Roma, clamoroso tonfo: la Spal vince per 2-0 all’Olimpico

Petagna su rigore, Bonifazi su corner. Nel finale, espulsione inventata per Milinkovic-Savic, portiere della Spal. Stop Roma dopo quattro vittorie in fila.

Roma, clamoroso tonfo: la Spal vince per 2-0 all’Olimpico

A segno Petagna e Bonifazi

Roma-Spal 0-2, clamoroso all’Olimpico. Tra l’altro è un risultato giusto, per quanto visto in campo. La squadra di Semplici ha giocato decisamente meglio dei giallorossi, privi di alcuni calciatori di grossa qualità (Manolas, Kolarov, De Rossi) e traditi da Dzeko sotto porta. Nei primi minuti, gli uomini di Di Francesco giocano anche in maniera discreta, creano un paio di buone occasioni in verticale, ma il bosniaco spara a salve a tu per tu con Milinkovic-Savic. Nella seconda parte del primo tempo, la Spal viene fuori e si guadagna un calcio di rigore con una grande percussione di Lazzari. Il fallo è di Luca Pellegrini, Petagna va dal dischetto e spiazza Olsen.

Nella ripresa, la Roma non migliora. Anzi, pochi minuti e arriva il raddoppio di Bonifazi, su azione d’angolo. Di Francesco prova a mischiare le carte con Kluivert al posto di Cristante, ma la difesa della Spal tiene benissimo, concedendo solo una mezza palla a El Sharaawy e Dzeko e un tiro da fuori a Pellegrini, bravissimo Milinkovic-Savic a deviare sulla traversa. Il match si trascina fino al caso da moviola per il portiere serbo, espulso per due cartellini gialli in pochi secondi. Il primo arriva per perdita di tempo su rinvio dal fondo, il secondo perché ha buttato fuori un secondo pallone lanciato in campo dai raccattapalle. Il suo lancio è abbastanza plateale, ma assolutamente giustificato dal regolamento, che impedisce di giocare con due sfere di cuoio. Rosso inventato, il Var non ha potuto cambiare la decisione di Pairetto perché si trattava di un secondo giallo. Finale in dieci per la Spal, ma nessun problema a reggere l’urto della Roma. Finisce così, Di Francesco si ferma dopo quattro vittorie consecutive.

ilnapolista © riproduzione riservata