Il surreale post Real Madrid-Juventus a Mediaset: microfono aperto e claque in studio

Una trasmissione che segna un punto di rottura nella comunicazione sportiva italiana. I dirigenti della Juventus e Buffon applauditi dallo studio per gli sfoghi polemici.

Il surreale post Real Madrid-Juventus a Mediaset: microfono aperto e claque in studio

Una svolta storica

Da ieri sera sarà dura criticare qualsiasi post-partita in Italia, qualsiasi eccesso da parte di allenatori, presidenti o giocatori ancora nervosi per un presunto errore arbitrale. E anche noi del Napolista, di solito piuttosto impietosi con i tesserati del Calcio Napoli, dobbiamo fare un passo indietro e morderci la lingua quando succederà che qualche rappresentante azzurro si lascerà andare a quelle che spesso consideriamo lamentele eccessive.

Ieri sera, alla fine di Real Madrid-Juventus, a Mediaset Premium è andato in onda uno spettacolo che segna uno spartiacque nella storia della comunicazione sportiva. Con giornalisti, opinionisti ed esperti a fare da claque agli sfoghi appena appena sopra le righe dei tesserati juventini. Abbiamo già scritto che i più obiettivi, gli unici a stigmatizzare comportamenti a dir poco imbarazzanti, sono stati proprio i tifosi, i cosiddetti infleuncer juventini. Appassionati della Juventus ma anche del calcio. Il giornalismo cosiddetto tradizionale (molto tradizionale) è rimasto sospeso, si è preso una pausa. Una serata sabbatica.   

L’applauso in studio allo sfogo di Buffon

Oggi sui quotidiani non abbiamo letto una riga critica nei confronti di Andrea Agnelli, qualcosina – appena accennato, in maniera molto blanda – a proposito di Buffon che ha candidamente detto che l’arbitro ha un bidone dell’immondizia al posto del cuore e che, vista la sua incapacità, avrebbe fatto meglio a guardare la partita dalla tribuna con moglie e figli mangiando patatine e bevendo Sprite. Quisquilie. A un’emittente spagnola gli ha dato perfino dell’assassino. Quando il capitano della Nazionale ha pronunciato queste amenità, dallo studio Mediaset Premium nessuno ha avuto qualcosa da dire. Anzi, è scattato l’applauso (così come alle parole di Agnelli). Una scena tragicomica che merita di diventare un cult di Blob.

“Juventus derubata”

Del resto, a Premium hanno fatto capire subito il loro pensiero. L’ex arbitro Cesari è riuscito nell’impresa – titanica – di affermare che il rigore non esisteva. Sopra, nell’immagine in apertura, accanto alla faccia di Sabatini c’è il “fermo-immagine” su cui è stata basata l’intera moviola.

Nessuno ha mai nemmeno lontanamente pensato di metter in dubbio che la Juventus avesse realmente subito un torto arbitrale (al di là della splendida prestazione). Anzi, l’assioma “Juventus derubata” è stato l’architrave della trasmissione. Sono mancati soltanto la ola in studio e gli olè a ogni dichiarazione di Buffon, Allegri e anche Chiellini protagonista di un gesto profondamente sportivo in campo (ha fatto il gesto dei soldi). Ci siamo dovuti accontentare dell’applauso al Gigi nazionale.

La trasmissione di Mediaset Premium è stata una sorta di programma dell’accesso, con microfono aperto ai tesserati della Juventus. Senza contraddittorio, senza alcun riferimento storico. Tanto per fare un esempio, nessuno che abbia chiesto ad Agnelli come mai fin qui non avevamo mai ascoltato dichiarazioni così nette sull’importanza del Var.

Se non fosse stata la Juventus

Ovviamente viene da chiedersi cosa sarebbe mai potuto accadere se al posto della Juventus ci fosse stata un’altra squadra italiana. Il Napoli certo, ma anche le altre. Sembra che in Italia anche l’acquiescenza giornalistica vada inclusa nella proverbiale sudditanza psicologica di morattiana memoria. E non ci addentriamo nel terreno spinoso di quel che di solito accade in Italia, con la Juventus nei panni del Real Madrid. Con autorevoli dirigenti juventini che da sempre impartiscono lezioni di stile dichiarando che gli errori arbitrali sono gli alibi dei perdenti.

È stata un’ora molto divertente per chi non è tifoso della Juventus. È stato come sintonizzarsi su Juventus Tv e godersi della bile dei protagonisti. Però negli studi Premium ci saremmo aspettati altro, ci saremmo accontentati anche di una sola vocina in dissenso. Un Malaussene piazzato lì ad immolarsi. Giusto per lavarsi la coscienza.   

Un suggerimento per domenica prossima

Prendiamo atto che ieri sera c’è stato il tana libera tutti. Al confronto, le esternazioni di De Laurentiis lo scorso anno a Madrid (ma anche in altre occasioni) furono di una leggerezza sconcertante. Per non parlare del linguaggio diretto di Maurizio Sarri.

Chiudiamo con un suggerimento. Da domenica prossima, negli studi televisivi di Mediaset Premium si potrà imitare una delle tante iniziative geniali di Marco Pannella: il microfono aperto ai radioascoltatori. Erano gli anni Ottanta, ciascuno chiamava e diceva quel che desiderava, senza alcun tipo di filtro. Volendo, può essere aggiunto l’applauso registrato: può essere fatto partire alle dichiarazioni più efficaci.

ilnapolista © riproduzione riservata
  1. Luciana Calienno 13 aprile 2018, 14:37

    Quello che è grottesco è che tutto ciò accade per un rigore sacrosanto,di solare evidenza persino in diretta.E il cui video è là immortalato a futura memoria.Lo spinge da dietro impedendogli lo stop e se dopo prenda solo la palla o anche il torace (li prende entrambi) non ha nessuna importanza.Siamo arrivati anche nel calcio al punto in cui nei media il principio di realtà non esiste più.Chiunque si sente libero si sostenere sempre quello che gli fa comodo senza essere contraddetto,grazie alla piaggeria dei giornalisti.

