La lezione di equilibrio degli influencer juventini al giornalismo tradizionale

Si può essere di parte senza avere le fette di prosciutto sugli occhi: alcuni commentatori juventini l’hanno dimostrato dopo la partita contro il Real Madrid.

La lezione di equilibrio degli influencer juventini al giornalismo tradizionale

Tra web e carta

Il web viene spesso considerato – ahinoi – la sentina di tutti i mali. Anche da tanti giornalisti che sono ancora convinti – nonostante l’impietosa evidenza del mercato – che il giornalismo cosiddetto cartaceo abbia ben altra nobiltà e statura. La realtà mostra quotidianamente il contrario, mostra quotidianamente come il buon giornalismo possa esserci sia su carta sia su Internet, come del resto comprenderebbe anche un bambino di sette anni.

Ci viene in soccorso il post partita e la reazione dei media dopo l’eliminazione della Juventus ad opera del Real Madrid, per un rigore concesso ai blancos al 93esimo. A Mediaset Premium abbiamo assistito a una puntata che sembrava uno spettacolo comico, con l’ex arbitro Cesari che sosteneva l’assoluta inesistenza del rigore, senza nessun commento allo sfogo a dir poco imbarazzante di Buffon nei confronti dell’arbitro, per non parlare dell’unanime signorsì alle parole di Andrea Agnelli.

Eppure, persino a caldo, sarebbe bastato andare su Twitter per trovare dichiarazioni di buon senso sul post-partita di Real Madrid-Juventus. Sarebbe bastato consultare alcuni account Twitter di quelli che oggi vengono definiti influencer del tifo juventino. Con praticamente tutti quelli che citiamo qui sotto ci siamo scontrati in questi anni e molto probabilmente lo faremo in futuro. Ma hanno dato una lezione di equilibrio e di obiettività che non abbiamo riscontrato né ieri sera in tv né oggi sui quotidiani dove al più abbiamo dovuto apprezzare imbarazzati silenzi. Lasciamo la parola ai tweet dei protagonisti. È una lezione per chi sostiene che la faziosità sia deteriore ed elogia i presunti giornalisti obiettivi. Si può essere di parte senza avere le fette di prosciutto sugli occhi, anche in serate sportivamente dolorose. Lo hanno dimostrato questi tifosi della Juventus.

Dai social

ilnapolista © riproduzione riservata