Mertens, ma che fai? Porti da mangiare ai clochard e nemmeno una foto coi camorristi?

Se esiste la giustizia, non può perdere il campionato una squadra che fa 69 punti e ha un goleador (ex panchinaro) che di sera va alla Stazione Centrale

Mertens, ma che fai? Porti da mangiare ai clochard e nemmeno una foto coi camorristi?

Non me ne frega del riscatto della città

A me sinceramente non frega niente della vittoria per la città, della rinascita, del riscatto per la società e per l’amministrazione comunale, della storia che si riscrive e dell’anti-juventinismo. Il mio tifo tutto sommato solitario lo voglio gettare via come carta straccia. Però. Però non è possibile che un tecnico che fa sessantanove punti e si inventa un centravanti che gioca la domenica e poi torna a casa e compra dieci pizze da distribuire ai senzatetto della Stazione Centrale non vinca uno scudetto.

E qui mi chiedo: perché il destino si accanisce contro di noi? Fino a che punto si vuole arrivare? Dove sono finite quelle belle foto dei calciatori coi camorristi, quelle sane voci di calcioscommesse che spaccano gli spogliatoi, quelle storie succulente di genitori che prestano danaro a strozzo, i profili Twitter con i selfie con le mamme amori per sempre con tanto di smilies, quelle sacrosante invettive dei fratelli manager? Dov’è finita la monnezza, grossa, corposa, copiosa che sempre abbiamo visto dalle nostre parti, gli intrecci con le malavite, le scazzottate da bulli alle uscite delle discoteche il sabato sera?

Un quasi ex panchinaro che si scopre goleador

Perché ci è toccato pure un quasi ex panchinaro che si scopre goleador e che per di più ama la vita, ha un’esistenza libera, canta le canzoni neomelodiche, va negli ospedali per sposarsi le fan malate, aiuta i canili? Io credo sia veramente troppo, persino per uno come me, napoletano tifoso del Napoli e pronto da una vita a perdere.

Il Napoli non può perdere

Allora dico che deve esistere uno straccio di giustizia. Non quella che gira sui giornali, nemmeno quella burocratica dell‘educazione alla legalità nelle scuole. Deve esistere una giustizia che non sia un pm che apre un’istruttoria sui vaccini che fanno venire l’autismo. Devo credere che esista una giustizia che una volta tanto, anche una sola, faccia vincere il minore e scansi, tanto per cambiare, questi che vanno in tribuna con le erre mosce e le jeep, le serbellonimazzantiviendalmare sotto al braccio e un pacco di stock option per pulirsi il caviale ai lati della bocca. Insomma, o esiste questa giustizia, oppure, Mertens, abbi pazienza, dicci che sei un malvivente che gioca sotto falso nome, che ti fanno schifo gli immigrati, che la stazione non sai neanche dove sta e che al massimo giri in aeroporto ma solo in sala vip. Noi siamo pronti a qualunque sofferenza, ma a tutto c’è un limite.

Lasciamo stare il mio inutile tifo. Ma questi, sia chiaro, non possono perdere.

ilnapolista © riproduzione riservata
  1. E se pure tu, Virgilio, continui a scrivere articoli che abbiano un senso logico e un contenuto apprezzabile questi, sia chiaro, non devono perdere!

    (grazie)

  2. raniero virgilio. altro campione del paradosso……inutile.

  3. A Napoli i cani di strada sono visti come amici.ricordo che da piccolo era così (parlo degli anni 70).forse qualcosa è cambiato.non lo posso dire perché sono via da 25 anni.cmq quello che fa mertens è lodevole.merita di avere avuto dalla sorte una dote che lo fa vivere in maniera agiata.bravo guaglione .

  4. Francesco Sisto 2 marzo 2018, 18:28

    Bravo Dries, ma avrebbe fatto meglio a non postare nessun video..
    Parliamo di calcio: Questo turno mi mette l’ansia, è il primo snodo importante per la corsa al titolo, insieme alla trasferta di Milano (gli altri 2 saranno lo scontro diretto e le 2 trasferte di Roma ed Inter per la Juve).
    Io a una Rima vittima sacrificale, perche in crisi, non ci credo, mi sento che verranno a Napoli a fare la partita della vita.
    Sull’altro fronte, anche nutrendo sotto sotto qualche speranzella sulla Lazio, la ragione mi fa pensare che quelle sono le partite che la Juve non sbaglia.
    Io Speriamo che mi sbaglio, e che i 2 Ciri ci regalino una gioia, cosi da poter stappare una buona bottiglia di rosso, domani sera.