    • Giovanni Esposito 13 aprile 2018, 22:01

      Perfetta disamina direi..

      Ma per tutto questo, ci sarà una radiazione, una squalifica, un richiamo, na cazziat??? Stann facenn nu burdell

  2. Premessa: da juventino dico che l’arbitro ha fatto bene a fischiare.
    Regolamento alla mano, il fallo non è solare, ma sicuramente interpretarlo come contatto irregolare non è sbagliato. Sia chi sostiene che il fallo non c’è, che chi grida al rigore chiarissimo dimostrano di non aver mai letto il regolamento.
    È una decisione interpretabile. Secondo me gli estremi del rigore c’erano, ma un altro arbitro (magari col metro inglese) poteva lasciar correre.
    La Juve non ha perso la finale per il rigore, l’ha persa all’andata a causa di quei 20 minuti di blackout dopo che Dybala ha perso la testa.
    Brucia, ma va accettato.
    Hanno sbagliato (e in modo grossolano) Agnelli e Buffon. In quel caso bisogna ingoiare il boccone amaro, poiché nello sport può succedere che un’impresa epica venga strozzata sul filo di lana.
    Ha fatto bene invece Allegri. Benché punzecchiato, si è astenuto da lamentele e si è concentrato sull’analisi della gara tenendo alta la tensione della squadra in vista del campionato (spero che domenica giochi Szczesny).

    Detto questo trovo disgustoso che le stesse persone (napolisti e non solo) che ogni domenica si stracciano le vesti in improperi contro l’arbitro, rifiutandosi di accettare non solo il regolamento (e dimostrando di non conoscerlo), ma anche i più basilari principi dello sport, arrivando a invocare (e spesso a ottenere) interrogazioni parlamentari (!) oraa stanno qui a pontificare la cultura dell’accettazione delle decisioni arbitrali.

    Sono anche esterrefatto dalla condotta di porre in evidenza il comportamento dei media, fingendo di non vedere che ogni domenica ogni episodio a favore della juve viene passato ai raggi X.

    Sono basito.

    • dino ricciardi 13 aprile 2018, 18:02

      Io invece sono basito dalla reazione spropositata della squadra e società basata sul NULLA.
      Il rigore è netto,tecnicamente è ineccepibile.
      1) C’è una chiara occasione da gol con lo spagnolo solo davanti a Buffon
      2)C’è un intervento a rischio da tergo
      3)Benatia prima da una lieve spintarella con le mani e poi con l’interno coscia con l’intenzione di anticipare lo spagnolo colpisce la scapola sinistra…..attenzione…lo spagnolo se avesse simulato cadrebbe in avanti e non verso destra per il colpo ricevuto.
      4)Quello che succede dopo a questo punto non ha piu importanza se Benatia colpisce o meno il pallone.
      Ma all’arbitro tecnicamente non si puo contestare niente.
      Se il caro Buffone lo prende a male parole va fuori perchè l’arbitro applica il regolamento e non guarda la storia dei giocatori.
      Anzi doveva espellere anche Benatia per doppia ammonizione.
      Detto questo…..sono convintissimo che se al posto del Real c’era l’Apoel di Cipro il rigore non lo dava.
      Ma cosa vuoi …ognuno ha la propria Juve,avete beccato la ”juve d’europa”.
      Dovreste saperlo….. la vostra storia é zeppa di queste piccole distinzioni che fanno la differenza.

  3. Vincenzo Barretta 13 aprile 2018, 1:56

    Questo è un gran bel pezzo! Complimenti.

  4. Secondo me questi personaggi, che ieri hanno mostrato un servilismo fuori controllo, si stanno preparando a traslocare a SkyJuve dalla prossima stagione (visto il fallimento di Premium) e dunque hanno iniziato a prepararsi al lecchinaggio più sfrenato nei confronti dei bianconeri…è l’unica spiegazione…

  5. Vincenzo de Blasio 12 aprile 2018, 22:18

    Sono d’accordo su tutto quanto è stato scritto nell’articolo. Dirò di più…sono stato così nauseato dalla faziosità becera dei protagonisti mediatici dello studio, che hanno fatto a gara ad emulare il disgusto per quanto era avvenuto in campo e per le “rimostranze iuventine esageratamente scorrette. Sembrava la comunicazione di hitleriana memoria, quando bisognava distorcere la realtà per costruirne una improbabile fino a che qualcuno credesse che fosse quella vera. Dimenticavo di dire che ad un certo punto ho cambiato canale, in quanto tutto mi è sembrato di una insopportabilità inaudita.

  6. Per soldi o – spero – per la stessa stupida sindrome di Stendhal che per anni ha colto la sinistra rispetto al Berlusca o al neoliberismo: ci avete fatto le palle a mongolfiera su quanto la Juve sia un modello. Un modello? Piuttistp un esempio di quello che non si deve essere nello sport. Convertitevi! Trapani dov’e?

  7. Che brutto spettacolo.un aggressività mediatica degna dei governi dittatoriali.gli applausi alle dichiarazioni di Buffon sull’ arbitro sono il punto più basso dell’ informazione sportiva.magari il prossimo passo sarà quello di applaudire il loro presidente che entra in campo armato .come è capitato in Grecia.

