«Noi come l’Empoli? Tra tre anni». Riascoltare Sarri, guardare il Napoli e capire quanto avesse ragione

La realizzazione del progetto fu annunciata nella (controversa) conferenza stampa di presentazione di Empoli-Napoli. Tutto è andato davvero così.

«Noi come l’Empoli? Tra tre anni». Riascoltare Sarri, guardare il Napoli e capire quanto avesse ragione
Maurizio Sarri fotografato da Matteo Ciambelli

Conferenza stampa

Castel Volturno, 12 settembre 2015. Conferenza stampa di vigilia di Empoli-Napoli. Maurizio Sarri parla così, poi viene letteralmente crocifisso per una frase criptica, ma significativa. Questa: «L’Empoli? È una squadra da non prendere sotto gamba perché sono quelli che saremo noi tra tre anni, stanno continuando a lavorare su un progetto già iniziato». Sotto, al minuto 6.40, le parole “incriminate”.

Oggi quelle parole hanno un senso. In realtà, per chi ama interpretare andando oltre la scrittura spicciola delle parole, il senso era chiaro anche allora. Solo che però, oggi, ci sono i primi due anni di tre e una certa operatività totale a supportare certe dichiarazioni. C’è la scelta strategica sul mercato, anche in questa sessione, c’è la volontà di investire su un gioco, su un certo tipo di gioco; c’è la certezza di poter bypassare un rapporto almeno interlocutorio con De Laurentiis pur di portare avanti un certo lavoro. Come dire: ci sono tutte le componenti perché quelle parole trovino concretizzazione nella realtà. È avvenuto, sta avvenendo. Nonostante le avversità, le cose che cambiano e quelle che succedono e a volte si mettono di traverso. Si chiama progetto. Si legge Napoli.

Mario Rui

L’idea di questo articolo ci è venuta scrivendo e rileggendo lo scouting report di Mario Rui, pubblicato qualche minuto fa. Mario Rui, che sostituirebbe Strinic nella composizione ideale a slot della rosa di Sarri. Un terzino più offensivo rispetto al croato, più vicino alle necessità tecniche della squadra. Ecco, questo è il concetto chiave. Le necessità tecniche della squadra. Un aspetto che è legato alla tattica, alla scelta fatta l’anno scorso e proseguita quest’anno. Un Napoli costruito sul talento e su un certo gioco. Pensato e modellato su queste basi. Assemblato, sessione dopo sessione (di mercato), secondo queste linee guida.

Ounas come vice Insigne o vice-Callejon, in attesa che Giaccherini sblocchi Berenguer. Ghoulam che resta perché serve Ghoulam, non si sa se andrà così ma la sensazione è quella. Reina, poi: il simbolo di questa politica, un portiere che non dà assolute garanzie come estremo difensore puro ma che serve per tutto un insieme di significati e caratteristiche connaturate al gioco di Sarri. Al progetto del Napoli. Anzi, l’idea è quella di affiancargli qualcuno che possa imparare da lui, a giocare come lui. Uno plasmabile per Sarri, che a Sarri sopravvivrebbe anche. Meret, ma anche il nome che gira in queste ore (Geronimo Rulli, Real Sociedad): il friulano è un teenager o poco più, Rulli ha compiuto da poco 25 anni. Per il suo ruolo, è (ancora) un giovane.

Ecco, un’altra testimonianza del progetto. Che è di Sarri che ha costruito un “grande Empoli”. Si chiama Napoli, ma il punto è che sarebbe potuta andare così alla Fiorentina, al Milan, all’Inter, alla Pro Vercelli. Quando hai una società che programma, nei limiti delle sue possibilità, e si mette nelle mani dell’allenatore. Del gioco. Tanto da prepararsi il futuro in base a quei dettami, che però sono modellabili anche per altre filosofie. Facciamo che tra un anno Sarri va al City per sostituire Guardiola e il Napoli prende Semplici o Jorge Jesus, due nomi a caso tra calcio italiano ed europeo. Chi tra i due butta a mare Rog-Diawara-Zielinski? Nessuno, appunto.

Fisicità

Mario Rui è basso, al Napoli serve fisicità in certi ruoli. Un vecchio cliché. Anche questo abbattuto dalla forza del progetto. Basti pensare al Barcellona di Guardiola, tutti i calciatori offensivi (terzini inclusi, ma loro rientravano nel gruppo dei calciatori offensivi, si chiama filosofia) sotto il metro e ottanta. Qualche centimetro in difesa con Piqué, non con Puyol (alto 1.78), nello stesso ruolo in cui il Napoli ha Albiol e Koulibaly (rispettivamente 1.90 e 1.95). Il resto della squadra è concepito per giocare a calcio, che poi può essere una cosa che funziona o non funziona ma non è quello il punto. Il punto è l’idea di fondo, di base, di riferimento.

