La Roma rimpiazza Rudiger col messicano Moreno. E se fosse successo a Napoli con Koulibaly?

Il 29enne centrale messicano è il primo colpo di Monchi. Alcuni tifosi giallorossi invitano a una “giusta accoglienza”, un po’ il film vissuto a Napoli da David Lopez.

La Roma rimpiazza Rudiger col messicano Moreno. E se fosse successo a Napoli con Koulibaly?

Messico e nuvole

La Roma ha annunciato il suo primo acquisto. Si tratta di Hector Moreno, difensore 29enne del Psv Eindhoven. Messicano, capitano della Tricolor, nickname della nazionale del paese centroamericano. Prezzo del cartellino: 5 milioni di euro circa. I tifosi della Roma, alcuni, hanno iniziato a contro-ironizzare. Anzi, a fare prevenzione all’ironia. “Ora, mi raccomando, accogliamolo con pernacchie e insulti come abbiamo fatto con Fazio lo scorso anno”. Che poi, proprio Federico Fazio è stato l’assoluto leader difensivo della Roma di Spalletti.

Ecco, noi a Napoli sappiamo cosa si prova. Una delle peggiori pagine di storia del tifo offerte dal pubblico napoletano fu scritta nel giorno dell’arrivo di David Lopez. Fu un momento davvero vergognoso per il rapporto tra tifosi e club. Il Napolista scrisse quel giorno un breve pezzo per complimentarsi, ovviamente in maniera sarcastica, nei confronti di quella parte malata del tifo che addirittura insultò su Twitter il centrocampista catalano. Che, due stagioni dopo, fu salutato con tanti applausi alla sua professionalità.

Napoli come Roma

Scriviamo quest’articolo per assurdo, sperando che Napoli possa essere cresciuta sotto questo punto di vista. Cosa sarebbe successo se fosse stato il Napoli a completare quest’operazione di mercato? Anzi, diciamola bene: cosa sarebbe successo se il Napoli avesse aperto il suo mercato da seconda in classifica (la Roma è arrivata seconda in classifica) con l’acquisto di un difensore 29enne messicano? Tra l’altro, per 5 milioni di euro mentre si parla che Rudiger possa andare all’Inter?

Forse si sarebbe ripetuto il teatrino pessimo dei giorni di David Lopez. O forse no. Speriamo di no. Quel che è certo, è che Monchi ha fatto la cosa giusta. Sta facendo la cosa giusta. Ha messo a segno il suo primo colpo di mercato uscendo completamente dai radar (chi ha mai letto di Moreno alla Roma, finora?) e fregandosene preventivamente delle critiche (preventive) dei suoi tifosi. Prevenzione per prevenzione. Il lavoro contro l’attacco gratuito.

Certo, non siamo impazziti. Sappiamo che Moreno, 29enne messicano, non dovrebbe valere un Rudiger o un Manolas. Forse sarà al livello di Fazio, di certo conta 77 presenze con una nazionale importante. Allo stesso modo, però, ogni calciatore va giudicato per quello che rende in campo. Non per quello che è stato pagato – anche se questo può essere un indicatore – o per la mancanza di una grande occasione nella sua carriera. Da questo punto di vista, Roma e Napoli si somigliano molto. Non contestualizzano la propria dimensione, finendo per non apprezzare il lavoro di persone che sono a tutti gli effetti professionisti del calcio.

La tifoseria azzurra, però, sembra abbastanza concorde nel giudicare positivamente quello che è stato il premercato del Napoli (ne abbiamo parlato proprio oggi, in questo pezzo). Vediamo come accoglierà i Berenguer, gli Ounas o i Widmer che saranno. Non molto diversi dai Moreno. O dai Rincon della Juventus (criticato pure lui, tantissimo, da una fetta di tifosi bianconeri). L’opinione sul calcio, un po’ dovunque, fa decisamente fatica a essere oggettiva, a calarsi nella realtà.

ilnapolista © riproduzione riservata