  8. Manuel Fantoni 12 aprile 2018, 18:08

    Ho visto anche io lo speciale alla fine della partita. Sinceramente ridurre il rigore ad un frame in cui si vede che benatia colpisce il pallone (forse) mi sembra un’analisi parziale e riduttiva. Ammesso e non concesso che lo prenda veramente stupisce che l’analisi ometta il fatto che benatia,in grave ritardo su Vasquez, appoggia il braccio sullo spagnolo che salta x stoppare di petto e proteggere il pallone visto che è davanti , e ,nell’intervento alla disperata ,probabilmente con la coscia tocca anche il braccio del giocatore. Vasquez non fa molto per rimanere in piedi ma il contatto c’è e l’eventuale tocco della palla di benatia non sana tutto il resto. Lo dice il regolamento del calcio ed e’ singolare che un ex arbitro come cesari soprassieda a piè pari. Certo se si vuole avvalorare la tesi del furto e giustificare le proteste assolutamente oltre le righe di molti tesserati juventini , quella era l’unica strada. Capisco l’amarezza del momento e ,a caldo ,in campo, si può anche perdere la testa, ma le dichiarazioni di Buffon nel post partita sono assolutamente farneticanti perché accusa l’arbitro di aver infranto un sogno e di non comprendere chi ha davanti e lo stato emotivo e di non avere personalità…il buon gigi invece ne ha dimostrata tanta quando ha parato il pallone di muntari dentro di mezzo metro e ha fatto finta di niente. La Juve ieri ha giocato una grande partita e , probabilmente, con 2 cambi ancora a disposizione avrebbe avuto grosse possibilità di passare il turno, ma l’isteria generale dei calciatori nelle proteste ha dimostrato che non sanno perdere e neanche nel post partita sono riusciti a cambiare registro oltretutto su un episodio tutt’altro che scandaloso. La pletora di pseudo giornalisti ed ex giocatori travestiti da ultrà nel post partita hanno continuato a gettare benzina sul fuoco aizzando ancora di piu’ gli animi. La cosa buffa è che quando squadre italiane si lamentano di presunti favori arbitrali verso di loro stigmatizzano le polemiche appellandosi al mancato fair play delle societa’ piagnone e giustificando tutto con il risultato del campo che è sovrano e inappellabile… tutto torna

  9. Ma Benatia aveva fatto fallo su Leiva senza rigore assegnato contro, fatto fallo a Benevento sul 2-2 sul loro centravanti di cui dimentico il nome e niente
    Contro il Milan l’anno scorso rigore al 93 per fallo di mano di un giocatore Milan dato alla Juve e vinta partita
    Si può andare ad Libitume finire mai e poi mai
    Non vinceranno mai in Europa e mangino fiele come tutti in Italia per i loro furtiiiii
    Il campionato e’ finito ieri
    Non avranno piu’ un rigore contro

  10. Solo in questo bel paese un presidente condannato ad un anno per legami con i peggiori ultras della ndrangheta calabrese ha la bella faccia tosta di apparire nelle televisioni in qualità di sua eminenza e fare una interminabile filippica volta soprattutto a colpire il designatore Collina . Quel Collina che tanti anni fà in quel famoso Perugia – Giuventus non sospese la partita a causa della pioggia e pertanto non gli consentì di vincere l’ennesimo scudettino frutto di vergognosi aiuti arbitrali !

    • Agnelli non e’ stato affatto condannato per legami con la Ndrangheta. Tu vivi nel tuo mondo immaginario.

  11. ottimo articolo.
    in effetti ieri sono caduti tutti i tabù tipici dei post gara.
    avremo un finale di campionato esilarante.

  12. michele o pazzo 12 aprile 2018, 16:05

    Vabbuo cesari dice che non era rigore, se c’era ceccarini diceva che era ostruzione di vazquez…

  13. MINO TAVERI cacciato dagli stewart del Bernabeu per aver agitato banconote di soldi al rigore per il real, era li in qualitá di giornalista MEDIASET…

  14. gran bella trasmissione..l’ho registrata e la rivedo ogni due ore!!

  15. mr. wolf: risolvo problemi 12 aprile 2018, 14:58

    ”Del resto, a Premium hanno fatto capire subito il loro pensiero. L’ex arbitro Cesari è riuscito nell’impresa – titanica – di affermare che il rigore non esisteva.”

    Così parlò con infinita sicumera tale Massimiliano Gallo. L’arbitro Cesari è venduto al potere degli Agnelli perché riesce nell’impresa di dichiarare l’inesistenza del rigore.
    Fatti un giro su Marca, Gallo
    http://www.marca.com/futbol/champions-league/2018/04/12/5acf1aaee5fdea28708b4699.html

    O leggi anche cosa dicono ex giocatori come Chilavert, Batistuta o Lineker, anche loro al soldo degli Agnelli.
    Sembri quel pazzo contromano in autostrada che crede che i pazzi siano gli altri.

    • Tu hai bisogno di uno psicologo: esci da questo Truman, ti stanno imbrogliando! Ti rendi conto che ieri sera il tuo presidente ha chiesto di introdurre quella cosa che il suo capitano e il suo allenatore hanno da sempre osteggiato… solo perché ci siete andati di mezzo voi? Dovete morire pazzi!

      • mr. wolf: risolvo problemi 13 aprile 2018, 4:26

        Uh, davvero, Mi stanno imbrogliando e chi, precisamente? Dai sono curioso di sapere la tua risposta da volpe. Tu sei furbo, a te non la si fa.
        Guarda che i mortaretti per le sconfitte della Juve li sparate a Napoli.
        Continua a ronfare. Quest’anno festeggerete il 31° anno dello scudetto.