Il Napoli acquista calciatori, soprattutto giovani, che trattano benissimo il pallone. Basta guardare Marko Rog che è tecnicamente definibile come “interdittore di centrocampo”. E poi conduce la palla con tocchi brevi, rapidi, di grande sensibilità. Mario Rui continua su questa falsariga, è 18 centimetri più basso di Strinic e addirittura 20 meno di Ghoulam, ma il punto è proprio questo. Al Napoli, sulla sinistra, serve uno che semina gli avversari. Marcelo e Jordi Alba, i due terzini sinistri delle squadre più forti del mondo, non superano il metro e 75. Giocano a calcio, giocano benissimo e vincono. Sempre, o quasi sempre. Mario Rui non è a quel livello, ma è la giusta riserva per il Napoli se il Napoli deve salutare Strinic. È il progetto che funziona.

Empolizzazione

L’idea di Sarri sta trovando applicazione nella realtà. Il Napoli funziona secondo la sua concezione, acquista calciatori secondo le esigenze di questa sua concezione e pensa a se stesso partendo da queste esigenze. Ci sono cose che non funzionano, nel Napoli, ma la progettualità tecnica vive probabilmente il periodo migliore della storia del club. Perché tutto ha un senso, compiuto e definitivo.

Comprese le parole di un tecnico che voleva che il Napoli diventasse come l’Empoli. L’empolizzazione è stata figlia immediata del rafaelismo, più di quanto ci vogliamo credere e raccontare. Un concetto di fondo, applicato. Un tentativo per provare a fare il meglio. È ancora in corso, manca un anno alla prima scadenza. Vediamo, con la fiducia che abbiamo imparato a riconoscere a tutto questo, a cosa possiamo arrivare. Sarà divertente.

Alfonso Fasano ilnapolista © riproduzione riservata
TERMINI E CONDIZIONI
  • Fe.Im.73

    Infatti! Tranne gli stolti scribacchini tutti quelli dotati di un pò di intelletto capirono cosa voleva dire.

  • Diego della Vega

    Due cose: la prima è che sappiamo bene quanto ogni allenatore abbia i suoi feticci. Ma con Sarri visto quello che è successo con Valdifiori e Tonelli, la cosa sinora non ha funzionato. Secondo: Mario Rui è più forte di Strinic? Per me, no.

    • dino ricciardi

      Ciao Diego,
      Valdifiori non è farina del sacco di Sarri.
      Per Tonelli non è colpa di Sarri se è arrivato rotto.
      Quel poco che ha giocato ha fatto bene.

      • Me

        Poi lo vogliamo anche dire che Zielinski viene da Empoli ed è un futuro campione? Che Hamsik veniva da Brescia, Cavani da Palermo, e compagnia cantante? Non compriamo più giocatori da Empoli per fare un dispetto a Sarri anche se sono aderenti al progetto finché non se ne va? Perché pare che se da giovane non giochi già nel Real o Barcellona poi sei scarso. Poi il fatto che continui a ripetere che non si occupa di mercato, che Valdifiori non l’abbia voluto lui, nessuno li calcola, è un fissato che vuole i suoi pretoriani. Ok.

        • dino ricciardi

          Valdifiori l’ha voluto il Presidente quando Sarri non era ancora l’allenatore del Napoli.
          https://www.tuttomercatoweb.com/napoli/?action=read&idtmw=694358

          • Me

            Eh, vaglielo a spiegare a chi dice “Sarri è un fissato, ci sta facendo comprare tutto l’Empoli!”

          • Il Boemo

            Per me già aveva un mezzo accordo con Sarri, pure se venne poi preso dopo mihajilovic

          • quqquacha

            il paranoiometro punta in maniera allarmante al livello “shie kimike”

          • Il Boemo

            Benitez era andato da un pezzo vuoi che de laurentiis non abbia sondaggiato anche Sarri? Dubito Sarri sia stata un’idea dell’ultim’ora sebbene partisse dietro il serbo e Montella.

          • quqquacha

            Guarda, il problema è che la tua ostilità a Sarri è risaputa e documentata da mesi di commenti negativi spesso fuori luogo, mi sembra inutile continuare a discuterne. Tranquillo, un altro anno e poi finalmente avrai un altro allenatore che vedremo quale prestigio regalerà a questa squadra e che cavalli di razza farà comprare ad ADL. Inutile discutere a chi condunce una crociata per questioni di principio. Comunque rassegnati, Benitez non c’è più e non tornerà, fattene una ragione.

