Barzagli: «I tifosi a Vinovo per sostenerci, niente scazzottate nello spogliatoio della Juventus»

Andrea Barzagli intervistato da Sky Sport: «I nostri tifosi hanno fatto una bella cosa, i toni erano tranquilli, nessuna contestazione».

Barzagli: «I tifosi a Vinovo per sostenerci, niente scazzottate nello spogliatoio della Juventus»

La due giorni della comunicazione juventina

Il momento della Juventus è palesemente complesso. Non difficile, quello è un altro aggettivo, la squadra di Allegri è ancora prima in classifica e ha il destino suo e del Napoli in mano. Però, come dire: due interviste fanno due indizi, quindi quasi una prova. E se Buffon ha subito parlato (a JTv) per smentire le notizie sulla lite con Benatia, adducendo a un complotto mediatico anti-Juve, tocca a un altro senatore, Andrea Barzagli, esprimere la versione ufficiale del club bianconero rispetto alla visita dei tifosi al centro sportivo di Vinovo. Notare come siano due giocatori abbastanza rappresentativi (eufemismo) a parlare in un periodo così complesso, aridaje.

Le parole del difensore della Juventus sono state raccolte da Sky Sport. E sono davvero importanti, nel senso che vanno lette con grande attenzione: «Ieri i tifosi sono venuti a Vinovo per incoraggiarci. Hanno fatto una bella cosa. Credo che l’intero gruppo abbia sentito la loro presenza. Tensione? Io sono uscito e ho percepito toni molto tranquilli. Non ci sono state minacce né contestazioni, i tifosi sono venuti per farci sentire la loro fiducia».

Anche Barzagli ha spiegato che l’armonia dello spogliatoio bianconero è assolutamente perfetta: «Siamo concentrati sull’Inter, sappiamo che è una partita dal grande valore. Dopo il Napoli? Non è successo nulla, non ci sono stati confronti né scazzottate. C’era grande amarezza e anche il giorno dopo abbiamo ripensato a quello che è successo. Ho visto grande spirito da parte di tutti, grande voglia di centrare un obiettivo che è diventato più difficile. Ma che dipende ancora da noi».

I temi

Parlando del match contro l’Inter, Barzagli richiama tutti i topos narrativi cari all’ambiente Juventus: «Stiamo preparando una partita importante, ci vuole ancora più cattiveria per portarla a casa. Adesso deve venire fuori tutta l’unione del gruppo, chi andrà in campo sabato dovrà dare l’anima. Contro il Napoli è mancato tutto, da tanto non si vedeva una prestazione così da parte nostra».

Insomma, tutto normale, almeno nelle dichiarazioni ai media. Vedremo se la risposta di Allegri e dei suoi ragazzi saprà essere convincente rispetto a questo nuovo moto di unità e normalità. Da tempo, in ogni caso, non si vedeva la Juventus dover ricorrere a due interviste in due giorni per calmare gli animi. Con Barzagli e Buffon, tra l’altro. Anche da qui, se non soprattutto da qui, leggi il momento complesso dei bianconeri.

 

 

 

ilnapolista © riproduzione riservata