De Laurentiis: «Sarri ha avuto l’aumento, ora la clausola va pagata. Non ho sentito il Chelsea»

«Ho detto ad Hamsik di rimanere. Ancelotti non mi dà la sensazione di essere uno che usi il Napoli per andare da qualche altra parte».

De Laurentiis: «Sarri ha avuto l’aumento, ora la clausola va pagata. Non ho sentito il Chelsea»

Le parole al convegno Var

Aurelio De Laurentiis termina la sua giornata di commenti e dichiarazioni parlando di calcio e calciomercato. Dopo gli interventi sul Var e sul rapporto Lega-arbitri, si inizia a parlare di Balotelli: «Non lo abbiamo preso in considerazione, bravissimo giocatore, straordinario attaccante, dobbiamo prima di tutto capire durante il ritiro quali sono le possibilità del nostro gruppo. In attacco abbiamo tanti elementi, non possiamo far torto a chi è stato acquistato al Napoli ma non ha mai giocato, La priorità, quindi, non è l’attacco».

Ancelotti

«Sono arrivato ad Ancelotti perché ci siamo sentiti negli anni varie volte. Mi ha sempre dato un senso di imparzialità e di serenità, quando mi chiedeva qualche calciatore non insisteva come invece faceva Antonio Conte. È un uomo di grande dolcezza, di grande tranquillità. È un grande che ha vinto dappertutto, non ha questa smania di dire chissà cosa. Se viene a Napoli, vuol dire che il Napoli gli piace, che io gli piaccio, che i giocatori gli piacciono, che la società lo convince. Non mi dà la sensazione di essere uno che usi il Napoli per andare da qualche altra parte. Noi siamo sempre stati considerati terra di conquista. Evidentemente, dà fastidio che siamo davanti alle milanesi».

 Calciomercato

De Laurentiis e il mercato: «Per me questa ansia di calciomercato è una necessità emotiva di compensazione per i tifosi. Noi abbiamo una squadra forte. Poi abbiamo clausole rescissorie, se qualcuno vorrà esercitarla vuol dire che non ama così tanto il Napoli. Per uno che va via, quattro possono arrivarne. Sia per la nostra capacità di spesa, sia per Ancelotti. Vincere è difficile, per arrivarci servono nervi saldi e non solo i calciatori. Cerco di cambiare il meno possibile, a volte avete offeso i calciatori non considerandoli così forti. Invece lo erano».

L’addio di Benitez: «Quando dite che Rafa è andato via, la verità è che sono stato io ad averlo costretto a rimanere il secondo anno. Se non avessimo sbagliato qualche rigore, quell’anno avremmo chiuso lo stesso nell’Europa che conta. Poi il rapporto con Benitez era finito, lui aveva problemi con la famiglia, tant’è che ha accettato addirittura di allenare in Serie B inglese. Testimonianza ulteriore che aveva un problema di carattere familiare. Mentre sono all’ultimo anno di contratto con un allenatore, devo dire che sto trattando. Che cosa posso dire, che lo sto mandando via? I matrimoni si fanno in due, devo avere sempre la carta di riserva. Il Napoli quanti anni ha tenuto Hamsik? E Maggio? Insigne? Dovreste domandarvelo. Quante volte abbiamo aumentato i compensi? Anche quelli sono soldi».

La dimensione degli ingaggi: «Cominciamo a parlare di lordi, sennò sono comunicazioni falsate. Non parliamo di netti. Abituatevi a dire la verità. Ne pago 12, non 6».

Hamsik e Sarri

Sulle voci di un addio di Hamsik: «Con Marek ci siamo visti nello spogliatoio, gli ho detto: dove vai? questa è casa tua. Poi se vai via, sconti non ne faccio. Insigne è un simbolo a prescindere dalla fascia di capitano. È uno che si dispiace quando sente che forse dallo stadio qualcuno non è allineato con lui. Per un napoletano non è facile stare a Napoli».