    • @disqus_oJ2hoVQt2W:disqus sul rigore ho letto analisi e opinioni molto diverse (anche nel link al Marca che alleghi). Quello che però ha sorpreso è che l’ambiente Juve ha tenuto tutti i comportamenti che ha sempre stigmatizzato negli altri (accuse all’arbitro, ipotesi di complotto e corruzione, invettive, orgoglio nella sconfitta). Ecco tutto, mi sembra naturale lo sconcerto. Sul campo grande prestazione, invece,

      • mr. wolf: risolvo problemi 13 aprile 2018, 14:28

        Io, infatti, non ho scritto che il rigore non ci fosse. Ho contestato solamente l’accusa nei confronti di Cesari da parte dell’autore dell’articolo. Nell’articolo addirittura di Marca, come hai visto, non c’è unanimità di giudizio. E la stessa identica cosa la leggi anche in altri quotidiani spagnoli e non solo catalani. e, sicuramente, avrai letto anche i commenti di alcuni ex-calciatori. Insomma, è un episodio controverso.
        Qui, invece, si accusa Cesari, nemmeno troppo velatamente, di essere a libro paga di Agnelli. O, comunque, sotto la sua influenza. Diciamo che è uno schema mentale talmente consolidato che viene applicato anche quando le circostanze che lo innsecano vanno in direzione opposte.
        Poi, sulle parole dell’ambiente Juve, sono d’accordo con te, sono state inopportune.
        Ma ti chiedo, sapresti indicarmi un solo episodio dubbio avvenuto contro il Real, che sia stato fischiato a favore della Juve? gli episodi contro il Real vengono fischiati in maniera unidirezionale (vedi Cuadrado all’andata). Ciò, a parti inverse, non avviene in Italia. gli episodi vanno in entrambe le direzioni: Vado a memoria, contro il Napoli: finale coppa italia 2012, marchisio atterrato in area rigore non fischiato; callejon goal in fuorigioco in un Napoli Juve di campionato; Strinic su Dybala, coppa italia, con l’argentino che subisce un pestone da dietro dentro l’area non sanzionato.

        • dino ricciardi 14 aprile 2018, 9:34

          Con la Var il gol annullato a Isco dell’1 a 1 sarebbe stato convalidato in quanto era in linea con Chiellini.
          Ti basta?

          • mr. wolf: risolvo problemi 14 aprile 2018, 12:51

            No, Isco era in fuorigioco. Guarda bene.

          • dino ricciardi 14 aprile 2018, 19:58

            A Madrid sulle tv locali lo stanno facendo vedere in tutte le salse.
            In Italia chiaramente no….deve passare il messaggio che siete stati derubati.

          • mr. wolf: risolvo problemi 15 aprile 2018, 13:16

            Eccerto, le immagini in Italia sono state manipolate da Mediaset che appartiene alla famiglia Agnelli. oops.
            Potresti linkare una fonte a supporto di quanto hai detto?

  16. Peppe Caracè 12 aprile 2018, 14:51

    È tutto vero quello scritto in questo articolo! Ieri non riuscivo a credere a cosa vedevo e ascoltavo… ad ogni modo qui non si tratta solo della Juve ma di un sistema molto più grande, è da parecchi anni ormai che questo sport meraviglioso quale “il calcio” sia pilotato da qualcuno… non è la prima volta che accadono certe cose e di sicuro ieri il rigore ci poteva essere come no. Ma non è questo il punto… è vergognoso come dei favoriti come i Juventini fanno le vittime in questo modo.

  17. Ennesima colonna sulla Juve da parte del Napolista. Non un singolo articolo tecnico o tattico, che analizzi la prestazione della Juve e del Real. No, tutti gli articoli sono sulle dichiarazioni post-partita e sul rigore. E poi lamentate la fine del giornalismo sportivo in Italia? Ve bene, Agnelli e Buffon hanno fatto dichiarazioni poco professionali a seguito di una delusione cocente maturata da una decisione arbitrale discutibile e a 10 secondi dalla fine. Siete sorpresi dalla loro rabbia? Una sola cosa vorrei chiedervi, ammesso che le partite di Champions le guardiate e vi godiate il livello di gioco, i campioni, il suspense: non vi ha fatto un po’ tristezza vedere la Rometta, ormai 17 punti dietro a voi, dominare ed eliminare il grande Barcelona? O perfino vedere la Juve che sfiora l’impresa, arrivando sul 3-0 fino al 93esima, al Bernabeu? Avete davvero goduto per la nostra eliminazione, senza provare un minimo disagio nel vedere la Juve stracciare, per una volta, gli insuperabili campioni che vi hanno ridicolizzato l’anno scorso? Insomma, noi siamo la’ e ce la giochiamo ai massimi vertici del calcio mondiale. Perfino la Roma! E voi, il piu’ bel calcio d’Italia, forse d’Europa, uscite dalle coppe contro lo Shakhtar ed il Lipsia, senza averci provato? Vi eccitate davvero fino all’orgasmo per aver batturo il Chievo, in casa, 2-1 in rimonta? Non avete voglia di esserci anche voi nel calcio che conta?

