ilNapolista

Spalletti: «Il risultato finale è meritato»

Spalletti a Sky dopo Inter-Napoli: «Nainggolan ha infranto i regolamenti dello spogliatoio, nel calcio le regole sono importanti quanto il pallone».

Spalletti: «Il risultato finale è meritato»

L’intervista a Sky

Luciano Spalletti intervistato da Sky al termine di Inter-Napoli: «Ho visto bene la mia squadra dall’inizio alla fine, secondo me il risultato finale è meritato. Magari Asamoah non ci mette la pezza e perdiamo la partita, però abbiamo visto due squadre che hanno fatto buon calcio, e che avrebbero potuto fare entrambe risultato. Abbiamo fatto bene il possesso e siamo stati rigidi al punto giusto, poi quando loro ci hanno messo sotto siamo andati in difficoltà. Noi abbiamo una missione in ogni parte del campo e facciamo fatica a portarla a termine».

Le tensioni della vigilia: «Martinez si sta allenando bene, sta facendo il lavoro che deve fare. Poteva dare di più in alcune partite, però contro certi avversari non potevamo giocare con un centrocampista in meno. Loro hanno davvero una qualità assoluta. Su Nainggolan: nello spogliatoio c’è un regolamento, se succedono delle cose evidenti debbo far rispettare le regole. Nei giochi di squadra, il pallone e il regolamento hanno la stessa identica importanza. Nainggolan è stato messo fuori per questa gara, i calciatori hanno i soldini e pagano tranquillamente le multe. Se restano fuori magari avvertono di più certe situazioni. Ha avuto dei comportamenti che non vanno bene, all’Inter lo abbiamo voluto tutti. Era l’acquisto giusto per noi».

Spalletti su Joao Mario: «Per me sa giocare a calcio, a volte fisicamente e psicologicamente finisce per essere poco esecutivo in alcuni aspetti del gioco. Oggi abbiamo avuto la possibilità di sostituire i giocatori in maniera pulita, corretta. Effettivamente, quando entrano calciatori come Lautaro o Keita possono aumentare il valore assoluto dell’attacco».

ilnapolista © riproduzione riservata