Su Sarri e il Chelsea: «Non ci sono stati contatti, nessun club mi ha chiamato. Io gli sconti non è che li faccio a una persona sì e una no, devo difendere i miei tifosi. La clausola è a difesa delle mie scelte. Quando le mie scelte non vengono rispettate e mi si chiede di modificare il contratto, poi bisogna rispettarlo. Tu mi chiedi più soldi, li hai presi e ora la clausola va rispettata. Altrimenti il contratto non sarebbe bilaterale».

ilnapolista © riproduzione riservata
  1. Che allegria, sento che siamo passati dal “chiattone spagnolo”al “chiattone emiliano”…
    Vengo qui per le notizie ma grazie al contributo di alcuni commenti il Napolista diventa una lettura davvero tragicomica

  2. Gennaro Russo 29 maggio 2018, 18:37

    Scusatemi tutti quanti, ma, non era DeLa ad aver detto che aveva gia’ preso un attaccante che aveva gia’ fatto piu’ di 20 goal in un altro campionato??? Ora dice invece che gli attaccanti non ci servono. Mi è sfuggito qualcosa?

  3. Luciana Calienno 29 maggio 2018, 17:31

    “Perché ho preso Ancelotti? Perchè è un grande che ha vinto dappertutto e non ha questa smania di chissà cosa. Se viene a Napoli, vuol dire che il Napoli gli piace, che io gli piaccio, che i giocatori gli piacciono…. Noi dobbiamo innanzitutto capire durante il ritiro quali sono le possibilità del nostro gruppo già esistente. Sono già tanti i giocatori presenti in attacco.Fare un torto a chi si è lasciato acquistare dal Napoli e non ha ancora giocato col Napoli (Inglese e Ciciretti n.d.r.) non è giusto”(Dal video dell’intervista). Avete sentito bene ? C’è bisogno di commenti ? Soltanto che credo che non sia proprio il caso di illudersi.E questo spiega anche la rottura con Sarri

    • Raffaele Sannino 29 maggio 2018, 17:45

      Tu non puoi nemmeno immaginare la mia soddisfazione,quando Ancelotti con i Ciciretti e gli Inglese,farà meglio di Sarri.Che a sua volta , a Londra ,non mangerà neanche il panettone.

      • Giacomo Molea 29 maggio 2018, 18:19

        io nn lo so se questi tifosi / e…ci sono o ci fanno…siamo proprio ..ai confini della realta’ come un famoso telefilm

      • Angelo Trocchia 29 maggio 2018, 22:17

        Una scommessa coraggiosa!

        • Raffaele Sannino 30 maggio 2018, 12:34

          Angelo,ci sono dei motivi concreti che fanno presagire grosse difficoltà per Sarri in un club di fascia alta in premier.Ci saranno ancora occasioni per riparlarne e te li illustrerò.

      • Raffaela Embrione 29 maggio 2018, 22:54

        Ma non ti vergogni neanche un po’? Augurare il male ad un galantuomo che ci ha fatto divertire e ci ha anche amato è veramente abominevole. Se poi gli imputi la colpa,di non aver vinto, beh sei proprio uno juventino.

        • Raffaele Sannino 30 maggio 2018, 0:52

          Dovresti vergognarti tu e tutti quelli che sperate nel fallimento di Ancelotti.A me ,che Sarri faccia male ( e di conseguenza il Chelsea vada male) non importa nulla.E’ una previsione che si basa su solide basi.Voi che volete il male di Ancelotti,e quindi del napoli,non siete nemmeno tifosi.

        • del male? Ma parliamo ancora di calcio?

      • Scirocco Notturno 30 maggio 2018, 10:14

        Raffaele, io non credo che Ancelotti farà meglio di Sarri, almeno per il primo anno.
        Sarri è stato Sarri. Uno che ha preso del buon materiale e lo ha fatto diventare spettacolare (nel vero senso della parola).
        Onore al merito sportivo, ma i comportamenti verso la Società sono un discorso diverso. Tu al tuo datore di lavoro, lo terresti così sulle spine? Resto, no non resto, mo vediamo, aspetto il recupero etc. etc., vi amo pubblico vi adoro (però sto trattando col Chelsea, ma zitto chi sape ‘o juoco).
        Grande professionista sotto il profilo sportivo, mediocre professionista sotto il profilo rapporto con la società.

