Gazzetta: “A Milik deve prudere la coscienza”

Garlando: “Il Napoli ha concluso a raffica, ammassato 14 corner, ma è mancata catti­veria e lucidità al tiro. La squadra è sempre Insigne, Mertens e Callejon”

Gazzetta: “A Milik deve prudere la coscienza”

Luigi Garlando sulla Gazzetta mette sotto accusa l’attacco del Napoli, in particolare Arkadiusz Milik:

“Il Napoli ha pagato la notte intensa di Pari­gi più nella testa che nelle gambe. Ha costruito tanto, concluso a raffica, ammassato 14 corner, ma è mancata catti­veria e lucidità al tiro. Gli undi­ci fuorigioco sono la spia di ri­dotta attenzione al momento del passaggio o dello scatto. Se tanta produzione non ha por­tato a un gol prima del 90’, al terminale Milik deve prudere la coscienza. Facile che ieri molti napoletani abbiano ri­pensato a Higuain”.

L’inviato della Gazzetta scrive anche:

Insigne innesca l’azione, svirgolata di Callejon, gol di Mertens. Nei cromoso­mi della felicità di questo Na­poli c’è il genio di suoi tre na­netti. Non si scappa. Possono cambiare i tecnici, gli schemi, ma questa verità viene sempre a galla.

ilnapolista © riproduzione riservata