Del Piero dalla parte di Sarri: «Il Napoli in lotta per il titolo grazie al suo gioco»

Alessandro Del Piero risponde a Massimo Mauro, che aveva chiesto della relazione tra bel gioco e mancata vittoria a Sarri: «Il Napoli visto quest’anno è un patrimonio da custodire».

Del Piero dalla parte di Sarri: «Il Napoli in lotta per il titolo grazie al suo gioco»

La notte del club a Sky

Solita gente, soliti discorsi. Al club di Sky, l’intervista di Allegri riapre la querelle sulle vittorie ottenute giocando “male”, o comunque sulle “mancate vittorie” del Napoli nonostante l’oggettiva bellezza del suo gioco. Massimo Mauro, dalla parte del tecnico bianconero (secondo cui cambiare, anche in senso difensivo, è necessario per vincere), pone a Sarri la solita domanda. Questa: «Ma non è che il bel gioco non è la strada giusta per vincere?». Sarri è visibilmente turbato, non riesce a rispondere compiutamente e formula il suo manifesto: «La penso troppo diversamente da te per poter rispondere a questa domanda, per me il risultato si può e si deve raggiungere attraverso il gioco».

Come Federer e Nadal

Il dibattito in studio, subito dopo, vede in contrapposizione la visione di Mauro e quella di Alessandro Del Piero. Che, semplicemente, difende Sarri su tutta la linea, sposando in pieno i concetti del tecnico del Napoli: «Parlare di Napoli che “non vince” per colpa del bel gioco è sbagliato. Anzi, il Napoli è lì, ha fatto 88 punti e ha conteso lo scudetto alla Juventus proprio grazie alla qualità del suo calcio. Sarri ci ha mostrato un patrimonio che va tutelato ed esaltato, lo invito a non cambiare mai modo di lavorare e di costruire le sue squadre. Anzi, spero che lui e De Laurentiis possano accordarsi per il futuro, perché il Napoli visto in questa stagione è stato eccezionale».

Insomma, Del Piero ha rappresentato tutti i sostenitori di un certo tipo di calcio. Dell’idea, veicolata da Sarri, secondo cui il successo deve passare attraverso la ricerca e lo sviluppo di un’idea di gioco. Ovviamente, la discussione è potenzialmente infinita e ognuno difende la propria idea, la propria visione del calcio. Da stasera, sappiamo che Sarri ha un Del Piero in più dalla sua parte, almeno in questa battaglia ideologica. Tanto da aggiungere, alla fine: «Siamo al Foro Italico (Sky trasmetteva in esterna, da Roma), qui ha vinto sempre Nadal eppure siamo nell’era di Federer. Perché ha toccato vette altissime di gioco».

ilnapolista © riproduzione riservata
  1. ho ascoltato del piero ieri sera e mi è piaciuto molto, e anche io temo che sarà nuovamente allontanato da sky come accaduto dopo le critiche a buffon in occasione di real madrid-juve.
    mauro è veramente irrecuperabile!

  2. onofrio marino 14 maggio 2018, 10:08

    mauro chi????

  3. Luigi Ricciardi 14 maggio 2018, 9:02

    A me hanno molto colpito le dichiarazioni di de Rossi, sempre ieri su Sky.
    Ma ieri c’era un papponismo dilagante al club… 😉

  4. dino ricciardi 14 maggio 2018, 7:36

    Napoli è lì, ha fatto 88 punti e ha conteso lo scudetto alla Juventus proprio grazie alla qualità del suo calcio. Sarri ci ha mostrato un patrimonio che va tutelato ed esaltato, lo invito a non cambiare mai modo di lavorare e di costruire le sue squadre. Anzi, spero che lui e De Laurentiis possano accordarsi per il futuro, perché il Napoli visto in questa stagione è stato eccezionale».

    Perfetto,sempre stato una persona intelligente.
    Ma non solo Mauro …. tanti qui nel sito la pensano come lui.
    Con il bel calcio non si vince nulla,ecc ecc ..come se giocando male avremmo vinto lo scudetto.
    Cose da pazzi.

  5. Francesco Sisto 14 maggio 2018, 3:01

    Ed ecco perche DelPiero e malvisto dallambiente Juventino.
    Uno che dice la verità.

  6. Roberto Liberale 14 maggio 2018, 1:56

    Del Piero ora rischia di nuovo di subire le offese dei tupamaros del tifo juventino…

    • Non credo. Del Piero è talmente credibile e superpartes che può non aver paura della proprie idee. Una libertà per pochi eletti…

  7. Sono arrivato al punto di dover dare ragione a Del Piero. Mamma mia…

    • No. Siamo arrivati al punto in cui perfino Del Piero ci deve dare ragione.

    • la verità è che, al netto del tuffo facile (ma non era colpa sua, si adattava semplicemente ad una strategia che con gli arbitri italiani lo premiava) è sempre stato un signore, soprattutto rispetto alla mazzamma rappresentata da dirigenza e dagli attuali “senatori” jumerdini, che in questa stagione, messi sotto pressione, hanno raggiunto livelli di bassezze imbarazzanti

    • Jacopomartino 15 maggio 2018, 13:01

      Beh del Piero non è che dica proprio molte sciocchezze… l’ho sempre visto come uno sportivo super-partes… dire il contrario vorrebbe implicitamente affermare la propria non correttezza sportiva

  8. White Shark is still here 14 maggio 2018, 0:27

    Mauro e Iannicelli devono frequentare lo stesso strizzacervelli. Il poverino però dice che sono due casi senza speranza.

    • Francesco Sisto 14 maggio 2018, 3:02

      Dio li fa e poi li accoppia, 2 persone che di Calcio capisco zero.
      Mauro almeno ci ha giocato, ed è ruffiano, Iannicelli invece è senza speranza.

Comments are closed.