Scontro Fifa-Uefa sul futuro Mondiale per Club: Infantino vuole un torneo estivo a 24 squadre

L’idea del presidente Fifa sarebbe quella di sostituire la Confederations Cup con questo nuovo torneo. La Uefa teme concorrenza per la Champions League.

Scontro Fifa-Uefa sul futuro Mondiale per Club: Infantino vuole un torneo estivo a 24 squadre

Interessi economici

Si sta consumando un vero e proprio scontro tra titani, Fifa e Uefa l’una contro l’altra per il nuovo Mondiale per club. L’idea di Infantino, presidente Fifa, è di creare una nuova competizione (estiva, a cadenza annuale) con 24 club iscritti. L’idea è che questo nuovo torneo, dal 2021, prenda il posto della Confederations Cup. Si tratterebbe di una competizione estremamente redditizia, lo stesso Infantino ha parlato di ricavi per 25 miliardi di dollari in quattro anni.

Dal canto suo, la confederazione europea osteggerebbe il piano per motivazioni puramente economiche. Una nuova coppa così concepita farebbe concorrenza alla Champions League. Cederin, numero uno del calcio europeo, sarebbe spalleggiato anche dal World League Forums, la “lega delle leghe mondiali”, che ovviamente non vede di buon occhio l’allungamento del calendario estivo per i club. Anzi, ha parlato di «imprudenza» da parte di Infantino per questo suo progetto.

Allo stesso tempo, però, il Guardian scrive che alcune società – prime tra tutte Real Madrid e Barcellona – sarebbero attratte da ricavi per 100 milioni di sterline. C’è una (doppia) posizione ambigua, lo spiega lo stesso quotidiano inglese: «Una delle lettere di opposizione alla Uefa è stata firmata da tutti e 15 i membri del consiglio della World League. Un organo che comprende i due club spagnoli, l’Arsenal, la Juventus, il Manchester United e il Bayern Monaco». Per dirimere la questione, è stata formata una task force che studierà il progetto nel dettaglio.

ilnapolista © riproduzione riservata