L’addio di Jorginho, niente Younes: cosa ci dice la lista del Napoli per Dimaro

Tra mercato interno e mercato esterno, tutte le notizie che si possono “leggere” nella prima convocazione del Napoli per il ritiro estivo.

L’addio di Jorginho, niente Younes: cosa ci dice la lista del Napoli per Dimaro

Una prima stesura

Sepe, Contini, Tonelli, Maksimovic, Albiol, Chiriches, Luperto, Hysaj, Ghoulam, Mezzoni, Grassi, Ciciretti, Gaetano, Allan, Rog, Diawara, Hamsik, Inglese, Lorenzo Insigne, Roberto Insigne, Verdi, Callejon, Ounas. La lista del Napoli per Dimaro, quantomeno la prima stesura delle convocazioni per il ritiro estivo, è un compendio di notizie. Mercato interno, mercato esterno, condizione dei calciatori, scelte per il futuro. Dentro c’è tutto, basta leggere al di là dei nomi e delle righe. Ma andiamo per punti.

Jorginho

Jorginho non c’è, e non ci sono motivi per cui non dovesse esserci. O meglio: il motivo c’è, e lo sappiamo tutti. Sta per diventare un calciatore del Manchester City, e al di là di quello che si legge e si scrive, è un trasferimento solo da ultimare. Pensare che un calciatore per cui non è stato trovato un accordo triangolare non venga convocato per il ritiro è decisamente ingenuo. La preoccupazione per l’affare “che salta” dovrebbe iniziare ad insinuarsi tra qualche giorno, o dopo l’inizio della preparazione. Il fatto che il centromediano italobrasiliano non sia stato chiamato per il periodo in Trentino significa che l’operazione con il club di Guardiola è fatta, praticamente fatta. Accanto a quella per l’ex Verona, ci sarà anche quella per Fabian Ruiz – come ha spiegato oggi Radio Crc, non a caso. Basta aspettare.

Altri assenti

A questa prima stesura, ovviamente, mancano tutti i partecipanti ai Mondiali: Milik, Zielinski, Koulibaly eliminati al primo turno, Mario Rui eliminato agli ottavi e infine Mertens. Il Belgio è ancora dentro, giocherà stasera contro il Giappone. Per loro, appuntamento a inizio agosto, quantomeno a fine luglio. Tutto normale.

Gli altri calciatori scomparsi dicono tanto del mercato del Napoli. Iniziamo da Christian Maggio, che non ha rinnovato il contratto con il Napoli e quindi non è stato convocato. Difficile pensare che possa rinnovare ancora, che non abbiano fatto in modo che questo nuovo matrimonio potesse avvenire prima di Dimaro. Evidentemente, la volontà delle parti era ed è di non proseguire insieme. Altrimenti, sarebbero arrivate una proposta e una risposta del calciatore. Il fatto che Maggio non ci sia significa che una di queste eventualità, o entrambe, sono mancate all’appello.

Per Younes, il discorso è diverso. Il calciatore è ufficialmente del Napoli, come recita il sito ufficiale della Lega Calcio. Ma ora ci sono da valutare le sue condizioni dopo l’infortunio. Come dire: inutile fare aggregare Younes al Napoli se Younes non può allenarsi con il Napoli. E questo, al di là del suo futuro, che evidentemente era legato ad una cessione.

Ultimo assente: Zinedine Machach. Anche per lui probabile cessione in vista. È ancora un calciatore sotto contratto per il Napoli, a differenza di Maggio. Solo che questa porterà a una plusvalenza netta – a gennaio è arrivato a costo zero – oppure ad un prestito. In ogni caso, il Napoli ha deciso di non puntare su di lui. Ma su altri centrocampisti in rosa.

I presenti

Primo tra tutti, Alberto Grassi. Che, come nel 2016, inizierà la preparazione con il club che detiene il suo cartellino. Difficile pensare che possa rimanere in azzurro, considerando anche il prossimo arrivo di Fabian Ruiz e la permanenza – a questo punto quasi certa, altra notizia – di Hamsik. Però, evidentemente, il Napoli e Ancelotti hanno deciso di valutarlo dal vivo, di verificarlo, due anni dopo l’ultima volta. Nel frattempo è cresciuto molto, soprattutto durante l’ultimo campionato alla Spal.