          • Il Boemo

            Siete voi che prendete ogni critica a Sarri per lesa maestà, ho sempre sostenuto che sarà difficile migliorare Sarri. Mi pare lo steso errore fatto con Benitez, ma la tifoseria napoletana deve sempre santificare o demonizzare i tesserati della SSCN? Una critica serena non si può avere? Magari si rispecchia l’indole della città o del meridione alla religiosità che vi devo dire…

          • quqquacha

            Peccato che io sia di Lecce, viva a Roma dopo aver vissuto tre anni in Irlanda e qualche tempo a Milano, a Napoli ci sono stato praticamente solo da turista. Detto questo io non santifico nessuno, però mi fa ridere “critica serena” quando si parte dal rifiuto della realtà per lanciare la critica. Addirittura i complottismi su Sarri che ordina l’acquisto di Valdifiori prima ancora di essere contattato da ADL come possibile futuro allenatore del Napoli. Vabeh.

          • Fabio Milone

            SE Sarri dovesse andare via, credo che arriverebbe… Semplici.

          • Fabio Milone

            sondato….

          • dino ricciardi

            Non credo.
            E po Sarri in diverse interviste al riguardo ha fatto capire tra le righe che Valdifiori non lo ha voluto lui.
            E si è visto….

          • Il Boemo

            Quando non conviene non li ha scelti lui. Avrà capito dopo il cambio di modulo che non era adatto a quel livello.

          • dino ricciardi

            Allora vediamo se ragionando ti fai capace.
            Valdifiori è stato contattato a Marzo e preso almeno un mese prima che Sarri firmasse con il Napoli.
            Il mese di giugno si parlava del Serbo come allenatore,di Emery,eccc
            Sarri è stato almeno la 3 scelta.
            Altra chicca,lo stesso Valdifiori in un intervista a meta campionato disse in modo polemico che era stato scelto da De Laurentis e non era un figlioccio di Sarri come si diceva.
            Poi se non ti basta,non so che dirti.
            Ma toglimi una curiosità….proprio non riesci a digerirlo Sarri?
            Mai una volta che gli dai credito….

          • Il Boemo

            Nel calcio non do credito proprio a nessuno compreso Sarri, Maradona o chicchessia. E sono tre oggi. Sarri fu contattato già dalla partita del Napoli con l’Empoli, poi dela avrà pensato anche ad altri profili in quel momento superiori a lui. Una volta preso Sarri Valdifiori se ne poteva stare pure a casa. È che a quel tempo non si dava più tutto questo credito a Jorginho, che doveva addirittura partire.

          • dino ricciardi

            girala come ti pare.
            Rimane il fatto che Valdifiori non è stato chiesto da Sarri semplicemente perchè quando è stato comprato non era ancora l’allenatore del Napoli.
            Questi sono i fatti.

      • Diego della Vega

        Tonelli non è un giocatore da Napoli. Nelle partite in cui ha giocato (segnando tra l’altro due gol) ha evidenziato limiti tecnici evidenti.

        • dino ricciardi

          Può darsi.
          In panca non lo vedo male, per me ci può stare.

          • Diego della Vega

            Per carità in panca assolutamente si. Tenendo presente comunque che l’Empoli non ce lo ha regalato e quindi capisco anche un’eventuale cessione visto che si tratta della quinta scelta come centrale, che per una difesa a 4 significa non giocare mai in ogni caso. Ma concordo che un’altra chance visti gli infortuni dell’anno scorso se la merita.

        • Franco Sisto

          In effect Tonelli è uno dei migliori difensori (nel senso stretto del termine) che abbiamo, inoltre garantisce una certa alternativa tecnica agli altri quatto centrali in rosa, avendo caratteristiche fisiche divers.d

    • quqquacha

      La disputa su chi è più forte tra Strinic e Rui è insensata, ma ci si vuole ostinare sul fatto che Sarri è un fissato che vuole ricomprarsi tutto l’Empoli. Strinic se ne vuole andare e serve un sostituo, se Rui è più o meno forte di lui poco cambia, lui se ne vuole andare e basta. Poco c’entra Sarri, mettetevi l’anima in pace.

      • Il Boemo

        C’entra invece perché altrimenti il napoli non faceva pressione sul procuratore per costringere la Roma a cederlo.

        • quqquacha

          Vabeh allora facciamo finta di non capire pur di avere ragione… che te devo dì.