    • Giacomo Molea 29 maggio 2018, 18:18

      e gia’ xche davvero pensavi che arrivasse BENZEMA? 8m netti…15 lordi? x 5 anni..e 70m di cartellino? Ossia Aurelio e’ diventanto un Agnelli all’improvviso?

      • Luciana Calienno 29 maggio 2018, 23:30

        Io non pensavo niente e non mi aspetto niente.Ma tu li leggi i pezzi di questa testata ?Sembra che se ne va uno che ci ha fatto affondare nella merda,che si sta comportando male e finalmente adesso inizia una nuova era.E’umanamente insopportabile e calcisticamente grottesco

    • Pare chiarissimo anche a me il messaggio. L’unico spiraglio che ho, tuttavia, è che Ancelotti ha capacità di mercato proprie. De Laurentiis ha riservato per se stesso le trattative ad alto valore, ma, nonostante tutto, è un pesce fuor d’acqua nel mercato. Lui è quello che pensa di portare Icardi a Napoli offrendo una parte nel cinepanettone alla moglie. Ed è quello che va in albergo a Milano a farsi dire di no da Verdi. Giuntoli porta solo ragazzini, e quello è il suo compito, legittimo e sacrosanto. Però non è un DS.

      Se non ci fosse Ancelotti direi che non c’è alcuna chance di acquisti di livello. Ma credo che l’allenatore possa stabilire lui le trattative nelle quali far inserire De Laurentiis all’ultimo. Come ha fatto Benitez, ed è riuscito davvero bene. Se presenta dei nomi, con l’accordo, al presidente secondo me qualcosa ci esce. Se De Laurentiis deve presentarsi da solo sul mercato per acquisizione temo rimedi solo brutte figure.

  4. Sarri tu e il tuo Agente sentito? con l’aumento ti paghi la clausola e ti regali al Chelsea. Il Chelsea non vuole pagare clausole? e che sono per loro, vogliono pagare 100.ia di Milioni per Kulibaly, per Jorginho, per l’albanese e si tirchiea con 8 miseri milioni per la clausola? Paga tanto Conte ed ora fa il tirchio il Chelsea? allora è vero tutto il mondo è paese? su Sarri, pagala tu hai avuto l’aumento? e fai un favore al Chelsea è stato o no un contratto bilaterale o l’ha fatto solo De La con la….. pistola puntata.

  5. Parla e fa danni… sempre… oltre al piccolissimo insignificante particolare che ciò che dice non ha né capo né coda… il vero, unico, grande nemico del napoli… la SUA volontà di cambiare allenatore è e sarà la felicità di juve, Roma, Lazio, inter, Milan e fiorentina… il suixx emiliano a gennaio starà a metà classifica… altro che le stupidaggini di quei mentexxxxi di alvino e demaggio. Ps per le casse del napoli, speriamo che Sarri non trovi l’accordo con il Chelsea, così quando al giro del campionato adl sarà costretto a licenziare l’incapace emiliano, avrà l’allenatore già in casa…

    • Giacomo Molea 29 maggio 2018, 18:03

      HAHAHAHa…che ciucciuettola, con la squadra che abbiamo pure Agostinelli porterebbe il Napoli almeno al quarto posto champions, ancora con sta cosa che siamo una squadra medriocre esaltata dal tatticismo sarriano. Se erano mediocri…mediocri restavano. Possiamo dire che eravamo una rosa da 80 punti BASE che ne ha fatti 91 x il gioco.

      • quindi secondo te arriviamo tranquillamente in champion anche quest’anno? con questo incapace? sei disposto a scommetterci? o parliamo dopo, che è troppo facile? qui non si tratta di essere ciucciuettola… ripeto, se è come dici tu (io dico che abbiamo la sesta rosa del campionato) arriviamo facile in champion anche col chiattone emiliano?

