Ancelotti: «Non possiamo rimproverarci nulla, abbiamo controllato la partita»

Le parole di Carlo Ancelotti a Sky: «Nel secondo tempo loro hanno cambiato il sistema, mettendoci in difficoltà. Però poi abbiamo preso le misure».

Ancelotti: «Non possiamo rimproverarci nulla, abbiamo controllato la partita»

«Ci giocheremo la qualificazione al San Paolo»

Carlo Ancelotti intervistato da Sky al termine di Psg-Napoli: «C’è rammarico per il risultato, ma anche soddisfazione per come abbiamo giocato la partita. Non ci possiamo rimproverare niente, loro hanno talmente tanta qualità che il tiro di Di Meria all’ultimo minuto ci sta. In ogni caso, è stato un buon test per la partita di ritorno. Abbiamo la fortuna di giocarci la qualificazione al San Paolo e cercheremo di fare il massimo».

La difesa a tre, «Maksimovic prestazione di alto livello»

«Dipende tutto dal sistema degli avversari, nel primo tempo uscivamo a sinistra perché Mario Rui aveva tanto spazio, Mbappé non rientrava mai. Nella ripresa abbiamo aperto di più Maksimovic che ha disegnato una prestazione di alto livello. Quando hai tre attaccanti come quelli del Paris, devi essere poco equilibrato. Nel secondo tempo loro hanno cambiato il sistema, mettendoci in difficoltà sulla pressione a Mario Rui. Noi abbiamo risposto, abbiamo ripreso il controllo della partita».

Ancelotti e la qualità a centrocampo: «Siamo stati bravi ad avere un buon controllo sulla partita, anche grazie ai rientri degli attaccanti. Se lasci il pallino in mano a loro, rischi di soccombere. Grande equilibrio dato da Hamsik e Allan. Siamo stati un po’ leziosi vicino all’area nella parte finale del primo tempo».

Di Maria e l’emozione del ritorno a Parigi: «Sono molto grato a Di Maria, però era meglio se tirava fuori. Sono stato contento di tornare a Parigi, qui ho passato un bel periodo».

ilnapolista © riproduzione riservata