          • Il Boemo

            Cosa dovrei capire? Nelle conferenze stampa si dicono tante bugie…

          • quqquacha

            Guarda non è difficile se ti ci applichi:
            1) si vuole confermare (giustamente) Ghoulam
            2) Se resta Ghoulam Strinic se ne vuole andare, vuole giocare di più. L’ha detto chiaramente il suo procuratore, non sono chiacchiere da giornalai
            3) se se ne va Strinic serve un altro terzino
            4) i terzini forti costano molti molti soldi
            5) Serve un terzino di riserva, non un titolare. Quindi un giocatore che avrebbe pochissime occasioni di entrare negli schemi e nel gioco di Sarri
            6) l’unica alternativa fattibile, economicamente conveniente, già integrata nel sistema Sarri è Mario Rui, ti piaccia o non ti piaccia (come non piace a me) questa è la minestra. Senza bisogno di scomodare complotti, bildemberg e invasioni aliene. Né tantomeno la presunta fissazione di Sarri per l’Empoli.

          • Antonio Baiano

            E però se arrivano gli alieni magari ce ne fanno avere uno meglio di Mario Rui… 😀

          • Il Boemo

            Io non so se è tanto giusto confermare Ghoulam, invece. In fase difensiva lui e Hysaj non mi hanno convinto per niente, ma qui ormai si procede per luoghi comuni tipo quello che ormai siamo il Real Madrid e l’anno prossimo diamo 10 punti di distacco alla seconda. 😉

          • quqquacha

            Eccerto, buttiamola in caciara con la storia del Real. Per quel che mi riguarda potrebbe anche succedere che arriviamo 12mi data l’irripetibilità della stagione scorsa. E’ giusto confermarlo, sì, salvo se non trovi di meglio. Ovviamente Marcelo non è un’opzione. Ma se si vuole procedere per luoghi comuni che vogliono che il problema è il pappone che non vuole spendere allora…

      • Diego della Vega

        Non è una disputa. Uno è un nazionale croato con una discreta esperienza internazionale. L’altro è onesto pedatore di provincia con tanta gamba, tecnica accettabile e fisico da lanciatore di coriandoli.

        • quqquacha

          Ok, ma la realtà con cui a tutti noi tocca fare i conti, dice che Strinic se ne andrà. Ergo il confronto comunque non si pone.

          • Diego della Vega

            Si pone nella misura in cui l’obiettivo sia sempre rinforzarsi. Qui ho qualche dubbio. Ma lo vedremo presto.

        • Ciccio Bomba

          sarri apprezza strinic. lo terrebbe. è il croato che vuole andar via perchè non vuol perdersi il mondiale e ha bisogno di giocare con continuità.

          • Diego della Vega

            Ma infatti non sto dicendo che Sarri ha cacciato Strinic per Mario Rui.

    • Marazola

      Valdi preso prima di Sarri e lui preferì jorginho e tonelli preso quando nn si sapeva se restava e fa il 5 difensore ed è pure bravo

  • Eduardo

    E mancato poco che arrivasse pure zaponara😂😂😂😂

  • Ciro Vallone

    Scusate , ma non è che dobbiamo prendere per oro colato tutto quello che dice Sarri. Ve le ricordate le considerazioni che fece a suo tempo su Saponara? Lui è un grande istruttore , un inventore di calcio , ma come stratega lascia molto a desiderare , ed ho l’impressione che questo difetto si porti dietro alcune sue valutazioni tecniche su determinati calciatori.Io continuo a ritenere Mario Rui un mezzo terzino( molto forte con la palla tra i piedi , ma dal punto di vista dinamico e della velocità , molto limitato). GHoulam ha degli ottimi piedi ( forse non come quelli di Mario Rui ) , ma soprattutto è un cavallo su quella fascia, per tutti i 90′ munuti . Mario Rui cala vistosamente nei secondi quarantacinque minuti. Ma li conoscete i calciatori ?

  • carmas75

    Alfonso bell’articolo, ma una precisazione su KK, non e’ assolutamente alto 195cm, la sua altezza e’ 187cm, lo disse anche il Dott.De Nicola subito dopo le visite mediche.
    Su Wikipedia e’ sbagliato, transfermarkt ha i dati giusti https://www.transfermarkt.it/kalidou-koulibaly/profil/spieler/93128

    • Me

      A fianco ai nostri nani sembra alto quasi 2 metri, poi lo vedi a fianco ai giganti del Real e capisci le reali proporzioni XD

      • carmas75

        E’ comunque molto alto ed ha un ottimo stacco, purtroppo non ha il tempo degli inserimenti

  • Ciccio Bomba

    come ho scritto altrove, a mio parere i meriti di Sarri sono anche “politici”: grazie alla sua identità di gioco, riconosciuta tra le migliori d’Europa unanimemente, ha innescato un circolo virtuoso che adesso porta dei giocatori europei di valore a preferire Napoli e il Napoli a tantissime altre realtà, laddove prima veniva scartata per problemi vari quali la pericolosità della città, per i diritti d’immagine complicati ecc…

  • Il Boemo

    Che poi era chiaro che intendesse dire nella recezione del gioco da parte dei giocatori, ma qualcuno tra i giornalisti volle capire altro (ma come paragona il napoli all’empoli?)

