Nella terra degli Orsato. L’arbitro che protegge i figli, il finto fratello vittima di minacce

Reportage del Corriere Veneto: un paese che protegge l’arbitro, la vigilanza discreta dei carabinieri e le traversie dell’omonimo (con moglie napoletana) scambiato per il fratello

Nella terra degli Orsato. L’arbitro che protegge i figli, il finto fratello vittima di minacce

Da Napoli le telefonate più oscene

Un bel reportage è stato pubblicato oggi dal Corriere Veneto, a firma Emilio Randon che è andato a Recoaro Terme residenza di Orsato “l’arbitro più odiato d’Italia” e dove gli Orsato sono trentatré, c’è persino una contrada che si chiama degli Orsati. Innanzitutto il giornalista chiarisce che “Daniele Orsato non ha un fratello juventino, Roberto non è neanche suo cugino e fa il pizzaiolo in centro. Condividono il paese e l’amicizia ma niente”.

Roberto, il finto fratello, vittima di una fake, merita un capitolo a parte. È tifoso sfegatato della Juventus, ed è titolare di un ristorante. Andrà da un avvocato per tutelarsi. «Non faccia il nome del mio ristorante, temo il peggio, non ha idea di cosa ci è arrivato addosso, a me e a mia moglie, a mio suocero e a mia madre invalida, odio e minacce». Scrive il giornalista: “Le telefonate più oscene arrivavano da Napoli, per i cretini il fatto che sua moglie e il suocero siano napoletani era la prova decisiva”.

La vigilanza discreta dei carabinieri

Nel reportage parlano anche Orsato e sua moglie. Nulla di che, il giornalista li incontra in piazzetta dove i figli scorrazzano fino all’arrivo del cronista.

«Sono agitati e non voglio che si preoccupino». Preoccupazione? «Telefoni alla federazione e chieda, io di mio non dichiaro niente». E poi, anche lui, fa quel gesto eloquente di uno che mostra l’invisibile: «Non lo vede come siamo messi?». Al telefono – prosegue il servizio – il coordinatore Rizzoli gli proibisce di aggiungere una parola a quello che ha già detto, ma di che cosa abbia paura è evidente, «basta guardarsi intorno» appunto: qui non c’è nessuno se non amici eppure la famiglia Orsato si sente minacciata, sovrastata da una nube d’odio che buca l’idillio di un paesetto ed entrai in casa fino a sconvolgerti l’esistenza. I carabinieri hanno allestito un discreto ma attento servizio di vigilanza, una pattuglia, ogni tanto, fa il giro della contrada.

«Daniele ci ha detto che non tifa per nessuno»

“A Recoaro – prosegue il Corriere – Orsato è una celebrità di cui nessuno si fa vanto perché l’arbitro più famoso d’Italia non lesina la sua amicizia, lo si trova nei bar, va dai ragazzini alle elementari a racconta- re come si fa l’arbitro e cosa serve per farlo, la sua foto è nella bacheche, il calendario del fruttivendolo lo mostra per tutti i mesi dell’anno. Marcello, ragazzino di quarta elementare – due classi più in là studia il figlio più piccolo di Orsato – mostra orgoglioso l’autografo a tutta pagina del suo diario: «Daniele ci ha detto che lui non tifa per nessuno e che ha il dovere di essere imparziale, dice che dobbiamo comportarci bene nella vita come nel gioco». È un suo piccolo fan, candido come de- ve essere un bambino, eppure la nube tossica del web non risparmia nemmeno lui: «Daniele dice che è imparziale e lo ha detto davanti alla maestra, ma allora perché non è stato imparziale l’altro giorno?»

ilnapolista © riproduzione riservata
  1. «Daniele ci ha detto che lui non tifa per nessuno e che ha il dovere di essere imparziale, dice che dobbiamo comportarci bene nella vita come nel gioco»… poveri bambini…

  2. Domenico Sapio 2 maggio 2018, 12:42

    Ammetto tranquillamente che Orsato era di gran lunga l’arbitro che reputavo il migliore nella schiera dell’AIA. Ero anzi più tranquillo quando leggevo il suo nome per arbitrare un match “delicato”, sempre equidistante da tutti e da tutto nei suoi interventi, lasciandomi la garanzia dell’obbietività. Certo c’erano state sue giornate storte, ma mai ho pensato a “forzature” e…..”arrangiamenti”…….
    Doveva andare alla Coppa del Mondo secondo me più del “……”sensibile” Rocchi……….ed è proprio forse, questa mancanza di “sensibilità” che può aver portato Orsato a cambiare modalità negli arbitraggi, garantendogli, così facendo,sicuramente un avvenire più ricco di soddisfazioni e riconoscenze………….

    • Si annoiava a Schio (VI), meglio un viaggio per ammazzare il tempo in Russia.

  3. No l’Orso non è stato imparziale l’altro giorno avrà avuto i suoi “buoni motivi”, lo sa soltanto lui, ma lui non lo dirà il perchè…segreto “professionale”. Se in malafede, allora non puo arbitrare lo devono cacciare seduta stante, come fecero per Terpin e spiegare a quei bambini a Recoaro Terme il perchè lo cacciano, se no li delude. Se non è in malafede, allora è la stessa cosa, non si tratta di errori ma si tratta d’incompetenza per cui va allontanato per non far più danni. Ha danneggiato l’Inter e il Napoli e quantificate questo ex “miglior” arbitro italiano. I carabinieri? ma chi so iz. Non hanno nulla da fare.