Stesso discorso per Ciciretti, altra operazione “alla Machach”, per portare una plusvalenza. Per Inglese la questione è più complessa, tutto dipenderà dal calciomercato. Giusto che venga aggregato alla rosa della prima squadra, è un calciatore con uno spessore più alto rispetto a Machach, arriva da una buona stagione con il Chievo ed è bene che Ancelotti decida dal vivo il suo destino. Infine, i giovani: ci sono i migliori dell’ultima stg, manca Leandrinho (destinato a una cessione), manca Zerbin, ci sono Gaetano, Luperto, Mezzoni e Roberto Insigne. Per loro, un’occasione per farsi vedere e per assaggiare il calcio vero. Probabile un prestito, per continuare il processo di valorizzazione.

Ultimo punto, anzi ultimi due punti: Maksimovic e Ounas. Sono due calciatori in dubbio, che non hanno ancora una definizione chiara del proprio futuro. Normale, anzi ovvio, che fossero chiamati a Dimaro. Toccherà ad Ancelotti capire se e come potranno essere rivalutati all’interno dell’organico azzurro.

ilnapolista © riproduzione riservata
  1. Ognuno trae le conclusioni proprie dall’analisi dei fatti. Le mie sono queste: 1) ad oggi non c’e’ un acquisto ufficiale,nonostante Verdi sia fra i convocati,anche se da ieri,1 luglio,era permesso depositare i contratti in lega…Ruiz che i media da settimane dicono gia’ essere azzurro,non e’ fra i convocati,come Lainer,che tra l’altro non stuzzica la fantasia cone se fosse un Marcelo o un Cafu’ qualunque…. 2) la juventus, per colmare il “gap” col Napoli,ha gia’ comprato Cancelo ed Emre Can,noi,”appagati” da 7 titoli consecutivi,abbiamo ingaggiato…rileggete il punto 1. 3) Sarri e’ idealmente per me il padre che non ho avuto ed avrei sempre voluto…e’ quasi riuscito a vincere a Napoli dopo 28 anni contro lo srapotere economico,politico e sportivo della juventus,pur senza avere in squadra un certo Maradona…passera’ alla storia come uno degli allenatori su un milione che ha inventato qualcosa di nuovo,subito sotto “gente” come Guardiola o Sacchi…alla notizia dell’ingaggio di Carletto non ho pianto solo perche’,come tanti altri credo,ho pensato ai nomi altisonanti che avrebbero firmato per noi…tipo l’anno dell’arrivo di Benitez…invece ad oggi abbiamo comprato solo,forse,Verdi,e.
    . rileggete il punto 1. 4) da almeno un anno sappiamo che Reina.sarebbe andato via e che Rafael era a fine contratto,Sepe rimarra’ solo perche’ obbligato,vorrebbe,giustamente,cambiare aria e giocare…eppure a poche ore dal ritiro non possediamo ancora un portiere,sembra che Leno da tempo.abbia accettato l’azzurro,immagino che,come.sempre,a De Laurentis il prezzo de cartellino,28 milioni,sembri troppo alto,come sempre qualche club arrivera’ all’ultimo minuto e ce lo soffiera’…intanto pare che.noi compreremo Meret per solo 3 milioni in meno, e’ forte e magari diventera’ fortissimo,per il momento pero’ ha pochissima espetienza in serie A e zero nelle coppe europee…. 5) se questi sono i chiari di luna, che c…. ingaggi a fare un allenatore top,Ancellotti,abituato ad allenare le squadre piu’ forti in assoluto??? Solo per rubare la scena a Sarri e vincere il braccio di ferro dell’ego contro di lui senza,pero’,far imbestialire i tifosi? 6) la riconoscenza.non trova spazio nel manuale del capitalismo,pero’ qui si esagera…in Italia il primo a mettere una clausola rescissoria sull’allenatore fu Della Valle con Montella,salvo poi rinunciarvi e lasciarlo andare al Milan gratis, per non fottergli la carriera e non pagare inutilmente 2 stipendi…De Laurentis,invece,e’ capace di perdere soldi e tenerlo bloccato per principio,come quando minaccio’ Mazzarri.Solo che Mazzarri voleva tradire e andare alla juventus,Sarri non se lo merita. 7) Hamsik sta con noi da 10 anni,durante i quali ha rifiutato il Real Madrid, la juventus, i soldi, i trofei….per rimanere a Napoli,nell’attesa che De Laurentis allestisse una squadra vincente,ha rinunciato a tutto…ad oggi,anche se andasse via gratis,il costo del cartellino sarebbe ammortizzato e non ci sarebbe minusvalenza,eppure il presidentissimo lo lascera’ partire solo in cambio di 30 milioni,cifra fuori mercato,quindi,rileggendo il punto 6,di che c…. parliamo,purtroppo???? 8) fra i fiumi di parole contenuti nelle interviste rilasciate dal presidente nei giorni immediatamente precedenti e successivi all’ingaggio di Ancellotti,c’e’ una frase che non dimentichero’ mai:”Ancellotti non ha smanie.di vincere”…una.surreale critica a Sarri,come se nello sport davvero contasse solo partecipare,come se al giro d’Italia arrivassi secondo per pochi attimi e sarebbe bastato spendere 10 euro in piu’ per gonfiare le gomme ed arrivare primi….e il presidente della squadra dicesse seriamente sorridendo:-“embe’? Sti c…i!”. Ed allora,di nuovo,purtroppo …di che cosa parliamo???