  • Marazola

    In tre anni perché l empoli era organizzato e giocava meglio per dire della juve ovvio che chi è intelligente capisce che la differenza la fanno gli uomini e le qualità

  • Marazola

    Zielinski hysaj da empoli son forti valdifiori preso prima di sarri infatti gli preferi da subito jorginho tonelli rotto ma comunque per riserva è bravo

    • quqquacha

      Bravo e anche decisivo visti i suoi gol. Si fa troppo in fretta a crocifiggere pur di sostenere la propria idea, qui.

  • ArMa

    Bravo Fasano. Un articolo obiettivamente onesto. Senza pregiudizi ideologici. Perfetto il richiamo alla statura media del Barcellona.
    Purtroppo nel mondo del calcio parlato ogni anno va di moda un nuovo termine (qualità, densità) che viene spesso usato a caso. Quest’anno è di moda il termine “fisicità”.

    • TaRo

      Per quanto stimi Sarri, però sempre per amore di verità bisogna riconoscere che proprio lui ha citato la statura o comunque le doti fisiche fra le lacune nostre o punti forti degli altri, in particolare dopo i gol subiti da Sergio Ramos

      • ArMa

        Ramos è un campione. Secondo me riuscirebbe a segnare anche contro i Watussi.
        La fisicità a cui faceva riferimento Sarri riguardava di più il centrocampo ed aggiungeva: ” se i miei giocatori, bravissimi tecnicamente, avessero anche la fisicità non giocherebbero nel Napoli ma nei top club europei”.
        Insomma non sempre si può avere ‘a votte chiene e ‘a mugliera ‘mbriaca.

  • vicchiariell

    caro fasano, aiaiaiai, il giornalismo questo grande defunto ….
    ormai si può dire tutto e il contrario di tutto… addirittura l’intervista di sarri di 2 anni fa??? vuoi dire che l’empoli aveva un progetto? sarri aveva costruito il futuro ? lo abbiamo visto un anno e direttamente in serie b bel progetto, un modello, guidato da chi poi aveva appunto fatto il secondo a sarri. Il napoli nelle mani di sarri? volete crederci vogliamo ? fate pure ma difficilmente peppone fa la messa al posto di don camillo nella sua chiesa. Sarri ha idee molto chiare sul gioco, è innegabile, e se si giocasse ogni7/8 giorni per me con 14-15 giocatori vincerebbe la champions ne sono convinto, il problema non è così, e che il toscano debba crescere molto, quanto noi tifosi, voi giornalisti e quanto la società. La questione Mario rui non è legata l 1,68 che è sempre l’ultimo argomento messo in campo ma a fottori ben + consistenti
    1) reduce da un anno inoperoso, gravissimo infortunio, vi ricorda qualcuno? come sono andate a finire queste situazioni che abbiamo ampiamente già vissuto
    2) qualcuno lo ha visto al rientro? io si ha fatto letteralmente pena
    3) nella roma riserva se la roma lo cede è per rafforzare il napoli? siamo onesti è credibile questa barzelletta
    4) ha i piedi storti, dettaglio non trascirabile a mio modesto parere
    5) non è assolutamente veloce e per una squadra offensiva come il napoli qualcuno capace di recuperare secondo me non sarebbe poi così male
    6) siamo all’ennesimo acquisto dall’empoli vogliamo fare un bilancio? di 4 giocatori finora arrivati 1 ha conquistato la maglia di titolare, hysaj io personalmente non lo discuto, molti lo fanno, per me si busca la pagnotta e se ogni tanto ruotasse renderebbe di +.
    zielinsky qua o zielinsky la vale 100 -200 -300 milioni al momento non sappiamo il ruolo, quando è in forma spacca peccato che questo al momento succeda 1 ogni 3/4 partite, e sia riserva di una che è statopagato molto meno, per carità è giovane ha talento e vedremo anche a me piace. Altri 2 presi sempre come prima scelta pagati decine di milioni non pervenuti, non adattati, rotti e cose varie, vogliamo credere che mario rui sia meglio di strinic? che il fatto che abbia giocato una stagione nell’empoli sia ragione + che sufficiente? ma strinic di stagioni con sarri ne ha fatte 2 e nel napoli che è leggerissimamnte diverso dall’empoli
    7) d’accordo strinic non è una fionda, ma Rui???? peggio del carretto con il ciuccio senza una gamba del nonno
    8) strinic non è il gigante di rodi è solo 1,86 cm, mario rui è leggermente + basso di 18 cm!!!! una squadra che su calcio d’angolo sembra cenerentola il principe e i 7 nani, ormai siamo la nazionale dei puffi
    9) la profezia su saponara il “fuoriclasse”e il suo destino ad una big mi sembra alquanto illuminante sulle capacità dell’allenatore d’individuare i futuri campioni
    Ci volete raccontare la favoletta del progetto sarri? la programmazione sarri? d’accordo, ma la sensazione è proprio opposta i diverbi tra don camillo e peppone sono proprio dottrinali, don camillo vuole giovani da valorizzare perchè pensa anche al futuro, sarri pensa a brevissimo termine e l’acquisto pavoletti lo dimostra ancora una volta, perchè se riesce a fare qualcosina di concreto sarà chiamato da una big, probabilmente estera, (li voglio vedere quando dirà che i giocatori devono imparare l’italiano che succede) diciamo che è un mazzarri 2.0, ma mazzarri qualcosa la vinse e con giocatori ben + scarsi

