’utile netto più alto d’Europa

Napoli 19esimo per fatturato in Europa

È il rapporto finanziario della Uefa, di cui oggi scrive la Gazzetta dello Sport. Rapporto che evidenzia la spaccatura che si sta creando tra il calcio dei pochi ricchi (dodici, come gli apostoli) e tutto il resto.

Dodici sono i cosiddetti club globali (l’unica italiana è la Juventus) che da soli fatturano il il 65% del totale: 1,6 miliardi di sponsor. “Le altre 700 squadre europee di prima divisione, tutte assieme, non raggiungono il miliardo”. Le dodici sono: sei inglesi (United, City, Arsenal, Liverpool, Chelsea e Tottenham), due spagnole (Real Madrid, Barcellona), due tedesche (Bayern e Borussia Dortmund), una francese (Psg) e la Juve. Nella top 20 ci sono Inter (15a) e Napoli (19°). Il Milan è 23°, la Roma 25esima.

Negli ultimi dieci anni i ricavi dell’Italia sono cresciuti del 53% (la media europea è stata del 77%). La Gazzetta scrive che “è ancora spropositata la quota di ricavi destinata agli stipendi: il 66%”. Più alta di Bundesliga (53%), Premier (56%) e Liga (58%). La media europea è 61,3%.

La Juve paga 264 milioni di stipendi (7a), l’Inter 155 (13a). Però c’è un dato che fa ben sperare: ci sono cinque club italiani tra i primi 20 per utile netto (dopo le tasse). Lo «scudetto» va al Napoli, 2° assoluto dopo il Leicester, con 72 milioni. Gli altri sono Juve (8a, 43 milioni); Torino (15o, 37 mil.); Fiorentina (16a, 37 mil); e Atalanta (19a, 27 mil). Bravi.

ilnapolista © riproduzione riservata