  4. amempiacujazz 1 maggio 2018, 19:22

    St’incompetente è lo stesso che a gennaio a Bergamo convalidò il gol in fuorigioco di mertens. Non sarei così certo della sua fede calcistica. https://uploads.disquscdn.com/images/19130297fd8b42ee57ccbf7a9d94afbc1502489b5e4b8226ecbd96b29856fe52.jpg

    • Luigi Ricciardi 2 maggio 2018, 0:26

      Piu’ certa del fuorigioco di Mertens, che non essendo appunto chiaro neanche alle immagini del VAR (che non sono queste, basta studiare un poco, non e’ difficile) non fu rilevato.
      Una domandina te la faccio: perche’ Orsato non ha espulso Pjanic?

      • amempiacujazz 2 maggio 2018, 20:32

        Per lo stesso motivo per cui non ha consultato la VAR sul fuorigioco di mertens

        • Pero’ ha consultato la Var per espellere Vecino dopo averlo ammonito senza usare lo stesso sistema per Pianjc e Barzagli…su un po’ di oggettività….

          • amempiacujazz 3 maggio 2018, 21:09

            Magari hai ragionè vincenzo o magari, come sostiene qualche fonte meglio accreditata del sottoscritto, lo ha fatto di sua spontanea dopo aver visto del sangue sul calzino di Mandzukic. A quel che dicono “da regolamento, in quei casi hanno l’obbligo di espellere. P.S. fermo restando che per pjanic il secondo giallo ci stava tutto.

          • Peccato che, sempre come sostiene qualche fonte molto accreditata, l’infortunio di Mandzukic risalga in realtà a prima della partita…anche questa cosa devo dire miserrima…

          • amempiacujazz 5 maggio 2018, 23:43

            Quindi vecino ha fatto semplicemente saltare un cerotto?

    • Oscar Rafone 2 maggio 2018, 0:34

      Mertens non era in fuorigioco

    • Non e’ un problema di fede. Qui siamo su livelli monetari. E quella non olet.

    • Luiz Ferrero 2 maggio 2018, 9:27

      Non era fuorigioco. Agricola ti ha procurato i farmaci?

      • amempiacujazz 2 maggio 2018, 20:31

        Cosa le da questa certezza? P.S. Odio i farmaci, uso l’Oki come extrema ratio ma a quel che vedo a lei servirebbe un po’ di crema lenitiva per bruciori.

    • AVVITABULLONI ritorna da dove sei uscito!

      • amempiacujazz 2 maggio 2018, 20:28

        Le sue offese la qualificano. Cerchi di argomentare quando mi risponde

        • argomento con piacere… gli AVVITABULLONI non sono graditi in questo forum!
          spero di essere stato esaustivo e se avesse ancora qualche dubbio circa la mia qualifica le dirò di più: ODIO LEI E TUTTI GLI JUVENTINI!

          • Giovanni Cuglini 10 maggio 2018, 21:48

            Vedi, questo tuo modo d’essere e di esprimersi, già dice tutto del tuo grado di civiltà, parli x slogan senza un concetto ne un pensiero, se tutti avessero la tua intolleranza, ci sarebbero ghetti e forni crematori ancora in giro. Sei imbarazzante

      • E’ uscito come un ratos dai tombini sabaudi.

    • Giovanni Cuglini 3 maggio 2018, 16:38

      Era in fuorigioco come insigne contro il Milan…..ma qui si ricordano solo quello che vogliono

      • noooo…. qui ci ricordiamo oltre 100 anni di furti!!!
        fate un piacere a noi e a voi stessi: ANDATE VIA DALL’ITALIA COME I VOSTRI PADRONI HANNO FATTO CON LE PROPRIE AZIENDE!

        • Giovanni Cuglini 11 maggio 2018, 13:02

          CLASSIFICA AGGIORNATA TRATTA DA CALCIOMERCATO.COM

          CLASSIFICA (squadra – sviste a favore – errori contro – saldo):
          Roma 6 – 1 (+5)
          Napoli 4 – 0 (+4)
          Atalanta 5 – 1 (+4)
          Milan 6 – 3 (+3)
          Cagliari 8 – 5 (+3)
          Genoa 5 – 2 (+3)
          Chievo 2 – 0 (+2)
          Sampdoria 5 – 4 (+1)
          Benevento 4 – 3 (+1)
          Fiorentina 6 – 5 (+1)
          Inter 4 – 4 (0)
          Bologna 4 – 5 (-1)
          Crotone 3 – 4 (-1)
          Verona 2 – 4 (-2)
          Juventus 4 – 7 (-3)
          Udinese 2 – 5 (-3)
          Sassuolo 0 – 3 (-3)
          Torino 3 – 6 (-3)
          Lazio 3 – 7 (-4)
          Spal 2 – 9 (-7).

  5. amempiacujazz 1 maggio 2018, 18:59

    Aprire a Recoaro uno sportello alla De Magistris maniera sarebbe una soluzione 😆

  6. Quanta ipocrisia in queste cittadine di provincia, soprattutto in certe regioni che accampano primati etici basati sulla falsificazione sistematica e, ormai anche martellante, della storia di questo Stivale sfondato, scalcagnato e pieno di melma.

  7. White Shark is still here 1 maggio 2018, 16:42

    Ma chi deve toccarlo st’incompetente. Era in campo con la sua squadra del cuore e per l’emozione ha dimenticato che stava lì per arbitrare.

Comments are closed.