    correggete i dati k2 1,95 lo da wikipedia chiaramente falso l’altezza è 1,87 quella di albiol è corretta 1,90

    • Alfonso Fasano

      Vicchiariell, se il mio testo è giornalismo defunto, la sua replica è pura e semplice opinione. Rispettabile, esattamente come la mia. Non documentata, per tutti i punti, fino al dato dell’altezza di Koulibaly (inconfutabile). Io in questo pezzo non porto statistiche, ma qualcosa mi dice che lei non mi possa dimostrare i seguenti punti: Mario Rui ha i piedi storti, è un carretto con il ciuccio, e tutta la serie di pareri che lei esprime.

      Quindi, come dire: 0-0. Può tornare a leggere il giornalismo sportivo, quello vivo, quando vuole. Ma anche questa resta una sua opinione. Se permette, anche questa abbastanza discutibile.

      • vicchiariell

        dai non fare il suscettibile, il giornalismo è critica sincera, venire a raccontare favolette con il supporto di una conferenza stampa di 2 anni fa, che per altro non hai sentito perchè ci sono almeno una quarntina di perle, contraddizioni di ogni tipo con quello che sarri ha detto negli ultimi mesi
        La perla su saponere è un opinione?
        tonelli ? valdifiori? la panchina di mario rui? il suo infortunio sono opinioni? dai smettila, se la roma ti rifila l’ennesimo pacco empolese una ragione ci sarà o anche uesta è un opinione. Vedi il giornalista non si sposa con nessuno, i meriti ci sono e non c’è bisogno d’inventarsene altri farlocchi
        la nazionale dei puffi soffre sui calci d’angolo prendere un difensore basso è normale che generi dubbi. Una squadra che prende una valanga di goal cerca un terzino offensivo, che poi chi sarebbe questo terzino offensivo mario rui? ma almeno una partita di mario rui nella roma te la sei vista? ti ripeto albiol è + alto di kk e il fatto che tu non lo sappia è grave, guarda su transfermarkt poi mi racconti

        • Raffaele Sannino

          Finché non arriverà il tweet presidenziale,non ci crederò.Mario Rui al Napoli ,per dirla alla Fantozzi ragioner Ugo:”è una cag@ta pazzesca”

          • vicchiariell

            cmq deve superare sempre le accurate visite mediche del dr de nicola

    • Luigi Ricciardi

      Ciao,
      Sarri non diceva che ad Empoli si stava costruendo un progetto, ma che il suo Empoli che aveva appena lasciato era già una fase avanzata di un progetto, che vedeva automatismi avanzati in ogni fase di gioco. Automatismi che abbisognavano, a suo dire, di almeno 3 anni per essere realizzati, e ora siamo al terzo anno di Sarri al Napoli, e che si vedono anche nel Napoli stesso.
      Il suo Empoli è stato smantellato strada facendo, ed è quello il motivo per cui quell’idea di squadra non c’è più o, meglio, magari c’è ancora, ma i giocatori sono davvero troppo scarsi.

      • Fabio Milone

        Andiamo ragazzi, si era capito sin dall’inizio che sarri non paragonava il Napoli all’Empoli tout court.
        Quello che voleva dire era chiarissimo: ci vorranno almeno 2-3 anni per raggiungere certi automatismi di squadra, a prescindere dalla qualita’ dei giocatori (sulla quale e’ impensabile fare paragoni).
        Tra l’altro sara’ un potenziale alibi in meno che Sarri avra’ eventualmente a disposizione: non potra’ piu’ affermare che i suoi complicati automatismi ancora devono essere limati e raggiunti.