    • Galileo
      Purtroppo lo stile Juve ha dato alla testa.
      Accettate che il Real e’ stato piu’ forte e basta
      Chi di spade ferisce….
      Il Napoli e’ stato eliminato per suo demeriti, la Roma qualifica e spero arrivi fino in fondo per meriti propri
      La Juve purtroppo e’ stata eliminata da una squadra che sul campo si e dimostrata piu’ forte ( Real) e amen
      Accetta il verdetto altrimenti incapperesti in una brutta caduta di stile!! Ahah

      • Mi meravigliavo solo dell’attenzione ossessiva che ogni dichiarazione dei tesserati Juve riceve qui sul Napolista. Il verdetto del campo lo accetto. Spero lo accetterete anche voi se alla fine dell’anno l’unico vostro trofeo sara’ quello del record dei punti.

        • Ma che ti credi, che siamo come voi juventini? non conosci il napoletano ecco nella sua sensibilità, non quella del vostro falso portiere. Qualunque sia il verdetto, il napoletano è fiero del Napoli che a contrario voi spappolati di fegato gia dall’uscire da questa Coppa importante. L’esempio? la vostra squadra a Madrid, un rigore netto e un gol regolare annullato che se c’èra il VAR CHE VOLEVATE confermava entrambi con buona pace di Agnelli e Buffon il lanciabidoni d’immondizia.?

    • Noi ci siamo nell’Europa che conta, in linea con le nostre possibilitá.
      Semplicemente ci fa piacere acquisire la consapevolezza che riusciamo a subire ció che noi tutti subiamo in Italia non dalla Juve, ma da un sistema chiaramente prono alle esigenze strisciate, con molta piú classe di quanto non capiti ai decantati eroi bianconeri quando subiscono in minime dosi lo stesso trattamento… pensa te, il rigore c’era e sarebbe stato confermato anche dal Var. Quello a favore della Lazio/Cagliari pure c’erano… strano, non sono stati dati… life is life

      Galileo, non é che ti girano le lune?

      • Lascio perdere il discorso noioso sugli aiutini, tanto non conduce da nessuna parte. Da Italiano, sono oggettivamente fiero della Roma, anche se e’ una rivale storica, mentre mi sono profondamente vergognato del Napoli, che NON ha giocato al massimo delle sue possibilita’. In pratica, ha snobbato sia la CL che l’EL. Se non te ne sei accorto, hai qualcosa sugli occhi. E’ un atteggiamento essenzialmente antisportivo, e sono sicuro che non e’ andato bene neanche a voi. In EL ci sono rimaste squadre come il Marsiglia e il Salisburgo. Non credi che siete al livello di tali squadre? Io queste accuse a Sarri le farei.

    • Pietro Avossa 12 aprile 2018, 22:44

      Anche dal tuo scomposto commento, si capisce che non sapete perdere con dignità.

  18. A proposito di Mediaset, cercate su google cosa ha fatto ieri Mino Taveri…

  19. dino ricciardi 12 aprile 2018, 13:37

    Se cercate su Internet c’è un video di una televisione spagnola dove si vede come gli sportivissimi giocatori Juventini fanno a gara a distruggere il dischetto di rigore scavandolo con i piedi.
    Certo che materiale per ridere c’è ne stanno dando tanto :-)))

  20. Chi ha letto le carte di Calciopoli non si stupisce. Sa bene che ci sono intercettazioni che implicano in maniera inequivocabile moviolisti ed opinionisti.

    • Deduco che le carte tu le abbia lette solo parzialmente,altrimenti non le tireresti in ballo per attaccare la Juve.
      Meglio non entrare in questo discorso,anche perché intaseremmo il forum per poi rimanere ognuno della propria opinione.
      La mia è che calciopoli sia stata un ingiustizia viste le pene e i premi comminati per comportamenti equiparabili.

  21. Gallo era partito bene ma poi ha finito col solito piagnisteo antijuveantino:lo spettacolo penoso andato in onda ieri sera lo avrebbero fatto con qualunque squadra italiana perché come dice giustamente la Gazzetta “è un rigore difficile da contestare e difficilissimo da accettare”.
    La Juve sbaglia a lamentarsi così in Europa perché in Italia capita la stessa cosa a parti invertite:un rigore del genere può conquistarlo solo la squadra più forte(parlo di forza mentale) che attacca fino alla fine è che ha in squadra un campione capace di prendere quel pallone pesantissimo e metterlo in rete.
    Comunque non si accettano lezioni dai maestri del piagnisteo.

  22. amempiacujazz 12 aprile 2018, 12:55

    Ho smesso di seguire i post-partita dopo le porcate di Giuntoli nel post Napoli Juventus di Coppa Italia seguite dal carico da 11 del Sig. Varriale. Capisco che le siringhe del pipita facevano male ma tutto quel veleno…

  23. Antonio Scardone 12 aprile 2018, 12:51

    Secondo me siete fuori di testa e state strumentalizzando, come vostra abitudine consolidata, le parole di Andrea Agnelli…. ho ascoltato le sue interviste e non ci ho trovato nulla di trascendentale…. siete voi che non riuscite a farvi ragione di un dettaglio…. IL NAPOLI non ha i mezzi manageriali, economici , e conseguentemente tecnici, per poter competere con una squadra che va al Santiago Bernabeu a dominare il Real Madrid….. secondo dettaglio, nella partita di andata c’è stato un intervento analogo su Cuadrado , e non è stato assegnato il rigore……. quando c’è un episodio dubbio a favore della Juventus iniziate a piangere….. diciamo che con il Real Madrid condividete il comune senso del Borbonismo o del Brigantaggio Borbonico

    • Mario Pansera 12 aprile 2018, 14:16

      ovvio che il Napoli non ha i mezzi. e allora? e’ colpa nostra? e’ colpa della societa? e’ una colpa essere meno ricchi e meno potenti? il punto evidente e’ che gli strisciati fanno i bulli a casa loro ma non possono farlo in europa. Ubi major minor cessat. Io credo che semplicemente dovrebbero smetterla di essere cosi arroganti, di insegnare ai giocatori a fare sceneggiate, tuffi, spinte e minaccie agli arbitri. Ne guadagnerebbero di immagine e darebbe un senso piu etico al gioco del calcio in Italia. Ma si parla della Juve… loro sono anti-etici per natura. Non commento sui Borboni… sei confuso amico mio… molto confuso

    • confy1926 fnsempre 12 aprile 2018, 14:23

      Strumentalizziamo ? Nulla di Trascendentale, dettaglio? e cosa volevi che dicesse più. Guarda che il fegato spappolato gioca brutti scherzi. All’andata il risultato giusto sarebbe stato 5 a 0 rivediti la partita.