      • Si, bastava pure l’allenatore Cuccurullo della Pianurese, neanche Agostinelli, il più scarso allenatore mai esistito per guidare questo Napoli. Il sarrismo? vero un grande allenatore, gioco innovativo e struggente, ma si ricordi sempre “so e fierr ca fann e mast” i calciatori senza i ferri ‘o mur che man non lo fai.

      • Silvietto Esposito 29 maggio 2018, 22:58

        Un nemico che porta il Napoli e Napoli sempre più in alto nel mondo. Sono convinto che se lo avessimo come Sindaco, Napoli sarebbe più visitata di Parigi :D…ad maiora Presidente!

    • Che “ottimismo”.

      • nel calcio, caro mio, non si vive di ottimismo… ma riusciamo a capirlo? Altrimenti avremmo vinto 24 scudetti noi napoletani… e nemmeno si vince con gente che ha vinto da altre parti (ridicoli giornalisti e tifosi che citano le champion vinte dal chiattone emiliano)… allora vinciamo anche noi se bastasse questo… nel calcio si vive di programmazione, capacità, esperienza, presidente e società seri, grandi giocatori e buoni allenatori, oppure buoni giocatori (come eravamo noi) e un fuoriclasse di allenatore (come eravamo noi)… adesso ci sono rimasti solo i buoni giocatori ed abbiamo un allenatore mediocre… http://www.tuttojuve.net/2018/05/23/2543545/

        • perfetto ancelotti quindi é mediocre.. ha vinto solo per fortuna piu di tutti gli allenatori al mondo..

          • ma vi ricordate con chi ha vinto? anche allegri ha vinto 4 scudetti… ma la sua squadra ha un gioco? nella sua squadra si vede la sua mano? vi ribatto (soprattutto al sapientone Molea), ma quando termina l’effetto del fiasco di vino? ps. comunque io non credo che beviate, penso più che ci capiate poco di calcio… secondo voi col chiattone emiliano facciamo meglio (anche con qualche acquisto) di quest’anno? Siete disposti a sottoscriverlo? o come gli alvino e i demaggio di turno a gennaio comincerete a trovare scuse ed attenuanti (il campo, la rosa, la rosa degli altri)?

        • Giacomo Molea 30 maggio 2018, 10:56

          MA fammi capire quindi x te la rosa del napoli attuale senza sarri vale la fiorentina?, ma hai bevuto vino?

    • Quando uno ama il Napoli e gli augura le peggiori sciagure, significa che sotto sotto è Higuain.

    • Angelo Trocchia 29 maggio 2018, 22:19

      Ma l’antico adagio: “puos o vin”?

  6. «Cominciamo a parlare di lordi, sennò sono comunicazioni falsate. Non parliamo di netti.
    Abituatevi a dire la verità. Ne pago 12, non 6.».
    Ecco appunto: l’unica cifra che ha messo ha detto una menzogna.
    Sono circa 10,8 lordi, non 12.

    • Giacomo Molea 29 maggio 2018, 14:57

      nn aveva da consultare il commercialista ma rispondeva a domande

    • Scirocco Notturno 29 maggio 2018, 15:57

      Mincuo, perdonami, ma non ti capisco.
      Gli fai i cuppetielli perche ha detto 12 al posto di 10,8, ma non fai i cuppetielli a quelli che dicono 6?
      Io il senso l’ho capito. Da libero professionista so bene che, a grandi linee, se incasso 1000 euro in realtà sono miei solo (poco più di ) 500, il resto sono tasse e balzelli.
      Lui ha fatto il discorso inverso, per far capire che quando parliamo di 4 milioni a stagione, lui in realtà ne tira fuori 8 (quasi 8).

  7. ecco qua, è tornato il De Laurentiis di sempre. I milioni di euro detti come le cipolle e le patane fresche al mercato.

    • Insomma il miliardario Abramovich vuole prendere Sarri aggratis e gli dobbiamo dare pure una fetta di culo? Ma vedete che non tifate il Napoli, ma le fazioni?

Comments are closed.