    • vincy

      L’empoli aveva un gran progetto tecnico.
      È salita con 3 lire in A

  • Santiago

    Sul punto della fisicità il paragone con il Barcellona di Guardiola è fuori luogo.
    Quella è stata una delle squadre di club più forti e vincenti della storia del calcio.
    Quei giocatori erano poco “fisici” (anche se non sono d’accordo sul fatto che Messi, Villa, Xavi, Busquets fossero poco fisici), ma erano i giocatori più tecnici del pianeta in quel momento tutti al massimo delle loro carriere e tutti messi nel sistema giusto in un mix probabilmente irripetibile (gestito da uno dei migliori allenatori del Mondo degli ultimi 10 anni).

    In comune con questo Napoli ha solo un’ispirazione al gioco di posizione, così come Muriel afferma di ispirarsi a Ronaldo quando gioca.

    • Luigi Ricciardi

      Ciao Santiago, era un paragone di massima.
      Come sai, giocatori forti fisicamente e tecnici costano moltissimo e il Napoli, non potendoseli permettere, prende quelli solo tecnici.
      Ovviamente per sommi capi…

  • Jean Paul Sartre

    Napoli ed Empoli sono simili, tutt’e due zeru tituli.

    • Lluixhi

      Bentornato gobbo!
      I tuoi sagaci commenti mancavano a tutti.

    • Me

      Stai un’altra volta qua? Speravo che alla fine l’evoluzione avesse fatto giustizia dell’aberrazione che rappresenti.

  • vicchiariell

    sarri fa il suo lavoro e anche bene però non spariamo cavolate lui si è unito ad un progetto già ben delineato, i giocatori venivano dalla società e da benitez, gli inserimenti di sarri sono stati poco incisivi se non nulli, solo hysaj ha trovato spazio anche perchè ha trovato un maggio ormai alla frutta. Nell’intervista ci sono moltissime incongruenze con le cose che diceva poi un anno dopo. Sarri ha molti meriti inutile inventare meriti di un progetto che a napoli c’è da anni sarri si è accoppiato bene ma il progetto non certamente c’era e anche il gioco (sarri lo ha migliorato ma non è partito da 0) c’era e a dire la verità anche qualche coppetta, che adesso manca. Rendiamoci conto che stiamo creando un mostro

    • Nevio Pizza

      vicchiarie’, la tua analisi non è sbagliata ma sarri ha inserito e come alcuni elementi nuovi.
      in primis ha recuperato koulibaly, che dopo il secondo anno di benitez era da buttare.
      hysaj lo nomini già tu. ha recuperato alla grande jorginho, reinserendolo in un discorso tattico cucito su misura. ha lanciato diawara e zielinski, reso grande insigne, reso immensi prima higuain e poi mertens…insomma, niente niente non ha fatto….

      • vicchiariell

        io non credo che sarri non abbia fatto nulla anzicredo che sia un grande allenatore, solo che trovo assurdo beatificarlo per cose che non ha fatto e preferisco apprezzarlo per quello che si ha fatto. Io non credo che k2 fosse da buttare, penso che il napoli avesse problemi dietro, cosa che continua ad avere e i 39 goal subitilo dimostrano. Jorginho lo volle proprio benitez che profeticamente disse questo è un grande acquisto per il futuro ( non sono unnostalgico di benitez per nulla). Certamente Sarri ha sviluppato l’attacco del napoli, non ho nessun dubbio, ha rimesso hamsik al suo posto in mezzo al campo. Ma su mertens per esempio non aveva tutte queste convinzioni visto che ha voluto a tutti i costi pavoletti,(18 milioni!!!) era una soluzione d’emergenza e il giocatore ha risposto alla grande. Diawara lo ha lanciato donadoni, anzi direi che proprio jorginho quest’anno è stato parecchio pregiudicato da sarri perchè schierato e spremuto troppo soprattutto tra settembre e ottobre, il giocatore mi è parso recuperato solo nell’ultimo mese per l’80% della stagione ha avuto grosse difficoltà. A me piace hysaj ma tra i titolari è uno dei + criticati. Per me sarri ripeto è un grande ma con la beatificazione stiamo creando un mostro, preferirei considerare le grandi cose che ha fatto e criticare gli errori, se questo che già ha un ego grande,poi si crede un dio può solo commettere errori, quando ti credi perfetto e infallibile il rischio è grande.