    • Raffaele Sannino 3 luglio 2018, 14:26

      Tante chiacchiere basate sul nulla:la sscn non è mai stata in competizione con la juve. Quando è accaduto è stata una eccezione,non è la regola.

    • Giacomo Molea 4 luglio 2018, 16:00

      tutta fuffa la tua, 140m di fatturato salvo cammino in coppa e plusvalenze e dall’altra parte 400m di fatturato , davide contro golia, e tu osi chiedere giocatori che solo la juve si puo’ permettere? se mettiamo te come presidente …cantano le banche. la nostra REALE dimensione e’ il quarto posto e si spera un bel cammino in champions (ci e’ riuscita la roma…xche noi no?),e spesse volte otteniamo di piu’. Ancora nn hai capito che se qua facciamo 100 punti quelli li ne fanno 105 e ….darai la colpa ad ADL

    • I fatti sono quelli avvenuti a bocce ferme e non mi pare questo il caso.
      Il Napoli, piaccia o no, ha un obiettivo dichiarato, si potrà parlare di fallimento della stagione solo se questo obiettivo non viene centrato.
      Il resto sono solo vuote chiacchiere da bar.
      Mi spiace per il padre che non hai avuto.

  2. Ma Si parla di inglese come fosse l ultima ruota Del carro.
    A mio avviso è un signor giocatore; gli ho visto fare gol strepitosi e se non dovessero arrivare Benzema o CAVANI faremmo bene a tenercelo stretto stretto.
    Uno tra ciciretti, OUNAS e Roberto insigne rimarrà.u

    Penso che il buon Carletto ci proporrà qualcosa di diverso tatticamente; magari un impostazione tipo alberi di Natale con insigne e ruiz dietro una prima punta potente .

    Meret

    HISAY. ALBIOL. KK. GHOULAM

    Alllan. .??? HAMSIK

    Ruiz. Insigne

    .???
    Io vedo un ruiiz in versione Kaka.

    I punti interrogativi sono messi nei due ruoli ch secondo me possono farci fare un notevole salto di qualità in caso di acquisto di profili importanti.

    • Giacomo Molea 2 luglio 2018, 23:52

      ecco io dico che bisogna vedere la tenuta di milik….piu’ che altro, ho qualche perplessita’, ma spero di sbagliare anche xche e’ davvero impossibile avvicinarsi a certi giocatori, nn bastano tutti i diritti tv, sponsor e ticket allo stadio x pagarli 5 anni cartellino e stipendio

      • Certo bisognerà valutare la tenuta di MILIK come quella di GHOULAM.
        Inglese per me è un ragazzo di valore.
        Poi si potrebbe fare un sacrifico,per prendere il così detto 31 enne.
        E io lo farei solo per CAVANI.

    • Spassosissimo…potevamo avere Benzema ma va bene Verdi…potevamo comprare Leno ma Carmando accettera’ il ruolo di.portiere per la patria. . Potevamo spendere meno della juventus ma ben piu’ di Inter e Roma,invece il gap per vincere lo colmiamo con Insigne Jr. e altri primavera! O non ho il tuo spiccato senso dell’umorismo o sono un inguaribile pessimista…purtroppo.

  3. Francesco Sisto 2 luglio 2018, 18:21

    Io spero solo che arrivi Fabian Ruiz, a me piace tantissimo, forza fisica, tecnica, visione di gioco, inserinenti, ed ancora grossi margini di miglioramento, un diamante m, ancora da lucidare, ma può brillare tantissimo.

    • Buon giocatore, ma lento. Non lo vedo adatto ad un centrocampo a due. Forse può fare la mezzala.

Comments are closed.