Le città di mare procedono per assenze, da Paolo Villaggio a Maradona

Al non funerale di Genova per la morte del Maestro Villaggio, ha fatto eco la morte vera di Maradona nella non Piazza Plebiscito

Le città di mare procedono per assenze, da Paolo Villaggio a Maradona

I due simboli

Le città di mare, si sa, procedono per assenze. Così, al non funerale di Genova per la morte del Maestro Villaggio, ha fatto eco la morte vera di Maradona nella non Piazza Plebiscito. Il Mediterraneo è una via crucis di scambi d’identità, un Vangelo scritto dai saltimbanchi. Ci lascia l’uomo che è tutti noi, Fantozzi, e diparte con esso l’ultima sembianza dell’unico Diego. Vuote le bare, come le piazze.

Le zone costiere sorridono alle giornate della memoria, come si sorride a quei disperati che si industriano a difendere la propria cultura dal resto del mondo. Come se io, come se noi potessimo difendere la Divina Commedia, e non fosse piuttosto essa a preservare noi. Come se potessimo noi poveri arrogantucoli difendere lo Stadio Azteca e non fosse lui a doverci custodire come un’ostia per la vita eterna.

Ci lascia Diego, la piazza è spoglia

Morirono dunque i maestri, in una splendida opera doppia. Assente Genova, assente Napoli. È morto, infine, Maradona. Dall’altare ci ha sorriso, come faceva Beatrice all’Alighieri nel Paradiso – “Io veggio ben sì come tu t’annidi/nel proprio lume, e che de li occhi il traggi,/perch’e’ corusca sì come tu ridi” – l’infastidita compassione che prova il dio per il viandante qualunque.

Oh repubbliche marinare, tutti i grandi vostri figli, con o senza cittadinanza, hanno da sempre avuto sul culo noi, noi miriadi di impiegati del mondo, noi cari inferiori. Villaggio, De André, Eduardo, Totò, persino Troisi, finanche Maradona non ci hanno mai sopportato. Corruscano il viso, come faceva Beatrice, come fa il Megadirettore. A noi tocca dover lavorare per pagare il lauto compenso che spetta loro per ricordarci la nostra giusta pochezza.

Ci lascia infine Diego. La piazza è spoglia. Come il sepolcro. Resurrexit. Tutto è compiuto. Vox clamantis in deserto. Nasce oggi la giornata della sacra dimenticanza. Ei (non) fu. Amen.

ilnapolista © riproduzione riservata
  1. Virgilio, il grande Villaggio, ma ha dimenticato il fiele che sputò contro Napoli sull’inondazione di Genova. Azz ha fatto pure films napoletani dimostrandosi un razzista e poco intelligente. Pace all’anima sua.

  2. aristoteles logatto 6 luglio 2017, 18:13

    Anzitutto viviamo nel paese in cui l’ultimo(pessimo) presidente del consiglio eletto ha affermato che con la cultura non si mangia annunciando tagli ai ministeri vari(quindi meno soldi a scuole,musei che muoiono,biblioteche che chiudono ecc ecc). Poi Villaggio (pace all’anima sua) un razzista antinapoletano in meno. Maradona? È stata fatta una campagna denigratoria quando ha riempito il san Carlo adesso non vi meravigliate se qualcuno ha pensato: Domani non voglio essere annoverato tra gli stolti…vorrei gridarlo al tg 1 ma sono solo un cittadino dell’ultimo paese europeo della provincia(Napoli) più odiata e saccheggiata d’italia

  3. Quando si parla di calcio il signor Virgilio e’ uno dei pochi napolisti ancora interessanti e condivisibili….quando si parla d’altro sta scagando anche lui,come ormai tutti su questa testata.
    Dire che De Andre’,Eduardo,Toto’ (quello che nel rione Sanita’ di notte metteva di nascosto soldi sotto le porte per aiutare i piu’ poveri!) non sopportavano la gente comune e’ una ridicola bestemmia….
    In ogni caso si puo’ essere d’accordo o no con la cittadinanza onoraria conferita a Maradona,ormai e’ gia’ acqua passata,i napoletani hanno disertato l’evento,anche perche’ siamo in estate e molti sono fuori….siete Voi napolisti a farne un caso inutilmente nazionale e non capisco perche’ e in nome di cosa….

  4. Enrico Pessina 6 luglio 2017, 17:22

    Ma il Megadirettore citato che non ci ha mai sopportato è Gallo?

  5. Federico Villani 6 luglio 2017, 15:16

    Maradona ha ingraziato anche voi(quando ha avuto un pensiero per quelli che non volevano questa cerimonia), mnifestandovi la sua compassione ed affeeto!
    Io, fossi in voi, aprirei gli occhi ma soprattutto la mente!!!

    • Anche voi, fossi in voi, aprire occhi, mente. Ma chi siiii!!! vai dai tuoi!

      • Federico Villani 17 settembre 2017, 18:58

        Ma staie bbuon?
        vai dai tuoi… e chi sarebbero?
        Insieme al razzista Villaggio(che quando rilasciò tali dichiirazioni era in piena senilità, con un discreto grado di demenza)

        Sparare su Villaggio sarebbe come per me sparare su di te. Ossia come sulla croce rossa. Compà rilassati.

        • Overament te rilassa tu, vedi quello che hai scritto. Voi, manifestandovi, fossi in voi, aprire occhi mente ma chi si!! vuoi impartire?

  6. Diego della Vega 6 luglio 2017, 11:36

    Articolo avvincente come la visione forzata della Corazzata Potemkin quando gioca Napoli-Juve.

    • giancarlo percuoco 6 luglio 2017, 13:34

      Eheheh

    • Enrico Pessina 6 luglio 2017, 15:18

      :-)))

    • Jacopo Carrucci 6 luglio 2017, 15:42

      in effetti preferisco di più gli articoli del Corriere dello Sport, quelli tipo “Hamsik: ‘Voglio lo scudetto'”. O un altro grande classico. “Maradona: ‘Napoli ti amo’”

      • Diego della Vega 7 luglio 2017, 11:37

        Fantozzi leggerebbe quelli. Il Prof. Guidobaldo Maria Riccardelli adorerebbe Raniero Virgilio.

Comments are closed.