Allegri: «Domani partita difficile, sull’Assoallenatori deciderò nelle sedi opportune»

La conferenza stampa di Massimiliano Allegri, alla vigilia di Sampdoria-Juventus: «Buffon e Barzagli fuori, stanno smaltendo la delusione».

Allegri: «Domani partita difficile, sull’Assoallenatori deciderò nelle sedi opportune»

In conferenza stampa

Massimiliano Allegri presenta Sampdoria-Juventus in conferenza stampa: «A Genova non è facile, la Samp non ha mai perso in casa. Giocano bene e sono migliorati rispetto all’anno scorso, sia come organico che come organizzazione. Hanno preso Zapata, Strinic e Ferraro, tra gli altri, che hanno alzato il livello dell’organico. Servirà una prestazione importante. Della Samp temo anche Giampaolo, che è un grande allenatore».

La decisione di lasciare l’Assoallenatori

«È una storia di cui mi hanno detto ora che è venuta fuori. Innanzitutto, qualora dovessi prendere una decisione, lo farei nelle sedi opportune. Non mi sembra ora il momento giusto per discutere. Come tutte le situazioni ci sono le cose che vanno e che non vanno, Io dico sempre che ciascuno di noi è nato per fare e non per chiacchierare».

La panchina della Nazionale

«È una mia ambizione ma non in questo momento, non sono candidato. Mi tolgo di scena, ho un contratto con la Juventus e abbiamo tanti obiettivi da raggiungere insieme. Della Nazionale se ne riparlerà tra qualche anno, altrimenti andrò al mare. Sto bene anche lì».

I reduci dalla settimana delle nazionali

«Domani non giocano Buffon e Barzagli, ma stanno bene. Gli azzurri stanno smaltendo la delusione, la vita va avanti e le cose si superano. Gigi l’ho visto bene, ha già avuto una bella reazione. Questi 15 giorni di Nazionale sono stati molto dispendiosi per lui, non c’è nient’altro. Rientrerà con il Barcellona. Pjanic e Cuadrado sono in buone condizioni, Juan ha qualche fastidio ma entrambi sono in grado di giocare. Decideremo domani. Turno di riposo per Dybala? Ho un dubbio tra lui e Bernardeschi».

 

ilnapolista © riproduzione riservata