  5. Raffaele Cozzolino 2 marzo 2018, 17:33

    Dries è un grande uomo!

  6. Che mondo sarebbe senza Juventus? Un mondo perfetto

    • giancarlo percuoco 2 marzo 2018, 18:47

      ci sarebbero stati l’inter, il milan. solo che poi hanno finito i soldi…

  7. Pure quando vincemmo in Italia e in Europa il ns miglior giocatore passava le notti fuori, G.B.Vico in camicia hawaiana ? ci potrebbe lavorare sopra.

  8. eugenio muzzillo 2 marzo 2018, 15:31

    Very nice

  9. antonio lampitella 2 marzo 2018, 15:01

    Questo e’ il tipo di articoli giornalistici che purtroppo ci fanno classificare ( noi del sud) come non siamo.Il giornalista (?) vuole esprimere un concetto condivisibile ma usa un percorso ed una forma che denotano pressapochismo qualunquismo e una buona dose di confusione mentale.Foto con i malavitosi,erre moscia,stock options, pizze ai barboni,genitori presta denaro a strozzo, goleador,69 punti……..per favore di nuovo a scuola!!!Forza Napoli,Forza Dies.

  10. Raffaele Sannino 2 marzo 2018, 14:18

    I social network sono l’eden per coloro che vogliono millantare quello che non riescono a fare nella vita reale.Quasi tutto è fake.Non si spiega diversamente la moltitudine di manager,uomini d’affari,esperti di calcio….che dispensano consigli senza avere la minima competenza.Tutti si riempiono la bocca con la difficoltà della sscn ad acquistare calciatori.Invece ogni arrivo deve superare test che non si limitano al campo di calcio,devono essere prima di tutto uomini veri.Non si può liquidare tutto con la fortuna.C’è tanta competenza,la stessa che ha costruito questa magnifica squadra.Con buona pace dei “so tutto io”.

  11. giancarlo percuoco 2 marzo 2018, 14:02

    Mertens ha già vinto.
    noi siamo liberi di perdere.

    • Gennaro Russo 3 marzo 2018, 14:02

      Per me abbiamo gia’ vinto, anche se perdessimo alla fine e arrivassimo secondi: senza soldi(rispetto a loro), siamo davanti a loro e abbiamo strabiliato e meravigliato tutti in tutto il mondo per il gioco espresso: tutti ricordano l’Olanda del calcio totale,anche se non vinse nulla.
      Noi saremo comunque ricordati per quel che abbiamo fatto senza un budget adeguato e nemmeno paragonabile al potere di spesa(e non solo) di quelli li’. SONO ORGOGLIOSO DELLA MIA SQUADRA DEL CUORE.Mi ha fatto felice gia’ adesso e anche se non succede saro’ fiero di loro e non rimarro’ deluso.

  12. dino ricciardi 2 marzo 2018, 13:18

    Applausi !!!

  13. In realtà c’è un’indagine della magistratura su traffico illecito di pizze. Pare che la mozzarella messa sulle pizze provenisse da allevamenti di bufale contaminate e la passata di pomodoro fosse di origine cinese.
    La guardia di finanza afferma che Mertens non aveva lo scontrino fiscale

  14. Giuseppe Corvino 2 marzo 2018, 12:48

    ormai da Mertens mi aspetto pure un articolo sui driver sociali da finanziare per risollevare il tessuto economico sociale dell’hinterland per il Napolista.

  15. Gianni Scotto 2 marzo 2018, 12:14

    Li ho visti fare la festa a Mario Rui, altro panchinaro che sta facendo cose straordinarie. Gli hanno fatto davvero il cappottone come a scuola! Lavoro, leggerezza, sorriso, affetto, e bellezza.
    Per quanto mi riguarda, abbiamo già vinto – per il modo in cui combattiamo.
    Spero di poter vincere alla grande, da qui al 20 maggio.

    • vero, il gruppo é unito e ci crede..

      Mamma, che limone che sarebbe per gli incolori

Comments are closed.