  • michele o pazzo

    Il Barcellona di guardiola aveva busquets come lungo, noi un calciatore di quella stazza non l’ abbiamo, comunque del fisico te ne puoi fregare se hai xavi e iniesta, noi seguiamo quel modello, fatte le debite proporzioni, ma non avendo, né potendo avere fuoriclasse di quel livello, per migliorare puoi scegliere di prendere un giocatore più forte fisicamente dei nostri, ma non più scarso tecnicamente (per esempio milinkovic-savic), però per prendere questo tipo di calciatori ci vogliono molti soldi.

    • vincy

      Solo che Milinkovic savic GIUSTAMENTE se deve cambiare maglia lo fa per un top club e non per il Napoli.
      E giustamente la Lazio chiede non meno di 50 milioni

      • michele o pazzo

        La rosa del Napoli è già molto forte, difficilmente si può migliorarla con calciatori che valgono intorno ai 10mln o che vengono da squadre come Udinese, Bologna ecc.
        Per come la vedo io, o prendiamo giocatori già fatti e finiti, magari da lazio o Fiorentina, ben pagati, oppure stiamo bene come stiamo, al massimo possiamo prendere qualche giovane per il turn-over.

  • FiMarciano

    Se la società non la smette di prendere solo ragazzini da lanciare e inizia a dare a Sarri pure qualche tassello d’esperienza di livello superiore, nonostante il suo meraviglioso gioco rischiamo di rimanere ancora con le mani vuote.
    Mario Rui non porta niente di quello che già abbiamo. Non mette e non toglie.
    Ghoulam eppure lo stesso Strinic forse gli sono addirittura superiori

    • vincy

      Giocatori già pronti a Napoli non ci vengono x 2 motivi;
      -ingaggio (vogliono l ultimo ingaggio importante se si trasferiscono)
      -non vogliono sudare con Sarri.

      Il Napoli I campioni se li costruisce in casa ( insigne mertens Ghoulam hysaj hamsik etc.)

      • FiMarciano

        Dissento e ti spiego io perché a Napoli i giocatori già pronti non ci vengono:
        – perché Dela non li cerca neppure in quanto spesso hanno già una certa età e quindi spesso non può più rivederli (dicasi plusvalenza)
        – perché li devi pagare per quello che valgono. Giustamente.

        Il Barcellona e il Bayern più o meno praticano lo stesso gioco di Sarri, eppure li ci vanno e sudano
        Esempio fatto giusto per smentire sta cosa.

        • vincy

          Quindi vorresti paragonare l’appeal di barca e Bayern a Napoli??
          Aahahahhah
          Allora fanno bene gli juventini a percularci

          • FiMarciano

            Assolutamente, dico semplicemente che Dela non li cerca neppure.perché li vuole PROSPETTICI. (dicasi plusvalenza)

          • vincy

            Il problema di quello che dici é che i fatti dicono altro.
            Tra le squadre di alta classifica il Napoli é quella che vende meno.

          • FiMarciano

            Ma siccome è la Juve la squadra da battere al momento in ottica scudetto siamo con le mani in mano affidandosi solo nei miracoli di Sarri.

  • FiMarciano

    Addirittura per santificare l’attuale mercato della nostra società siete andati a scomodare il Barcellona.
    Mario Rui adesso è come Marcelo e Jordi Alba?
    Ma scherziamo o cosa?

  • Antonella Capaldo

    ho letto un commento sulla sconfitta dell’under 21 di ieri paragonata a quella patita dalla juve contro il real m, e la criticaa era che aveva giocato troppo all’italiana, raccolta dietro aspettando l’errore dell’avversario, senza osare sortite in fase offensiva, in definitiva senza gioco. mi ha ricordato qualcosa………

  • vincy

    Concordo con Alfonso a parte il pezzo su Mario rui:
    -é impossibile trovare nel mondo un terzino che piace a Sarri sui 5/10 milioni?
    -dobbiamo dare 10 mln alla Roma, nostra avversaria? Stiamo prendendo un giocatore che ha dimostrato di non essersi ripreso dalla infortunio

  • Alfonso De Vito

    Un pò di fisicità in più però non farebbe male di sicuro. Specie dietro. Solo che quelli grossi che giocano pure molto bene a pallone costano davvero tanto. Il parallelo col barca di guardiola è comunque forzato, aveva dei tali mostri a centrocampo che davvero i principi di gioco del Napoli (avere sempre il controllo del gioco e del pallone) li realizzavano a livelli per noi (per noi e per chiunque altro) irrealizzabili: Giorgino non è sicuramente paragonabile a Xavi, Hamsik è un grande giocatore ma non è Iniesta e ci manca un certo Messi…