Hasenhüttl: «Non vediamo l’ora di giocare, per noi l’Europa League è importante»

Ralph Hasenhüttl, tecnico del Lipsia, in conferenza stampa alla vigilia del return match contro il Napoli: «Affrontiamo una squadra di qualità, dovremmo stare attenti».

Hasenhüttl: «Non vediamo l’ora di giocare, per noi l’Europa League è importante»

In conferenza stampa

Ralph Hasenhüttl, tecnico del Lipsia, in conferenza stampa alla vigilia del return match contro il Napoli: «Partiamo da una buona base costruita all’andata, ma affrontiamo una squadra con grande qualità. Mertens è un calciatore molto pericoloso, per esempio. Per qualificarci dovremo essere molto attenti, loro sono venuti con tutti i migliori calciatori del’organico. Non penso diano per scontata la partita. Dobbiamo imporre il nostro gioco, fin dai primi minuti».

La differenza tra calcio italiano e tedesco: «Dal punto di vista del gioco, Juventus e Napoli sono competitive anche in Europa. Credo che il calcio italiano sia meglio di come viene dipinto. Dal punto di vista delle infrastrutture non posso dire molto, ho visto il San Paolo e mi è sembrato abbastanza vecchio. In Germania, da questo punto di vista, siamo messi bene».

Tra campionato ed Europa League

Hasenhüttl, la situazione degli infortunati e l’importanza dell’Europa League: «Keita e Orban non hanno svolto la rifinitura, Kampl torna disponibile. L’infortunio di Orban ci crea dei problemi, ma abbiamo delle opzioni. Per quanto riguarda Keita, lui fa la differenza. Anche per questo abbiamo pensato di non rischiarlo. Non vediamo l’ora di giocare, sarà una partita interessante. Tra l’altro si tratta del nostro esordio casalingo in Europa League, vogliamo fare bene. Questa competizione per noi è molto importante, vogliamo rappresentare la Germania. È un torneo con tante avversarie di qualità, Napoli compreso. All’andata noi l’abbiamo preparata bene e magari loro non sono riusciti ad esprimere il loro gioco migliore. Abbiamo disputato un match equilibrato, ad alti livelli. Entrambe le squadre volevano ottenere un buon risultato».

La scelta del Napoli di puntare sul cammino in Serie A: «Per noi Bundesliga ed Europa League hanno la stessa importanza, giochiamo ogni tre giorni e vogliamo sfruttare tutte le occasioni».

Il muro costruito per far fumare Sarri: «L’importante è essere ospitali, speriamo di poter vivere una bella serata».

La Red Bull Arena dopo il San Paolo deserto del match di andata: «Abbiamo venduto più di 36mila biglietti, le nostre partite in casa sono caratterizzate da una bella atmosfera».

Come fermare Insigne: «Cercheremo di fare il possibile per fermarlo, ha grande qualità. Ma dobbiamo difendere da squadra, pensando anche agli altri grandi calciatori a disposizione del Napoli».

ilnapolista © riproduzione riservata