    • Conta il risultato finale, per voi come per noi, non se giochi bene o giochi male. Siete fuori voi come noi.
      Con l’unica differenza che, per uscire, avete impegnato i vs potenti mezzi manageriali, economici e tecnici. Complimenti

    • Confondere brigantaggio, borbonismo (?) e mischiarlo con la squadra madrilista dà un senso di perfetta inutilità a questo intervento.

    • Pietro Avossa 12 aprile 2018, 15:29

      Paragone infelice: se c’è qualcosa molto simile al brigantaggio è lo stile juventus.

    • michele o pazzo 12 aprile 2018, 16:24

      Agnelli ha detto (tralascio, per carità di patria Buffon, chiellini, benatia ecc.) che ci vuole il var e che si deve cambiare il designatore per tutelare non solo la juve, ma, bontà sua, tutte le italiane. Dal momento che, evidentemente secondo il rampollo, gli arbitri, penalizzano scientemente (quindi con mala fede) le squadre della stessa nazionalità del designatore (senza domande da parte dei sedicenti giornalisti).
      Eppure da decenni da Torino si pontifica che l’arbitro sia l’alibi dei perdenti, si fa sarcasmo sulle lacrime napulitane (queste sono lacrime sabaude?) ecc.
      Noti la contraddizione o hai veramente il prosciutto sugli occhi?

    • Sul rigore presunto di Cuadrado Chiellini è in fuorigioco. Le parole di agnelli partono dal presupposto che il rigore non ci sia. Ecco appunto, dal presupposto…

    • Giuseppe Corvino 12 aprile 2018, 16:37

      senza tirare il ballo il post strutturalismo: non ti sembra di aver perso un’occasione per non sembrare fuori luogo con questa argomentazione da sedicenne?

    • Io mi limito a essere piacevolmente sorpreso dal cambio di opinione sulla VAR, tecnologia che a me sembra utile.
      ps. è singolare vedere una persone di evidenti origini meriodionali ricorrere a tutti gli stereotipi sui meridionali (piangina, borboni, briganti).

      • Marchese di Carabàs 13 aprile 2018, 14:28

        Qui dimostra quanto attecchisce la disinformazione tra chi legge solo quello che vuole leggere.

        • @marchesedicarabs:disqus ciao Marchese, mi spieghi meglio? Sul serio non ho capito. saluti

          • Marchese di Carabàs 14 aprile 2018, 20:05

            C’è stata una strumentalizzazione delle dichiarazioni sulla VAR degli esponenti della Juve, che hanno semplicemente fatto notare come questo strumento mostrasse il limite di offrire una soluzione solo in caso di infrazioni evidenti, e di rischiare di allungare le partite.

            Dopo di che, si è assistito ad una lunga serie di dirigenti e allenatori che si sono lamentati degli episodi, ma di questo non è stata data notizia con altrettanta enfasi, perché in Italia tra Juventini e antijuventini si contano decine di milioni di persone, mentre i tifosi di Lazio/Fiorentina/Napoli/ecc, sono molti meno, e non hanno tifoserie “anti”.

            Ciò detto, qui si vede bene la posizione ambigua di chi fino a quando la Juve è stata danneggiata dalla VAR (rigori dati con gli avversari in fuorigioco, VAR non utilizzata in occasioni di infrazioni dei diretti concorrenti al titolo, ecc) si è marciato sul “ha! Adesso che c’è il VAR non riuscite più a vincere!”, per poi, non appena ci sono stati errori (Bernardeschi, in particolare) e il Napoli ha iniziato a perdere terreno, si è attaccato col “hanno comprato la VAR”, dimostrando una davvero scarsa onestà intellettuale.

            La verità è che gli antijuventini non vogliono un campionato pulito, vogliono che la Juve perda. E Sarri, che lamenta i torti subiti pure nelle partite dove gli regalano i rigori o negano palesi rigori contro, non è da meno dei tifosi della sua squadra.

            Detto tutto questo, non so se è pubblico lo storico dei miei commenti, ma non ho mancato di criticare non solo le deliranti dichiarazioni di Buffon, ma in generale tutte le interviste rilasciate da esponenti Juve che si sono soffermati sull’arbitraggio. Queste hanno dimostrato non solo una contraddizione col messaggio che molti tifosi Juventini vorrebbero che passasse sul peso degli arbitri nel calcio, ma anche una mentalità poco autoasolutoria e provinciale, incapace di vedere i propri limiti, e di conseguenza, di superarli.

