Allan resta a Napoli, il Psg ha offerto troppo poco

Il Napoli non è la Roma, non è costretto a vendere. Può farlo solo davanti a offerte fuori mercato. Deciderà Ancelotti se convocarlo per Milano

Allan resta a Napoli, il Psg ha offerto troppo poco

Il Napoli non vende i suoi giocatori

È finito il tormentone di questa sessione di calciomercato. Allan resta a Napoli. Il Psg non ha fatto un’offerta adeguata alle richieste del Napoli. Il club ha alzato la soglia a 120 milioni di euro. Il calciatore brasiliano non ha clausola rescissoria, quindi è il Napoli che stabilisce il prezzo. E il Psg non ha raggiunto la soglia stabilita dal club di Aurelio De Laurentiis. Il principio base del club azzurro è che il Napoli non vende i propri calciatori, a meno che non ci siano offerte fuori mercato che incontrino anche il favore del calciatore. Se il Psg avesse sborsato 120 milioni, si sarebbero verificate le condizioni richieste. Così non è avvenuto. Il principio è che il Napoli non è la Roma che è stata costretta a svendere Salah e in parte anche Alisson.

Il calciatore brasiliano, ovviamente, ha anche sperato che l’affare potesse concretizzarsi. Ma si tratta di un professionista. È ben consapevole di come funzionano le cose in questo mondo. Deciderà Ancelotti se convocarlo per Milan-Napoli di domani sera, sicuramente lo sarà per la Coppa Italia di martedì.

ilnapolista © riproduzione riservata