          • Grazie per la risposta esaustiva. Condivido alcuni tuoi passaggi, anche se trovo vi siano alcune generalizzazioni su “anti-juventini” o “napoletani” che mi sembrano a rischio stereotipo (come del resto quando noi diciamo “juventini”).
            Ne approfitto per chiarire anche io cosa intendevo. In una certa fase, la Juve, intesa come società e come “ambiente”, sembrava esprimere forti perplessità sullo strumento VAR. La proprietà non si è mai pronunciata, ma lo ha fatto Buffon, il capitano della prima squadra e figura carismatica. In una società come la Juve che cura bene la comunicazione integrata, era difficile pensare ad una boutade del singolo (non si era in una situazione “emotiva” di campo). Alcuni commentatori simpatizzanti della Juve(es. Mauro) e molti tifosi criticavano ripetutamente lo strumento. Le recenti dichiarazioni di Agnelli, invece, sembravano un’inversione di tendenza. Io dicevo che a me sembra una cosa positiva perchè il VAR è una tecnologia che permette di ridurre il margine di errore nelle decisioni (a tutela di tutti). E’ ovvio che è ancora necessario omogeneizzare il modo in cui viene applicato dai vari arbritri.
            Sulla prestazione di Madrid,ti confermo quello che dicevo in altri commenti. Grande prestazione e grande mentalità della Juve in campo, siete andati a un soffio da un’impresa incredibile. Dal rigore in poi, la Juve ha fatto tutte le cose che in genere stigmatizza negli altri (accuse agli arbitri, ipotesi di complotto, invettive).
            grazie per la risposta e buona giornata!

      • Antonio Scardone 13 aprile 2018, 19:58

        Io vi ricordo che il VAR non è mai stato usato al San Paolo per correggere i tanti errorucci che ci sono stati a favore del Napoli quest’anno

        • ciao Antonio, allora siamo d’accordo nel chiedere l’applicazione costante e omogenea della tecnologia VAR. A me sembra un bene!

          • Antonio Scardone 30 aprile 2018, 23:26

            D’accordissimo……. ad inizio campionato ci sono state criticità , perché era uno strumento nuovo, lo useranno anche ai mondiali quindi figurati…….

          • Antonio Scardone 6 maggio 2018, 11:58

            D’accordissimo

    • Siamo usciti assieme col Real, ma la differenza l’avete fatta voi con Buffon, Agnelli, Chiellini, Tacconi, Taveri, con annesso Mediaset Premium ad applaudire per le vergogne mondiali che avete fatto. Cuadrado è bollato cascatore così come Dybala juventino lo sai?

    • Gennaro Russo 19 maggio 2018, 21:09

      Se se: chissa’ come mai in Europa non vincete mai mentre in Italia vincete sempre o quasi. Chissa’ quale mai sara’ il motivo….

      • Antonio Scardone 20 maggio 2018, 19:39

        Perché Real , Bayern e Barcellona hanno 250 mln di € l’anno in più,possono pagare ingaggi più alti , assicurandosi giocatori più forti…. è lo stesso identico motivo , per il quale Napoli,Inter e Roma non riescono a competere con la Juventus in Italia…… DIFFERENZE AZIENDALI CHE SI RIPERCUOTONO IN CAMPO….. fatevi marciare il cervello, prima di parlare….

  24. Solo Massimiliano Gallo può non capire che Mediaset tifa le italiane in Champions perché per loro è business.
    Lo fa anche con la Roma. Chiaro non lo fa con il Napoli.. be non c’è bisogno che spieghi il perché

    • Infatti qui non si sta parlando di tifare, ma di altro. È forse ci sarebbe bisogno che qualcuno te lo spieghi…

    • Roberto Borzoni 12 aprile 2018, 16:32

      Perché esce chiaro no?

    • @disqus_vt7XDtN5if:disqusquello che dici è senza dubbio vero. Però a me ciò che ho visto ieri su mediaset mi è sembrato davvero poco professionale. Credo che un canale nazionale dovrebbe essere più tecnico e super partes di un canale tematico come Juve Channel (o delle varie trasmissioni sul Napoli dalle nostre parti).Buona giornata!

      • Ma sono d’accordissimo, e stata una pagliacciata. Ma mica perché sono juventini ahaha

  25. Stefano Valanzuolo 12 aprile 2018, 12:25

    Assolutamente d’accordo.

  26. Lo leggeranno a Juvediaset? per questi servi, mi viene da urlare all’ultimo secondo DIWARAAAA, all’ultimo secondo RONALDOOOOOOO…che goduria contro queste mezze cartucce. Mammamia, come è bello questo articolo!!!

  27. Giulio Valerio Maggioriano 12 aprile 2018, 12:16

    Anche questo è vero. Non credo però ci sarebbero state differenze se al posto della Juve ci fosse stata un’altra italiana.
    Posto che il rigore per me c’è ma dubito che l’arbitro l’abbia visto bene.
    Che brutta delusione però…

    • IL rigore c’é ma dubiti che l’arbitro che l’ha fischiato sia riuscito a vederlo? E sei lo juventino più onesto che ho travato in tutto il web! Ho detto tutto.

    • giancarlo percuoco 12 aprile 2018, 14:02

      bellissimo questo sofismo: il rigore c’è ma l’arbitro non ha visto bene.

    • Napoli defraudato dal Dnipro: lezioni dei giornalisti italiani di moralismo a de laurentiis, napoli defraudato a Pechino, lezioni di moralismo a de laurentiis. Non mi dire che c’è la stessa misura di giudizio tra juve e le altre squadre.

      • Giulio Valerio Maggioriano 12 aprile 2018, 17:54

        Non ricordo nulla del Dinipro, a Pechino era una sfida tra italiane, è un caso differente. Ricordo però similitudini con Fiorentina e Milan, se parliamo di media. Se parliamo di arbitri, la Juve non ha subito nessun torto ieri sera, al 99% era frustrazione per come è maturata l’eliminazione. Ma non è una scusa per il penoso teatrino di Buffon.

        • Appunto non ricordi nulla del Dnipro, ma per ieri i tifosi juventini invocano la solidarietà nazionale: “lo dicono per tutte le italiane”. Sei uno dei pochi a dire che Buffon e Agnello hanno torto.

          • Giulio Valerio Maggioriano 13 aprile 2018, 19:18

            Ognuno risponde per le proprie parole e opinioni, di certo non parto per le crociate per “difendere” un’intervista imbarazzante di Buffon o le parole di Agnelli (che non condivido perché non c’entrano nulla con la partita o con l’episodio, sembravano una cosa a metà tra pura sclero e un intervento “politico”). Ad ogni buon conto, calcio chiacchierato buono per far fomentare la gente sui blog, e infatti non ci si stupisca del livello dell’informazione sportiva di Mediaset (per dirne una) perché il livello dell’utenza non è tanto migliore e non varia con la fede calcistica.

            Del Dnipro non ho proprio visto la partita, polemiche però ne ricordo. Il post partita proprio no. Qui però è sensibilmente diverso, e questa tara va concessa a mio parere, perché un 0-3 al Bernabeu dopo l’andata etc etc sarebbe stata una delle…boh, tre? cinque? migliori partite in trasferta di un’italiana in coppa nella storia…ci sta che piu di qualcuno (soprattutto lato Juve) abbia perso la brocca.

          • La vittoria del Napoli sarebbe valsa la finale, delle imprese parziali non si ricorda nessuno, e qui uso uno dei vostri modi abituali di pensare.

          • Giulio Valerio Maggioriano 14 aprile 2018, 12:59

            Non è un “nostro” abituale modo di pensare…tra un po nessuno si ricorderà più della partita, ma solo del risultato finale.

          • Cioè che avete perso. Nessuna impresa.

          • Giulio Valerio Maggioriano 15 aprile 2018, 9:41

            A me risulta un 3-1 al Bernabeu. Pur sempre un’impresa, di cui nessuno tra qualche tempo si ricorderà.

          • Quando voi perdete è un’impresa se perdiamo noi conta solo il risultato?

          • Giulio Valerio Maggioriano 15 aprile 2018, 20:28

            Perdonami, ma quali sarebbero le imprese dimenticate? Perdere col Real o col City?

          • Il Napoli ha battuto il Chelsea in casa, poi è stato battuto al ritorno, mai nessuno ha detto che avevamo fatto un’impresa. Eppure hanno vinto la Champions.

  28. Ma siamo veramente sorpresi?

    Il bello (brutto….) é che da domenica ricominceranno a beneficiare dei soliti aiutini senza che nessuno – nessuno! – si scomponga….

  29. Calciopoli 2

  30. dino ricciardi 12 aprile 2018, 11:52

    Ieri sera ascoltando a canale 5 la malafede di Cesari e Sabatini sul momento mi sono indignato.
    Ho pensato come siamo caduti in basso,questo non è più giornalismo,questo è servilismo allo stato puro.
    Credo che nemmemo a Juve tv siano cosi faziosi.
    Poi con le interviste di Agnelli e Buffon mi è passata l’indignazione e la rabbia ed ho cominciato a godere……..

    • Francesco Sisto 13 aprile 2018, 0:14

      Finalmente lo state capendo che arrivare secondi e come aver vinto lo scudetto contro questi qua.
      Da domenica vedroma lo schifo arrivare a vette mai viste prima, perche adesso devono vincere lo scudo per forza.
      Avete capito il miracolo che sta facendo il Napoli ad avere solo 4 punti in meno?
      Diro di più, io a maggio festeggiero lo scudetto, comunque vada.

      • dino ricciardi 13 aprile 2018, 13:59

        Io da mo che lo capito e scritto piu volte.
        Non è a me che devi dirlo 🙂

  31. Totalmente d’accordo con il direttore. Penso che la serata di ieri sera sia la rappresentazione di come sia ridotto il giornalismo sportivo (e non solo sportivo) in Italia. E’ stato sconcertante vedere lo studio applaudire le deliranti affermazioni di Buffon e neppure uno in quello studio che abbia provato a far notare che era andato “leggermente” sopra le righe. Mi sarei aspettato quanto meno un atteggiamento imbarazzato in studio mentre Buffon vomitava insulsaggini senza né capo né coda e invece no, applausi a scena aperta a un mezzo uomo (perché tale è uno che arriva a dire che l’arbitro ha bidone della spazzatura al posto del cuore, perché ha distrutto dei sogni e perché non si da un rigore allo scadere, se non è favore della Juventus).

    • I spero che qualcuno invii agli organi della UEFA le registrazioni. Quell’applauso e la mancanza di smentita alle parole di Buffon sono meritevoli di querela. E credo che gli organi della UEFA abbiano avvocati competenti ed agguerriti. Squalifiche esemplari anche per quei giocatori che sono andati sopra le righe, in primis Chiellini.

    • Oreste Sagliocco 12 aprile 2018, 19:28

      Un piccolo, leggerissimo dissenso l’ho notato ascoltando Ciro Ferrara affermare di aspettarsi una squalifica per Chiellini per il suo gesto,”you pay”per intenderci, ma immediatamente frenato da Di Livio con una mano e da Cesari con quale giustificazione?”non è un comportamento violento, il suo”. Ma che significa? Violento a gesti ed a parole lo si è maggiormente che non con le mani! VERGOGNA, VERGOGNA, VERGOGNA.

  32. ma ci volevano le trasmissioni di ieri sera per capirlo ? e voi continuate a ritenere la squadra sabauda come modello. basta. torniamo a parlare della nostra squadra.

Comments are closed.